PRESENTAZIONE

La granita Bellini è una rivisitazione ghiacciata dell’omonimo cocktail, inventato nel 1948 da Giuseppe Cipriani, barista all’Harry’s bar di Venezia.
Gli ingredienti sono gli stessi: Prosecco e pesche a polpa bianca, che conferiscono alla bevanda un colore leggermente rosato, lo stesso delle tinte utilizzate dal pittore Gian Battista Bellini, a cui Cipriani si ispirò nel dare il nome a questo delizioso long drink estivo. Con la sola aggiunta di acqua e zucchero, però, si può trasformare il tutto in una fresca granita da servire in eleganti flûte, proprio come se fosse un cocktail.
La granita Bellini è ideale per aprire e chiudere in modo alternativo e leggero un pasto nella calda stagione estiva, senza rinunciare al piacere refrigerante della granita e al gusto ricercato di uno dei cocktail italiani più famosi al mondo!

Leggi anche: Granita al limone

INGREDIENTI
184
CALORIE PER PORZIONE
Pesche bianche 1 kg
Vino bianco Prosecco 250 ml
Acqua 350 ml
Zucchero 200 g
Preparazione

Come preparare la Granita Bellini

Per preparare la granita bellini, iniziate con lo sciroppo: ponete lo zucchero in un pentolino 1, versate il Prosecco 2 e aggiungete l’acqua 3. Lasciate sciogliere lo zucchero e lasciate sfiorare il bollore. Quindi spegnete il fuoco e fate raffreddare lo sciroppo.

Nel frattempo pelate le pesche 4, privatele del nocciolo, tagliatele a fette 5 e ponetele in un mixer 6.

Frullatele le fette di pesca fino ad ottenere un composto liscio 7. Quindi trasferite il frullato di pesche in un recipiente largo con bordi bassi, per facilitare la congelazione, e aggiungeteci lo sciroppo ormai freddo 8. Mescolate il tutto e mettete in congelatore. Trascorsi 30 minuti, rompete i cristalli di ghiaccio che si sono formati con i rebbi di una forchetta 9.

Ripetete l’operazione altre tre volte: ponete nuovamente la granita in freezer e ogni 30 minuti tiratela fuori per mescolare il composto con una forchetta, fino ad ottenere la consistenza della granita 10. A questo punto versate la granita nelle flûte 11, decorate con qualche fogliolina di menta e guarnite il bicchiere con delle fette di pesca 12, la vostra granita bellini è pronta per essere assaporata!

Conservazione

Conservate la granita Bellini in congelatore al massimo per una settimana.

Consiglio

Per la serie “nuove bevande cercasi”: potete sostituire le pesche con la frutta che preferite, a patto che poi diate alla vostra granita il nome di un musicista! Qualsiasi frutto utilizziate, se per voi il sapore è troppo “adagio”, potete aromatizzare il tutto aggiungendo una bacca di vaniglia allo sciroppo: “allegro”, non vi pare?

8 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Elena
    domenica 05 giugno 2016
    Ciao ,volevo sapere se è possibile fare la granita Bellini nella macchina del gelato.Grazie!
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 06 giugno 2016
    @Elena: Ciao Elena, se la tua macchina lo permette va bene! Noi comunque ti consigliamo di seguire il procedimento smiley un saluto!
  • Elena
    martedì 30 giugno 2015
    Come posso fare se lascio ghiaccare troppo?
    Sonia Peronaci
    giovedì 30 luglio 2015
    @Elena: ciao Elena estrai la granita di bellini qualche minuto prima di servirla! 
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo