Frittelle di baccalà con uvetta

PRESENTAZIONE

Le frittelle di baccalà con uvetta sono delle piccole pepite fritte molto gustose e particolari per l’ accostamento dolce-salato che l’uvetta crea insieme al baccalà, molto sapido.
Ad unirli è una semplice pastella preparata con acqua e farina che legherà alla perfezione questi due ingredienti molto diversi tra loro ma altrettanto saporiti e appetitosi!

Leggi anche: Frittelle di baccalà

INGREDIENTI

538
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 22 frittelle
Baccalà dissalato 450 g
Uvetta 80 g
Acqua ghiacciata 200 ml
Farina 00 150 g
Lievito istantaneo per preparazioni salate 2 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Timo fresco 2 rametti
per friggere
Olio di semi di arachide q.b.
Preparazione

Come preparare le Frittelle di baccalà con uvetta

Per preparare le frittelle di baccalà con uvetta versate l’uvetta in una bacinella e ricopritela con dell’acqua tiepida per farla ammorbidire 1; lasciate l’uvetta in ammollo per almeno 30 minuti per farla reidratare. Proseguite poi con la pulitura del pesce. Prendete il baccalà dissalato e con un coltello eliminate la pelle 2. Tagliate il pesce a listarelle 3;

riducetelo poi in pezzettini e tritatelo al coltello 4. Ponete il pesce tagliato in una ciotola e mettetelo da parte. Nel frattempo preparate la pastella: in un recipiente mettete l’acqua fredda 5 e la farina setacciata 6.

Mescolate bene la pastella con le fruste per evitare la formazione di grumi 7 fino a quando otterrete un impasto denso ed omogeneo. Mettete le foglioline di timo 8 e regolate di sale e di pepe 9.

Trascorsi 30 minuti, scolate e strizzate l’uvetta 10 e aggiungetela al composto 11 insieme al lievito 12, continuando a mescolare con le fruste.

Infine unite il baccalà 13 e con una spatola amalgamate bene tutti gli ingredienti 14. In una padella ampia fate scaldare abbondante olio e con un termometro da cucina controllate che la temperatura non superi i 175°-180°. Con un cucchiaio versate delicatamente l’impasto nell'olio bollente 15; friggete poche frittelle alla volta per evitare che la temperatura dell'olio si abbassi. Ripetete l’operazione fino a quando l'impasto sarà terminato: dovrete ottenere circa 22 frittelle di baccalà e uvetta.

Fate cuocere le frittelle per qualche minuto e con una forchetta giratele più volte, in modo che si cuociano bene all’interno e in modo che entrambi i lati diventino dorati 16. Quando le frittelle saranno ben dorate e cotte, con una forchetta o con una schiumarola scolatele e posatele su della carta assorbente da cucina 17. Servite le frittelle di baccalà con uvetta ancora calde 18.

Conservazione

Si consiglia di consumare le frittelle di baccalà con uvetta calde al momento. Potete conservarle in frigorifero, coperte da pellicola, per 1 giorno al massimo. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se avete del baccalà salato, dovrete pulirlo bene dal sale e metterlo in ammollo 1 o 2 giorni prima di preparare le frittelle, cambiando l'acqua per almeno 3 volte al giorno. Potete preparare queste golose frittelle con del baccalà fritto o bollito avanzato da un pasto precedente; creerete così una pietanza molto appetitosa e gustosa che piacerà davvero a tutti!

13 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • elenaprc
    domenica 20 gennaio 2019
    vorrei abbinare queste frittelle ad una salsa, quale mi consigliereste?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 20 gennaio 2019
    @elenaprc:Ciao, puoi provare la salsa che abbiamo usato nella ricetta della terrina di baccalà con salsa di mele.
  • BibaFromBari
    mercoledì 28 marzo 2018
    Ciao! Non ho trovato il baccalà, posso usare dei tocchetti di pesce persico? Lega con l'uvetta? Grazie!! Le farò con farina di mais (senza glutine)!
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 29 marzo 2018
    @BibaFromBari:Ciao, una variante senza dubbio da provare, facci sapere il risultato!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo