PRESENTAZIONE

Cosa succede quando il sapore intenso dell'hummus di ceci incontra il gusto delicato dell'avocado? Il risultato è l'hummus di avocado: una crema saporita e leggera, perfetta per dare un tocco in più a panini e piadine ma anche per preparare sfiziosi finger food da servire per i vostri aperitivi. E se questo non dovesse bastare? Provate ad accompagnare l'hummus di avocado con verdure crude o appetitose polpettine, come i nostri felafel, per un connubio di sapori che uniscono il Medioriente e l'America Latina. L'hummus di avocado, insaporito dall'irrinunciabile salsa a base di sesamo, la tahina,  si prepara in poche mosse e con pochissimi ingredienti: preparatevi a vederlo sparire presto, i vostri ospiti non riusciranno a resistergli!

Leggi anche: Burger di cereali e riso rosso con hummus di avocado

INGREDIENTI
465
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per circa 800 g di hummus di avocado
Avocado 2
Ceci precotti 240 g
Tahina 20 g
Succo di limone 40 g
Olio extravergine d'oliva 50 g
Aglio 1 spicchio
Semi di sesamo q.b.
Semi di sesamo nero q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare l'Hummus di avocado

Per preparare l'hummus di avocado iniziate proprio dall'avocado: con un coltello tagliatelo in verticale 1, poi dividetelo a metà 2 e infine rimuovete il nocciolo sempre con l’aiuto di un coltello, incidendolo per estrarlo più facilmente 3.

Pelate l'avocado 4 e infine tagliatelo a cubetti 5: dovrete ottenere circa 450 grammi di polpa di avocado. Spremete un limone con uno spremiagrumi 6

e filtratene il succo con un colino, raccogliendolo in una ciotolina 7. A questo punto prendete il mixer e versateci i ceci precotti scolati  8 e l'avocado a cubetti 9.

Aggiungete l'aglio sbucciato 10, la tahina 11 e il succo di limone filtrato 12. Salate e pepate.

In ultimo versate l'olio 13 e azionate il mixer a velocità media frullando fino a ottenere una crema liscia e senza grumi 14. Trasferite l'hummus di avocado in una ciotola da portata, aggiungendo un pizzico di semi di sesamo bianchi e neri 15. Il vostro hummus di avocado è pronto per essere gustato!

Conservazione

L'hummus di avocado si conserva in frigorifero per 2-3 giorni, coperto con la pellicola trasparente o in un contenitore ben chiuso. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Per un gusto ancora più intenso potete aggiungere anche la scorza del limone grattugiata o, ancora, sostituire il lime al limone. Se volete un hummus di avocado ancora più profumato potete aggiungere anche delle foglioline di menta. Si possono utilizzare anche i ceci secchi al posto di quelli precotti, mettendo a bagno per circa 12 ore 120 grammi di ceci secchi. Una volta trascorso questo tempo, fateli cuocere per circa un'ora o fino a quando non saranno teneri ma non troppo cotti, poi procedete come da ricetta.La tahina è una crema a base di semi di sesamo, se non riuscite a reperirla potete realizzarla in casa seguendo la ricetta che trovate nella scheda dell' Hummus tradizionale.

2 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • cinzia
    martedì 23 agosto 2016
    Ciao GZ, negli ingredienti vi è la Tahina che non conosco. Come posso prepararla? oppure con che cosa posso sostituirla? Grazie e saluti
    Redazione Giallozafferano
    martedì 23 agosto 2016
    @cinzia: Ciao Cinzia, la Tahina è una pasta dalla consistenza fluida, ottenuta dai semi di sesamo bianco che vengono tostati e tritati: è un ingrediente fondamentale dello Hummus, perché gli conferisce il suo sapore così particolare. La trovi in un supermercato ben fornito, nel reparto dei prodotti etnici. Se invece vuoi prepararla in casa, ti suggeriamo la ricetta della Tahina dal blog: I pasticci di casa mia. Un saluto! smiley
  • Manu
    venerdì 19 agosto 2016
    Gran bella ricetta. Solo due consigli: Schiacciare l'aglio nello spremiaglio (che trattiene le parti più fibrose e lo rende più digeribile) Non pelare l'avocado col coltello (inguardabile!), ma una volta rimosso il nocciolo, infilare delicatamente un cucchiaio tra polpa e buccia, e lasciarlo scorrere tutto intorno. La polpa di un avocado ben maturo si separa praticamente da sola, con questa tecnica.
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 19 agosto 2016
    @Manu: Ciao Manu, grazie del consiglio. Questa tecnica viene utilizzata quando si ha bisogno della polpa e/o della buccia intera (che può fare da contenitore). In questo caso però la buccia non ci è servita e dopo averlo sbucciato l'abbiamo comunque tagliato, perciò abbiamo scelto la via dello sbucciare smiley un saluto!
4 FATTE DA VOI
sofia1076
la mia presentazione al profumo di basilico
FedeAlex88
Buonissimo!!!!!
Sonounafava
Favetta ed io, buono davvero da leccarsi i baffi
domizzz
ottimo risultato!!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo