Gnocchi cacio e pepe con carciofi croccanti

/5

PRESENTAZIONE

Gnocchi cacio e pepe con carciofi croccanti

Non si può resistere ad una cacio e pepe, cremosa e aromatica. Un condimento perfetto con gli spaghetti per un risotto, ma da scoprire anche gustando morbidi gnocchi cacio e pepe con carciofi croccanti. Preparare gli gnocchi è un atto d'amore, si possono realizzare anche insieme in famiglia per dare vita ogni volta ad un primo piatto diverso. Questa scelta per condirli vi sorprenderà, anche per l'aggiunta della nota croccante: sottili fettine di carciofi per un tocco da veri gourmet, con estrema semplicità!

Scoprite tante altri modi per condire in modo sempre diverso i vostri gnocchi di patate fatti in casa!

INGREDIENTI

Ingredienti per gli gnocchi
Patate rosse 1 kg
Farina 00 300 g
Uova (medio) 1
Sale fino q.b.
Semola q.b.
per la crema di Pecorino
Pecorino romano 200 g
Pepe nero in grani q.b.
per le chips di carciofi
Carciofi (da pulire) 3
Farina di riso (finissima) 100 g
Olio di semi di arachide 1 l
Preparazione

Come preparare gli Gnocchi cacio e pepe con carciofi croccanti

Per preparare gli gnocchi cacio e pepe con carciofi croccanti ponete le patate in una pentola capiente con abbondante acqua fredda 1. Dovrete lessarle: quando cominceranno a bollire, calcolate 30-40 minuti di cottura. Per capire quando sono cotte, infilzatene una con i rebbi di una forchetta e se riuscite ad arrivare al cuore, allora potete scolarle. Schiacciatele ancora calde su un piano di lavoro: se usate uno shiacciapatate non sarà necessario sbucciarle, la buccia rimarrà all’interno dell’utensile. 2. Allargatele leggermente per creare una conca al centro, aggiungete un pizzico di sale 3

Versate al centro l’uovo leggermente sbattuto 4, versate la farina 5. Iniziate quindi a lavorare l’impasto con le mani 6

fino a ottenere un composto morbido e compatto 7: impastate il meno possibile, giusto il necessario per ottenere la consistenza desiderata:  così eviterete che si induriscano troppo in cottura. Prelevate un po’ di impasto e stendetelo per ottenere un filoncino spesso 1-2 cm 8, a seconda di quanto grandi volete gli gnocchi. Se l’impasto dovesse risultare leggermente troppo morbido, aiutatevi con della semola per lavorarlo. Tagliate i filoncini a tocchetti di circa 1,5 cm 9,

riponendoli man mano su un vassoio ricoperto con un canovaccio infarinato di semola, per non farli attaccare tra di loro 10. Dedicatevi alla preparazione delle chips di carciofi: in una padella dai bordi alti, mettete a scaldare l’olio per friggere a fuoco medio. Pulite i carciofi indossando dei guanti o strofinandovi le mani con del succo di limone, per evitare che si anneriscano. Eliminate le foglie esterne più fibrose 11 , tagliateli a metà e togliete anche la barbetta interna 12

Tagliateli quindi per il lungo, a fettine molto sottili 13. Passateli nella farina di riso 14, assicurandovi che siano ben cosparsi, poi poneteli in un colino per scuotere via la farina in eccesso 15

Quando l’olio avrà raggiunto i 180°, iniziate a friggere i carciofi pochi alla volta 16 per 3-5 min o fino a doratura 17. Una volta pronti, scolateli su della carta da cucina 18, facendo attenzione a non sovrapporli troppo e salateli immediatamente. Lasciatele da parte e se preferite, potete mantenerli tiepidi in forno a 130°, in modalità statica. 

Per la cottura degli gnocchi e la salsa, iniziamo portando a bollore una pentola di acqua. Una volta a bollore, salatela leggermente meno rispetto a quanto siete soliti fare, in quanto il pecorino è già molto salato. Nel frattempo, in una padella molto ampia, tostiamo i grani del pepe per qualche minuto a fuoco medio 19: quando ne sentirete sprigionarsi l’aroma, allora toglieteli dal fuoco e pestateli grossolanamente in un mortaio, oppure con un batticarne 20. Tenete alcuni grani interi da parte per la decorazione. Riportate i restanti grani pestati in padella e scaldate a fuoco medio 21

aggiungendo un mestolo di acqua calda 22. Ora potete cuocere gli gnocchi 23. Impiegheranno solo qualche minuto a cuocere: saranno pronti non appena saliranno a galla. Mentre aspettate la cottura degli gnocchi, prelevate circa un mestolo di acqua di cottura e versatela nella ciotola con il Pecorino 24.

Mescolate per ottenere una pasta abbastanza densa, di una consistenza simile a quella di un paté 25. Quando gli gnocchi saliranno a galla, scolateli 26 direttamente nella padella col pepe 27, mescolate delicatamente, quindi spegnete il fuoco.

Aggiungete la pasta di Pecorino in più cucchiaiate 28 e iniziate a mescolare molto delicatamente o, meglio ancora, saltateli per far sciogliere e amalgamare il formaggio. Potreste aver bisogno di ancora un po’ di acqua di cottura: aggiungetene quanta necessaria per ottenere una crema avvolgente 29. Servite immediatamente gli gnocchi cacio e pepe, sormontandoli con abbondantissime chips di carciofi 30.

Conservazione

Consigliamo di consumare subito gli gnoccchetti. Gli gnocchi di patate si possono conservare ancora crudi lasciandoli sul canovaccio per un paio d’ore al massimo, in questo caso la cottura sarà leggermente più lunga perché si saranno essiccati all’aria. Potete anche congelare gli gnocchi, in questo caso mettete il vassoietto nel congelatore e dopo circa 20 minuti riponete gli gnocchi di patate in un sacchetto alimentare, e continuate così fino ad averli congelati tutti. Per cuocerli sarà sufficiente buttarli in acqua bollente e salata senza scongelarli prima.

Consiglio

Per una nota più particolare, utilizzate il pepe di Sichuan: leggermente balsamico e agrumato, donerà un tocco unico a questo piatto!

Per gli gnocchi abbiamo scelto le patate a buccia rossa, ma andranno bene anche quelle vecchie più farinose o patate di montagna.