Gamberi al cocco

/5
Gamberi al cocco
49
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 10 min
  • Dosi per: 4 persone
  • Costo: medio

Presentazione

Gamberi al cocco

Pastella e tempura sono la vostra passione? Allora dovete assolutamente provare i gamberi al cocco! Con questa ricetta scoprirete come portare in tavola questo gustoso crostaceo, esaltando la sua bontà in maniera semplice e originale. I gamberi vengono serviti con una panatura particolare, preparata con farina di cocco, per un piatto dolce e croccante al punto giusto! Il risultato sarà un secondo dal gusto esotico, perfetto anche per un finger food alternativo da servire come antipasto. Inoltre, le tre salse di accompagnamento si sposano alla perfezione con il gusto delicato dei gamberi: la finta maionese, realizzata senza uova ma con latte di soia, è la grande protagonista! Aromatizzatela come più preferite, utilizzando paprika, aglio, ketchup o salsa worcester. Noi di Giallozafferano, per dare un tocco etnico, abbiamo scelto di aggiungere curry thai rosso, e, per chi preferisce i sapori più delicati, il concentrato di pomodoro! E voi cosa aspettate? Provate a tuffare i vostri gamberi e scegliete la salsa che fa per voi!

Ingredienti

Gamberi 1 kg
Farina di riso 150 g
Farina di cocco 150 g
Uova 3
Sale fino q.b.

per le salse di accompagnamento

Latte di soia 100 g
Olio di semi di girasole 200 g
Succo di lime 10 g
Triplo concentrato di pomodoro 10 g
Curry thai rosso 5 g
Sale fino q.b.

per friggere

Olio di semi di arachide 1 l
Preparazione

Come preparare i Gamberi al cocco

Gamberi al cocco

Per realizzare i gamberi al cocco, iniziate dalla preparazione delle salse di accompagnamento. Nel bicchiere di un mixer versate l’olio di semi (1), il latte di soia (2), ed il succo del lime spremuto e filtrato (3).

Gamberi al cocco

Aggiungete un pizzico di sale e frullate il tutto con un mixer ad immersione (4) fino a fare addensare il composto. Dividete la salsa così ottenuta in 3 ciotoline (5). Lasciatene una al naturale (sarà la vostra finta maionese) e aromatizzate le altre due. In una aggiungete il concentrato di pomodoro (6),

Gamberi al cocco

mescolando con un cucchiaino in modo da amalgamare bene il composto (7). Passate a preparare la seconda salsa, aggiungendo nell'ultima ciotolina il curry thai rosso (8) e amalgamate il tutto: le vostre 3 salse sono pronte (9).

Gamberi al cocco

Dedicatevi quindi alla pulizia dei gamberi (in alternativa potete utilizzare le mazzancolle): eliminate le teste esercitando una leggera pressione con le mani tra la testa e il corpo (10), dopodichè privateli delle zampette (11) ed estraete le carni dal carapace (12), senza però staccare la coda.

Gamberi al cocco

Eliminate l’intestino, che si trova sul dorso, aiutandovi con uno stecchino o con la punta di un coltellino (13). Quindi munitevi di 3 teglie che disporrete una affianco all'altra: nella prima versate la farina di riso, nella seconda rompete e sbattete le uova e nella terza ponete la farina di cocco. Una volta sbattute, salate a piacere le uova (14) e passate ogni gambero nella farina di riso (15).

Gamberi al cocco

Dopo averli infarinati, immergete i gamberi nell’uovo sbattuto (16) e infine passateli nella farina di cocco (17). A questo punto versate l’olio di semi in una pentola dai bordi alti e fate cuocere fino a quando l’olio non sarà ben caldo e avrà raggiunto la temperatura di 170-180° (potete controllare con un termometro da cucina) (18).

Gamberi al cocco

Immergete i gamberi nell’olio bollente e lasciateli friggere per 1 minuto (19). Friggetene sempre pochi alla volta, in modo che l'olio mantenga una temperatura corretta. Quando saranno ben dorati, prelevate i gamberi con un pinza e lasciateli scolare su un vassoio ricoperto con carta assorbente (20), dopodichè trasferite i gamberi al cocco in un piatto da portata (21). I vostri gamberi al cocco sono pronti per essere serviti ben caldi, accompagnati dalle salse che avete preparato!

Conservazione

Si consiglia di consumare i gamberi al cocco al momento. Si sconsiglia la congelazione.
Conservate la finta maionese senza uova in frigorifero, coperta con la pellicola trasparente, per al massimo 4-5 giorni. Potete congelare la finta maionese e farla scongelare in frigorifero al bisogno.

Leggi tutti i commenti ( 49 ) Le vostre versioni ( 1 )

Altre ricette

I commenti (49)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • Cristina ha scritto: lunedì 12 settembre 2016

    Ciao, li ho provati e sono veramente buonissimi, una ghiottoneria che non avevo mai provate o poi è molto semplice da fare.

  • laura ha scritto: venerdì 02 settembre 2016

    Cosa posso utilizzare al posto della farina di riso?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 02 settembre 2016

    @laura:Ciao Laura, puoi aumentare la dose di farina di riso in alternativa, ma non otterrai la stessa resa in termini di consistenza e sapore.

Leggi tutti i commenti ( 49 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

  • alessandrofranzoni
    Super buoni!
  • Aggiungi le foto delle tue ricette e mostra il tuo risultato

Ultime ricette

Dolci

La torta fredda di ricotta è un dolce senza cottura, un fine pasto fresco con una base di riso soffiato farcita di ricotta e pesche.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min

Piatti Unici

La colazione messicana è un piatto colorato e saporito dedicato agli amanti del salato, ideale per iniziare la giornata con grinta ed energia!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 10 min

Dolci

La crostata alle prugne meringata è un dolce scenografico, che si prepara in estate. Perfetta da proporre per un compleanno o una serata speciale!

  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 60 min

Riso basmati al curry
Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta
Biscotti
Pizze e focacce
Pasticceria
Dolci veloci
Torte