Involtini di cavolo alla zucca

PRESENTAZIONE

Gli involtini di cavolo alla zucca sono un contorno di verdure formato da un morbido involucro di foglie di cavolo verza che racchiudono un goloso ripieno di polpa di zucca e dadini di speck.
Questi deliziosi fagottini possono essere anche serviti come antipasto, variando magari il ripieno di ciascuno aggiungendo in alcuni la paprika dolce, in altri la noce moscata, in altri ancora sostituendo lo speck con delle zucchine a dadini o cubetti di formaggio per realizzare una versione vegetariana.
Gli involtini di cavolo alla zucca sono quindi una pietanza di stagione nutriente e molto invitante da realizzare in poco tempo per accompagnare i vostri secondi o come antipasto sfizioso!

Leggi anche: Cavolo ripieno

INGREDIENTI

Ingredienti per 9 involtini
Verza (5 foglie) 300 g
Zucca mantovana 700 g
Speck in una fetta unica 150 g
Grana Padano DOP 30 g
Olio extravergine d'oliva 10 g
Rosmarino q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per ungere la teglia
Burro q.b.
Preparazione

Come preparare gli Involtini di cavolo alla zucca

Per preparare gli involtini di cavolo alla zucca iniziate da quest'ultima. Tagliate a fette di circa 2 cm di spessore la zucca 1, togliete i semi e la parte filamentosa 2 ed eliminate la buccia 3.

Rivestite una leccarda con carta da forno e adagiate le fette di zucca; irroratele con un filo d'olio, aggiungete qualche rametto di rosmarino e salate e pepate a piacere 4. Cuocete la zucca in forno statico preriscaldato a 180° per circa 25-30 minuti, fino a quando non si sarà ammorbidita. Mentre la zucca cuoce, prendete il cavolo verza, eliminate il torsolo 5, quindi sfogliatelo e prendetene 5 foglie grandi da 60 g l'una 6.

Eliminate la parte centrale delle foglie, quella più dura 7, e dividetele a metà 8. Scottate le foglie di cavolo per circa 1 minuto in acqua bollente salata 9.

Quindi scolatele aiutandovi con una schiumarola e adagiatele su un colino 10. Rifinite le foglie di cavolo per creare un rettangolo piuttosto regolare 11. Passate ora allo speck: tagliatelo a striscioline e poi a cubetti di circa mezzo centimetro 12.

Quindi irrorate una padellina con un filo d'olio e versate i cubetti di speck per farli saltare circa 5-10 minuti 13. Quando la parte grassa si sarà leggermente sciolta e lo speck avrà preso colore, spegnete il fuoco 14. Nel frattempo estraete dal forno la zucca che sarà ammorbidita e insaporita 15.

Fatela intipiedire qualche istante, quindi tagliate le fette di zucca a pezzi e mettetele nel mixer 16. Azionate le lame per ridurre le fette in polpa 17. Poi trasferite la polpa ottenuta in una sac-à-poche aiutandovi con una palettina 18.

Ora potete iniziare a comporre i vostri involtini: mettete un pò di polpa di zucca al centro di ciascuna foglia di cavolo 19, poi aggiungete un cucchiaino di cubetti di speck 20 e chiudete a pacchettino in questo modo: ripiegate i lati più lunghi delle foglie verso il centro 21,

Ripiegate le due estremità verso l'interno 22 e capovolgete gli involtini dall'altro lato in modo che si veda la parte con la zucca 23. Imburrate una pirofila aiutandovi con un pennello da cucina 24,

Quindi iniziate a disporre gli involtini nella teglia 25. Spolverateli con il Grana Padano grattugiato 26 e infornateli in forno modalità grill a 220° per 5-10 minuti. Quindi sfornateli 27 e consumate gli involtini di cavolo alla zucca caldi o tiepidi!

Conservazione

Gli involtini di cavolo alla zucca sono ottimi se consumati appena fatti.
Si possono conservare in frigorifero per 1-2 giorni.
Si possono congelare prima di essere cotti al forno, solo se si sono utilizzati ingredienti freschi non decongelati. In questo caso si possono scongelare in frigorifero e riporre in forno a 180° per circa 10 minuti.

Consiglio

Cosa manca, secondo voi? Manca un tocco speziato? Basterà una spolverata di noce moscata o di paprika dolce. Manca una nota croccante? Perché non sbriciolare nel ripieno degli amaretti, appena prima di chiudere gli involtini? Manca il classico sapore di salume? Be’, sostituite lo speck con la pancetta, il prosciutto cotto o la salsiccia. Se, invece, più che mancare qualcosa alla ricetta manca il cavolo nel vostro frigo, sappiate che potete utilizzare senza problemi anche le foglie di lattuga.

24 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • marzjanis
    sabato 29 dicembre 2018
    Secondo voi se li cucino il 30 e li mangio il 31 scaldandoli, il sapore si manterrà intatto come avendoli mangiati subito?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 29 dicembre 2018
    @marzjanis: Ciao, noi consigliamo di consumarli appena fatti perché il sapore e la consistenza saranno migliori ma renderanno ugualmente anche se serviti il giorno dopo!
  • Francesca
    sabato 26 marzo 2016
    @Redazione Giallozafferano: Grazie mille smiley
1 FATTA DA VOI
mani di pastafrolla
Compattarli in una teglia piccola ne evita l'apertura
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo