Gnocchetti di castagne

PRESENTAZIONE

Gnocchetti di castagne

Gli gnocchetti di castagne sono dei piccoli gnocchetti di pasta fresca preparati con farina di castagne e farina 00.
Per esaltare il sapore  delle castagne, proponiamo in questa ricetta un condimento molto semplice con burro, salvia e per finire abbondante ricotta salata grattuggiata che conferisce una nota sapida al piatto.
Gli gnocchetti di castagne saranno ottimi anche con salse ai formaggi come la salsa al taleggio.
Questa ricetta ha origini valtellinesi (Chiavenna), dove questi deliziosi gnocchetti vengono generalmente serviti conditi con burro e formaggio Magnocca (formaggio morbido e semigrasso).

Leggi anche: Gnocchetti verdi

INGREDIENTI

640
CALORIE PER PORZIONE
Farina di castagne 300 g
Farina 00 150 g
Sale fino q.b.
Acqua 300 ml
per il condimento
Burro 120 g
Salvia 5 foglie
Ricotta salata q.b.
Preparazione

Come preparare gli Gnocchetti di castagne

Per preparare gli gnocchetti di castagne iniziate ponendo in una ciotola capiente la farina di castagne (ben setacciata, perché tende a raggrumarsi) 1 e la farina 00, anch’essa setacciata 2. Aggiungete due bei pizzichi di sale e l’acqua tiepida, poco alla volta 3, impastando con le mani.

Trasferite quindi il composto, che deve risultare molto morbido, su di una spianatoia infarinata e impastate 4, fino ad ottenere un impasto morbido e uniforme. Copritelo quindi con della pellicola trasparente e fatelo riposare in frigorifero per almeno un’ora. Trascorso questo tempo dividete l’impasto in tanti bastoncini che andrete a dividere in piccoli tocchetti con l’aiuto di un tarocco 5 o un coltellino (lavorate sempre su un piano ben infarinato). Schiacciate ogni tocchetto con il pollice della mano 6, come per formare dei piccoli gnocchetti simili a orecchiette. Continuate così fino a terminare l'impasto.

In una padella sciogliete il burro aggiungendo le foglie di salvia 7 e fatelo soffriggere. Buttate gli gnocchetti pochi alla volta in un tegame con acqua bollente salata e fateli cuocere fino a che non saliranno in superficie (circa 4 minuti), scolateli e fateli saltare un paio di minuti nel burro fuso 8. Impiattate gli gnocchetti di castagne e concludete il piatto con della ricotta salata a scaglie 9!

Conservazione

Consumate gli gnocchetti di castagne ben caldi, se avanzano potete conservarli in frigorifero per un giorno al massimo. Potete preparare in anticipo gli gnocchetti e congelarli mettendoli in freezer prima di cuocerli: posizionateli su un vassoio e poi, quando si saranno congelati, trasferiteli negli appositi sacchetti per alimenti. In questo modo eviterete che gli gnocchi si "attacchino" tra di loro.

Consiglio

La farina di castagne ha una consistenza molto soffice e impalpabile e tende ad assorbire molta acqua. L’impasto per preparare gli gnocchetti deve avere una consistenza molto morbida, aggiungete quindi tanta acqua quanta ne assorbe la farina e ricordatevi di non impastare eccessivamente per non indurire l’impasto! per condire i gnocchetti potete usare anche una gustosa salsa al taleggio sciogliendo 250 gr di taleggio in 80 ml di latte caldo.

62 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Simona dm
    domenica 14 aprile 2019
    decisamente no. confermo i commenti precedenti, anche se ho seguito alla lettera la ricetta ed ho impastato pochissimo i gnocchi sono durissimi. secondo me è da rivedere qualcosa
  • Anna MarisaGibin
    martedì 11 dicembre 2018
    I tempi di cottura sono decisamente sbagliati! non vanno cotti come gnocchi ma come pasta simile alle orecchiette, infatti tutti ne lamentano la durezza!
5 FATTE DA VOI
elycosta76
Una vera delizia!!! Seguito alla lettera la ricetta, perfetta😍😋
Roberta Muggeo
un po’ duri ma buonissimi!!!
elepez
Fatti come da ricetta. impastati con farina di castagne della Lunigiana dop. sono venuti buonissimi. li rifarò
francacaterina
gnocchi di castagne con il ragù di salsiccia
Serepepe
Ho seguito la ricetta e mi sono venuti un po’ duri in cottura, però buonissimi!! Il profumo e il sapore della castagna si sentono molto bene.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo