PRESENTAZIONE

Cercate un gelato composto al 100% di frutta? Con la frutta gelata… si può fare! La soluzione è semplicissima e vi chiederete come avete fatto a non pensarci prima: l’unica cosa che vi serve è il tempo per tagliare la frutta e congelarla a dovere, dopodiché potrete frullarla e dare libero sfogo alla vostra creatività sperimentando i vostri gusti preferiti e gli abbinamenti. Il risultato è un dolce al cucchiaio più cremoso di una granita, più leggero di un gelato e un po' meno dolce di un sorbetto, ma altrettanto fresco e dissetante! Gustate la frutta gelata come merenda rinfrescante o servitela come fresco fine pasto: in ogni caso, sarà un modo delizioso per fare scorta di vitamine e sali minerali, particolarmente preziosi quando il caldo comincia a farsi sentire! Noi abbiamo provato diverse versioni usando il melone, l’ananas, il mango, le fragole e le more… e voi, quale frutta gelata volete assaggiare?

Leggi anche: Insalata di riso mango e ananas

INGREDIENTI
108
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 4,8 kg di frutta mista
Melone 1,2 kg
Ananas 2 kg
Mango 600 g
Fragole 500 g
More 500 g
Preparazione

Come preparare la Frutta gelata

Per preparare la frutta gelata, iniziate a pulire il melone: tagliate le estremità del melone in modo da creare una base stabile, poi dividetelo a metà e rimuovete i semini che si trovano all’interno con un cucchiaio 1; tagliate ogni metà in fette non troppo spesse 2, eliminate la buccia da ogni fetta e infine riducetele a cubetti di circa 2 cm di spessore 3.

Spargete i cubetti su un vassoio facendo attenzione a non sovrapporli 4, coprite con la pellicola trasparente e trasferitelo in freezer: quando la frutta si sarà indurita, potete trasferirla in un sacchetto gelo, per almeno 12 ore. Ora passate alla pulizia dell’ananas: eliminate la base e il ciuffo tagliandoli con un coltello 5, poi dividete l’ananas in 4 spicchi, rimuovete la parte interna legnosa 6 ed eliminate la buccia;

dividete ogni spicchio a metà per il lungo e tagliate le fette ottenute a tocchetti di circa 1 cm di spessore 7, dopodiché spargete l’ananas su un vassoio 8, coprite con la pellicola trasparente e trasferitelo nel freezer: quando l'ananas si sarà indurita, trasferitela sempre in un sacchtto gelo per almeno 12 ore. Per ulteriori informazioni sulla pulizia dell’ananas, potete consultare la nostra scuola di cucina “Come pulire e tagliare l’ananas”. Per quanto riguarda la pulizia del mango, eliminate la buccia con un pelaverdure 9,

poi praticate dei tagli per il lungo con il coltello e separate le fette una per volta 10, fino a che non vi rimarrà in mano il nocciolo 11; tagliate ogni fetta a cubetti di circa 2 cm di spessore 12,

spargeteli uniformemente su un vassoio 13, coprite con la pellicola trasparente e lasciatelo in freezer:  per almeno 12 ore. Ora occupatevi delle fragole: lavatele e asciugatele, dopodiché eliminate il picciolo e tagliatele a metà 14; a questo punto potete trasferirle su un vassoio, senza sovrapporle 15, e lasciatele in freezer a congelare per almeno 12 ore.

Infine lavate e asciugate delicatamente le more e trasferitele su un vassoio lasciandole intere 16, poi posizionatelo in freezer per almeno 12 ore. Quando la frutta sarà congelata, potete frullarla per creare il vostro dolce rinfrescante: versate il melone congelato in un frullatore o in un mixer dotato di lame d’acciaio 17 e frullate fino a che non diventa cremoso, poi trasferitelo in una ciotola 18.

Allo stesso modo, versate l’ananas congelato nel frullatore 19 e frullate fino a che non otterrete una consistenza cremosa 20; fate la stessa cosa con il mango 21,

con le fragole 22 e con le more congelate 23. Trasferite la vostra frutta gelata in coppette distinte e servite immediatamente 24!

Conservazione

La frutta gelata, una volta frullata, andrebbe servita immediatamente per gustarla con la giusta consistenza.

Non consigliamo di conservare in freezer la frutta congelata già frullata perché si indurirebbe troppo. La frutta congelata non frullata può essere conservata in freezer per circa 3 mesi; in questo caso, una volta trascorse le 12 ore di congelamento, potrete trasferire la frutta negli appositi sacchetti gelo in modo da poterla conservare più comodamente.

Consiglio

Se desiderate, quando è il momento di frullare potete allungare la frutta gelata con yogurt, latte o acqua… come per magia otterrete un delizioso smoothie o frullato con effetto... gelato!

34 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • marilisa1
    mercoledì 28 agosto 2019
    Buongiorno. Io credo che per fare un buon gelato manca qualche ingrediente per renderlo più’ impatto
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 28 agosto 2019
    @marilisa1: Ciao, non si tratta di gelato ma di frutta gelata... una preparazione diversa.
  • cpcpcp
    domenica 28 aprile 2019
    Ciao GZ, l’idea è molto bella ma io devo per forza frullare la frutta al pomeriggio e servirla alla sera, come posso fare per conservarla finché non la servo?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 28 aprile 2019
    @cpcpcp:Ciao, purtroppo questo dessert va consumato appena fatto perchè altrimenti non avrebbe una buona resa. 
1 FATTA DA VOI
alexiacheff
pesca con semi di chia
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo