Gelato al latte di cocco senza gelatiera

PRESENTAZIONE

L’estate richiama la voglia di ghiaccioli e gelati: freschi, golosi e colorati, sono le merende preferite per rigenerarsi durante le giornate più calde. Gelato al cioccolato, alla panna e al limone... accanto a questi classici gusti, amati da sempre, abbiamo voluto sperimentare nuovi sapori sostituendo il latte vaccino con il latte di cocco per venire incontro anche alle esigenze di chi è intollerante al lattosio oppure ha scelto uno stile di vita vegano. Il gelato al cocco senza gelatiera ci ha conquistato al primo assaggio, e non ci siamo fermati qui! Con l’aggiunta di pistacchi e cioccolato abbiamo realizzato altre due ghiotte varianti sul tema che vi permetteranno di servire un gustoso tris di gelati al latte di cocco, uno più buono dell’altro.

Leggi anche: Gelato al latte di cocco

INGREDIENTI

233
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per circa 550 g di gelato al cocco
Latte di cocco (18% di grassi) 400 g
Acqua 100 g
Zucchero 100 g
per il gelato al latte di cocco e pistacchio
Latte di cocco (18% di grassi) 400 g
Acqua 100 g
Zucchero 100 g
Pistacchi 80 g
per il gelato al latte di cocco e cioccolato
Latte di cocco (18% di grassi) 400 g
Acqua 100 g
Zucchero 100 g
Cioccolato fondente 80 g

Preparazione del gelato al latte di cocco

Per realizzare il gelato al cocco senza gelatiera per prima cosa preparate lo sciroppo: versate l’acqua in un pentolino, aggiungete lo zucchero (1-2) e portate al bollore. Fate sobbollire lo sciroppo per circa 2 minuti. Ora versate nel bicchiere del mixer il latte di cocco 3,

aggiungete lo sciroppo 4, emulsionate con il mixer ad immersione 5 e versate il composto all’interno di stampini per i cubetti di ghiaccio 6. Riponeteli in freezer e lasciateli rassodare per almeno una notte, circa 10 ore.

Trascorso il tempo di raffreddamento, trasferite i cubetti nel mixer (7-8) e frullateli per ottenere un composto cremoso 9.

Versate il composto ottenuto all’interno di una vaschetta (10-11), coprite con pellicola per alimenti 12 e riponete nuovamente in freezer per altre 2 ore. Trascorso questo tempo il gelato al cocco sarà pronto per essere gustato.

Preparazione del gelato al latte di cocco e pistacchi

Per realizzare la variante al gusto pistacchio, procedete con la ricetta fino al passaggio n°6 seguendo i dosaggi indicati nella relativa scheda ingredienti, quindi aggiungete nel mixer 80 g di pistacchi interi pelati insieme ai cubetti di gelato 1 e frullate tutto fino a ottenere un composto cremoso 2. Trasferite il gelato in una ciotola 3, coprite con pellicola e riponete in freezer a rassodare per 2-3 ore.

Preparazione del gelato al latte di cocco e cioccolato

Per realizzare la versione al cioccolato, seguite tutti i passaggi fino al n°6 seguendo i dosaggi indicati nella relativa scheda ingredienti, quindi tritate il cioccolato fondente e scioglietelo a bagnomaria oppure nel microonde. Versate il cioccolato fuso nel mixer insieme ai cubetti di gelato 1 e frullate tutto fino a ottenere un composto cremoso 2. Trasferite il gelato in una ciotola 3, coprite con pellicola e riponete in freezer a rassodare per 2-3 ore.

Conservazione

Il gelato al cocco si conserva in freezer per una settimana.

Consiglio

Servite il vostro gelato al cocco con frutti rossi, scaglie di cioccolato, miele, muesli oppure accompagnatelo ad una fetta di torta al cioccolato.

10 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • lordmax
    domenica 26 agosto 2018
    Ciao, se volessi usare il latte di mandorle potrebbe andare bene ugualmente ?
    Redazione Giallozafferano
    domenica 26 agosto 2018
    @lordmax: ciao!  Non abbiamo provato ma non dovresti avere problemi!
  • prippa,4
    mercoledì 11 luglio 2018
    ho fatto il gelato al latte di cocco e cioccolato ed è buonissimo. Volevo provarlo in giornata e ho unito allo sciroppo tutti gli ingredienti,ho poi messo il liquido in congelatore mescolando di tanto in tanto. Si sono formati piccoli cristalli di ghiaccio,si formano anche con il vostro procedimento? So che è comune con il gelato fatto senza gelatiera
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 12 luglio 2018
    @prippa,4: ciao! Facendo in questo modo è normale che si creino dei cristalli. Frullando il gelato non dovresti avere questo tipo di problemi, ti consigliamo di provare con il nostro metodo smiley 
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo