Gazpacho all’anguria

PRESENTAZIONE

Il gazpacho è una preparazione tipica della cucina iberica che è diventata molto famosa soprattutto negli ultimi anni. Molteplici sono infatti le proprietà benefiche del pomodoro, l’ingrediente protagonista della ricetta. Ebbene noi l’abbiamo messo, solo per un attimo, al secondo posto trasformando la ricetta in una versione molto stuzzicante: gazpacho all’anguria! Un antipasto fresco e saporito, con un incontro di sapori che mettono in chiaro contrasto la dolcezza e l’acidità insieme ad un pizzico di sapidità! Sarà un mix sbalorditivo per le vostre papille gustative. Noi l’abbiamo servito così, guarnendo con dei fiori eduli e delle mandorle tostate in padella, ma nulla vieta di accompagnare il gazpacho all’anguria con dei tarallini o del pane fatto in casa! Siete pronti per stupire e lasciarvi conquistare da questa ricetta? Si comincia!

Leggi anche: Finger food anguria e caprino

Preparazione

Come preparare il Gazpacho all’anguria

Per preparare il gazpacho all’anguria cominciate dalla pulizia del frutto. Dopo aver tolto la scorza 1, tagliate la polpa a pezzi (ve ne serviranno 450 g) 2 e mettete in una ciotola. Passate ai pomodori: staccateli dal rametto, sciacquateli, asciugateli e tagliateli a pezzi eliminando il picciolo 3.

Poi pulite il peperone 4 e tagliate anche questo a pezzi grossi 5. Mondate la cipolla, sminuzzando grossolanamente anche questa 6.

Spostate tutto nel frullatore: anguria, pomodoro 7, peperoni 8 e la cipolla 9.

Azionate le lame e ottenete una purea. Trasferite in un recipiente con dentro un colino 10 e setacciate scartando i residui di bucce e semi 11. Insaporite con aceto di vino rosso 12,

olio 13, sale, pepe e farina di mandorle 14. Mescolate il tutto con una frusta e mettete in frigorifero per un’oretta 15.

Tostate le mandorle in una padellina per qualche minuto e tenete da parte 16. Infine preparate una crema al formaggio mescolando la panna 17 con il caprino, amalgamate bene e trasferite in una sac-à-poche 18.

Versate il composto in un piatto fondo 19 e guarnite con qualche ciuffo di caprino 20, le lamelle di mandorle 21

e qualche fiore edule 22. Infine una fogliolina di menta 23 ed ecco pronto il vostro gazpacho all’anguria, non vi resta che servirlo freddo 24!

Conservazione

Una volta pronto il gazpacho all’anguria si consiglia di consumarlo subito.
Si sconsiglia qualunque forma di conservazione.

Consiglio

Per dare un gusto più deciso al vostro gazpacho all’anguria potrete sostituire la farina di mandorle con quella di nocciole, il colore però ne risentirà.
Se invece volete dare una nota di piccante al piatto aggiungete qualche goccia di tabasco!

4 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Marty_Chef
    sabato 25 agosto 2018
    Ho provato a farlo.. Davvero buono e particolare! Con cosa potrei accompagnarlo??
    Redazione Giallozafferano
    sabato 25 agosto 2018
    @Marty_Chef: ciao! Puoi servirlo come antipasto e preparare poi del pesce al forno o dei gamberi!
  • Marty_Chef
    domenica 12 agosto 2018
    Si può preparare in mattinata e servire per cena?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 12 agosto 2018
    @Marty_Chef: Ciao, ti consigliamo di prepararlo al momento per evitare che il sapore si rovini smiley
1 FATTA DA VOI
gigarnie
gazpacho con anguria - cipolle - pomodoro e crema con panna e formaggio. ho sostituito la menta, siccome ne ero sprovvista, con la salvia per pura decorazione.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo