Per noi
la tua opinione
è importante!
Partecipa al
sondaggio

Fritto misto di pesce

/5

PRESENTAZIONE

Fritto misto di pesce

Il suo profumo inconfondibile si riconosce lontano un miglio ed è uno dei piatti più ordinati nei ristoranti di pesce. La voglia ti assale quando lo vedi passare e non sai mai se ordinarlo come antipasto o lasciarlo all'ultimo per gustarlo come secondo piatto! Ma il fritto misto di pesce non è solo questo, è anche un cibo di strada da gustare in vacanza passeggiando per le vie della città o da mangiare in riva al mare al tramonto per un aperitivo estivo, sdenza tralasciare il fatto che è un perfetto secondo piatto per le feste. Ma se non si vuole fare tanta strada basta raggiungere il vostro pescivendolo di fiducia, acquistare i pesci più freschi e correre a casa a scaldare l'olio! Riuscirete a soddisfare il vostro palato in pochi minuti e seguendo i nostri passaggi otterrete un fritto asciutto e croccante! Completate la cena con un buon sorbetto al limone e non sentirete la mancanza di non essere in vacanza! 

Provate anche i calamari e gamberi gratinati con verdure e la frittura di calamari al lime con salsa agrodolce.

Leggi la ricetta in inglese

INGREDIENTI

Gamberetti rossi 12
Acciughe (alici) 12
Triglie 4
Merluzzetti 4
Cepole 250 g
Calamari 350 g
Semola 250 g
Sale fino q.b.
per friggere
Olio di semi q.b.
Preparazione

Come preparare il Fritto misto di pesce

Per preparare il fritto misto di pesce come prima cosa occupatevi della pulizia dei pesci. Prendete le triglie sciacquatele sotto l'acqua corrente e utilizzando delle forbici, oppure con le mani, eliminate la parte della pancia con le interiora 1. Sciacquatele nuovamente e tenetele da parte. Ripetete la stessa operazione per i merluzzetti 2, per le alici; le cepole invece andranno solo sciacquate. Passate ora ai calamari. Staccate il mantello dalla testa 3

ed eliminate la penna di cartilagine interna 4. Lavate il mantello sotto l'acqua corrente ripulendolo dalle interiora. Fate una leggera incisione e tirate via la pelle utilizzando un coltellino 5. Lavate nuovamente i calamari sotto l'acqua, incidete poi le pinne per separarle dal mantello 6

e tagliate il resto ad anelli 7. Riprendete la parte dei tentacoli e utilizzando un coltello eliminate la parte degli occhi 8; poi spingendo con le dita in fuori eliminate anche il becco contenuto al centro dei tentacoli 9. Se i tentacoli dovessero essere troppo grandi potete tagliarli a metà.

Sciacquate anche i gamberi sotto l'acqua. Quando tutti i pesci saranno puliti 10 potrete passare alla frittura. Scaldate abbondante olio in un tegame, dovrà raggiungere una temperatura di 180-190°; misuratela con un termometro da cucina. Nel frattempo versate la semola in un contenitore basso e largo. Quando l'olio sarà arrivato a temperatura infarinate completamente i merluzzetti (11-12). 

Eliminate la semola in eccesso ed immergeteli uno per volta nell'olio bollente 13. Infarinate  anche le triglie 14 e friggete anche queste insieme ai merluzzetti 15.

Aspettate 3-4 minuti e quando saranno ben dorati scolateli 16 e trasferiteli su un vassoio che avrete foderato con la carta paglia 17. Infarinate poi anche i calamari 18

e utilizzando un colino eliminate l'eccesso di farina scuotendolo 19. Friggete anche questi per pochi minuti fino a che non saranno dorati 21 e trasferiteli accanto agli altri pesci.

Infarinate poi le alici 22 e togliete l'eccesso di semola come appena fatto 23. Immergete anche queste nell'olio 24.

Poi infarinate anche le cepole 25 e friggetele insieme alle alici 26. Aspettate un paio di minuti e quando saranno ben dorate scolate anche queste 27 e trasfelitele sul vassoio con la carta paglia.

Ora occupatevi dei gamberi. Passateli nella semola (28-29) e immergeteli nell'olio caldo 30.

Aspettate circa 1 minuto e quando saranno dorati scolate anche questi 31, trasferiteli sul vassoio insieme agli altri pesci 32. Decorate con spicchi di limone e servite il fritto di mare misto ancora caldo 33.

Conservazione

Si consiglia di consumare il fritto misto di pesce al momento. Potete pulire i pesci qualche ora prima e conservarli in frigo.

Consiglio

Prestate attenzione alla cottura dei pesci e alla temperatura dell'olio. Assicuratevi che non scenda mai al di sotto dei 180° altrimenti la frittura non sarà asciutta e croccante. Più la pezzatura dei pesci sarà grande più necessiteranno di tempi di cottura più lunghi. 

SCOPRI ANCHE: Le migliori friggitrici ad aria in commercio

RICETTE CORRELATE
COMMENTI42
  • Asiagatta
    venerdì 11 marzo 2022
    per guadagnare tempo, è possibile infarinarli un’oretta prima di friggerli ovviamente ben asciugati? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 11 marzo 2022
    @Asiagatta: Ciao, ti consigliamo di infarinarli al momento altrimenti la farina potrebbe inumidirsi e staccarsi successivamente dal pesce.
  • Asiagatta
    mercoledì 09 febbraio 2022
    Buonasera, un consiglio. Sopra la frittura per renderla profumata si può usare la buccia di un limone grattugiata? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 10 febbraio 2022
    @Asiagatta: Ciao, certamente!

Durante la prova puoi interrompere quando vuoi, senza alcun addebito. Dopo la prova GZ Club si rinnova in automatico a € 29,99/anno invece di € 49,99
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.

Newsletter