Involtini in foglie di vite

PRESENTAZIONE

Gli involtini in foglie di vite, o Dolmadakia Yialantzì per dirlo alla greca, sono uno dei più tipici antipasti ellenici preparati con un ripieno di riso e naturalmente con le foglie della vite, molto diffusa in Grecia.
Senza dubbio sono un piatto molto particolare con cui potete stupire i vostri commensali, e allo stesso tempo abbastanza facile da preparare e molto saporito.
Le origini di questi involtini sono molto antiche e non si può quindi risalire all'ideatore, ma sappiamo con certezza che già nell'antichità usavano preparare questa pietanza specialmente in occasioni particolari.
Dalla Grecia poi, questo piatto è stato esportato anche in altri paesi vicini come ad esempio in Turchia e in Bulgaria dove gli involtini in foglie di vite sono diventati l'antipasto tipico della sera di Natale e Capodanno.
Le foglie di vite che abbiamo utilizzato per questa ricetta si possono acquistare nei negozi etnici oppure tra gli scaffali dei supermercati ben forniti. Se avete una vigna potete anche utilizzare delle foglie di vite fresche, fatele sbollentare in acqua salata e poi procedete come da ricetta.

Leggi anche: Involtini alla siciliana

INGREDIENTI
391
CALORIE PER PORZIONE
Riso vialone nano 200 g
Foglie di vite 30
Succo di limone 1
Pepe nero 1 pizzico
Aneto 1 cucchiaino
Cipolle rosse di Tropea 1
Olio extravergine d'oliva 2 cucchiai
Menta 5 g
Aneto 1 rametto
Prezzemolo 1 ciuffo
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare gli Involtini in foglie di vite

Per prima cosa preparate il ripieno degli involtini in foglia di vite: mondate e tritate una cipolla (1-2) e fate la stessa cosa con le erbe aromatiche 3.

Fate rosolare in una padella la cipolla tritata finemente insieme all'olio extra vergine fino a farla appassire. Aggiungete poi il riso, il prezzemolo tritato, la menta tritata, l'aneto, il sale, il pepe, mezzo bicchiere d'acqua e lasciate cuocere il tutto per 10 minuti mescolando ogni tanto per non fare attaccare il riso 5. Quindi preparate le foglie di vite 6,

lavate bene le foglie di vite e dopo averle scottate nell'acqua bollnte 7 lasciatele scolare per bene 8, adagiandole su un canovaccio pulito. Lasciate quindi raffreddare l'impasto ottenuto e, quando sarà freddo, mettetene un cucchiaino in ogni foglia disponendolo all'estremita 9.

Ripiegate su se stessa la foglia prima le estremità superiori poi quelle laterali (10-11) per far si che il ripieno non possa uscire 12.

Usate circa una decina di foglie per coprire la base di una pentola dai bordi alti e il fondo spesso 13; adagiate gli involtini ottenuti su queste foglie nella pentola a formare dei cerchi concentrici e sovrapponendo mano a mano gli involtini. Una volta terminati tutti, versatevi sopra il succo del limone 14 e acqua fredda quanto basta a coprire l'ultimo strato di involtini 15; coprite il tutto con un piatto e un peso così che non si sfaldino in cottura e cuocete a fuoco molto basso per circa 1h, o fino a che l'acqua venga assorbita del tutto. Fateli quindi raffreddare e servite freddi.

Curiosità

Sapevate che oltre a prepararci degli ottimi involtini, le foglie di vite hanno molte proprietà medicinali?
Sembra infatti che le foglie fresche siano molto efficaci nella cura delle malattie cutanee e che invece un decotto di foglie di vite sia ottimo per impacchi e lavaggi e ancora, un decotto di foglie giovani, raccolte cioè da maggio ad agosto, abbia una forte proprietà astringente.

Consiglio

Attenzione, prego: se usate le foglie di vite in scatola, la preparazione scatta 12 ore prima. È infatti questo il tempo che dovrete tenerle in ammollo in acqua fredda, per poi scolarle e asciugarle con cura prima di procedere. Non trovate le foglie di vite? Sostituitele! Non sono la stessa cosa, ma le foglie di verza o di cavolo (sbollentate), ricopriranno egregiamente la stessa funzione. Per una versione “calda”, aggiungete al ripieno carne trita, semi di finocchio, cumino, pinoli e maggiorana: una volta vanno provati, ma sicuramente sono meno adatti di quelli originali per accompagnare i piatti di pesce, come la tradizione vuole.

61 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Niki
    sabato 10 ottobre 2015
    @Ari: Condivido pienamente!! La vera ricetta è con carme macinata rigorosamente cruda!! va amalgamata con il riso e gli altri ingredienti poi si adagiando gli involtini delicatamente sul fondo. Infine coprire con un piatto fondo messo a pancia sotto leggermente più piccolo rispetto alla circonferenza della pentola. Versate il brodo di carne preparato precedentemente fino a ricoprire il piatto. Dopo la cottura versate la salsa al limone e uovo e brodo caldo.... o yogurt.... e buon appetito. Ciao
  • Niki
    sabato 10 ottobre 2015
    @Francesca: ciao Francesca, i miei genitori sono greci! cmq le foglie le devi raccogliere in un vigneto...meglio se hai la tua di vigna. Le foglie devono essere colte giovanissime cioè per farti un esempio devono risultare in controluce trasparenti!! solo così saranno morbide e leggermente agrette. Falle sbollentare in acqua salata non oltre 3 minuti, poi con un colino prendile e distendere in modo che scolino falle freddare . Il vero ripieno è con carne macinata possibilmente tre tipi e poi si procede molto diversamente dalla ricetta descritta. Ciao e buon appetito!
RICETTE CORRELATE