Gazpacho andaluso

PRESENTAZIONE

Gazpacho andaluso

Il gazpacho andaluso è uno di quei piatti freddi estivi che fanno subito venire in mente la Spagna. Il gazpacho è una zuppa fredda originaria dell’Andalusia, la regione a sud della Spagna, famosa per essere anche la patria del Flamenco. Questo piatto ha origini contadine: grazie alla sua freschezza i braccianti lo portavano nei campi roventi e lo consumavano come spuntino gustoso e rinfrescante. Questa caratteristica è talmente ricercata che, a volte, viene accentuata dall’aggiunta di cubetti di ghiaccio durante la preparazione. Il gazpacho è uno di quei piatti estivi che, grazie al turismo di massa, hanno oltrepassato la fama regionale e  superato i confini nazionali per diventare simbolo di profumi e sapori di un paese che vanta una tradizione culinaria intrigante. Il gazpacho conta molteplici varianti e può essere servito anche come cocktail o come zuppa accompagnata da cubetti di cipolla, pane tostato, uovo sodo, cetrioli e pomodori, come proposto da questa ricetta. Non vi resta che provarlo!

Leggi anche: Pasta fredda al gazpacho

INGREDIENTI

239
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per il Gazpacho
Aceto di vino bianco 110 ml
Aglio 1 spicchio
Cetrioli 200 g
Olio extravergine d'oliva 50 ml
Pane raffermo mollica 100 g
Peperoni verdi 250 g
Peperoni rossi 200 g
Pepe q.b.
Sale q.b.
Cipolle rosse 65 g
Pomodori ramati 600 g
Acqua q.b.
per l'accompagnamento
Cetrioli 300 g
Cipolle rosse 200 g
Pomodori ramati 300 g
Uova (sode) 3
Pane crosta 40 g
Preparazione

Come preparare il Gazpacho andaluso

Per preparare il gazpacho andaluso, iniziate tagliando la crosta dal pane 1, che metterete da parte per poi realizzare i crostini di accompagnamento. Ponete la mollica in una ciotola, copirtela con l’acqua e aggiungete l’aceto 2 e lasciate marinare fino a quando la mollica non avrà assorbito gran parte dei liquidi. A questo punto scolatela con un colino e mettetela da parte 3.

Prendete quindi i pomodori, lavateli, tagliateli a metà ed eliminate l’interno con i semini 4, sbucciate poi il cetriolo e tagliatelo a rondelle 5. Continuate tagliando i peperoni verdi e rossi, eliminando l’interno con i semi e tagliandoli a listarelle 6.

Infine sbucciate la cipolla rossa e lo spicchio d’aglio, mondateli e affettateli 7. Versate le verdure mondate a tocchetti nel mixer 8, aggiungete l’olio extravergine di oliva a filo, aggiustando anche di sale e pepe a piacere e azionate il mixer fino ad ottenere un composto denso, liscio ed omogeneo 9.

Prendete una ciotola e sovrapponete un setaccio che sia più o meno proporzionato, versateci il composto frullato e setacciatelo aiutandovi con il dorso di un cucchiaio, in modo da eliminare eventuali residui di bucce o semi 10. Trasferite nuovamente il composto nel mixer e unite la mollica strizzata 11 e aggiustate eventualmente di sale, pepe o aceto (che si deve sentire lievemente) secondo i vostri gusti. Frullate ancora per qualche secondo fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo 12. Mettete ora a riposare il gazpacho in frigo per qualche ora.

Nel frattempo occupatevi dell’accompagnamento: tagliate a cubetti la crosta del pane che avevate messo da parte 13, disponeteli su una teglia rivestita da carta da forno, versate un filo d’olio e infornate per 5 minuti a 200° fino a che non saranno ben dorati 14. Intanto tagliate a cubetti il cetriolo e il pomodoro 15.

Dopo aver bollito le uova, ponetele su un tagliere e dopo averle divise a metà, separate i tuorli e tagliate a cubetti gli albumi 16. Una volta affettata anche la cipolla rossa 17, trasferite tutte le verdure e il pane tostato a cubetti all’interno di ciotoline. A questo punto tirate fuori il gazpacho dal frigorifero e servitelo freddissimo in bicchieri o in un piatto fondo, accompagnato dalle verdure e pane tostato a cubetti 18!

Conservazione

Potete conservare il Gazpacho Andaluso in frigorifero ben coperto da pellicola o in un contenitore ermetico per due o tre giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se volete servire il Gazpacho alla stregua di un aperitivo, allungatelo con dell’acqua ghiacciata, in modo che acquisisca una consistenza più liquida e fresca. Se invece volete gustarlo come zuppa fredda, non aggiungete ghiaccio, ma lasciatelo riposare in frigo per più tempo.

Curiosità

Oltre che dell’Andalusia, il Gazpacho è originario anche dell’Estremadura meridionale, dove però viene preparato con alcune varianti, come il peperoncino piccante al posto del pepe e il finocchio, che viene aggiunto sotto forma di ciuffi freschi o semi.

66 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Gem3stars
    martedì 21 agosto 2018
    troppo aceto e cipolla meglio metterne la metà
  • ornella
    venerdì 03 agosto 2018
    la mia collaudatissima ricetta di gazpacho all"italiana" e': pomodori, olio, erbe chi piu'ne ha piu' ne metta (basilico, menta, origano, maggiorana, erba cipollina)olio,frullare e far riposare tutto in frigo. Per servire: cubetti di pane casereccio e primosale o mozzarella ben scolata. vi assicuro che i vostri ospiti gradiranno molto.
8 FATTE DA VOI
DianaBanana
Ho usato il gazpacho per accompagnare una tartare di ricciola con scorza di limone ed erba cipollina... abbinamento top!
Vany20
😋
tappy81
eccellente davvero...
dmenichini
Ricetta seguita alla precisione aggiungendo solo il peperoncino jalapeno nella guarnizione per dargli brio.
eribeagle
Ho aggiunto foglioline di menta e qualche cece qua e là..... Piaciutissimo!!!
romeofede
gazpacho come da ricetta ma
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo