Kaiserschmarren

PRESENTAZIONE

Il kaiserschmarren è uno dei dolci più tipici della tradizione Altoatesina e, al contrario del suo nome un pò difficile da pronunciare, la sua preparazione è molto semplice e ricorda l'impasto per le crepes. Questo dolce, molto rustico e allo stesso tempo molto gustoso, si presenta come una crepes spessa tagliata a spicchi, da servire con ottima marmellata e cosparsa di zucchero. Dietro a questo aspetto "strapazzato" si nasconde però una storia completamente regale che si potrebbe intuire anche dal nome stesso: kaiserschmarren, infatti, significa frittata dolce dell'imperatore. La leggenda narra che una sera l'imperatore Francesco Giuseppe, non avendo tempo di partecipare al solito pranzo serale, avesse ordinato al suo cuoco una crêpe da servire nel suo studio. Il povero cuoco, preso alla sprovvista ed impegnato a preparare la cena per l'esigente famiglia reale, si scordò della crepe e la lasciò troppo sul fuoco facendola leggermente bruciare; in più al momento di girarla questa si ruppe. Poiché non aveva tempo di prepararne un altra, il cuoco spezzettò del tutto la crepe, non potendola più farcire, mise la marmellata al bordo del piatto e coprì le bruciature con abbondante zucchero. L'imperatore, vedendosi presentare quella nuova pietanza la assaggiò e gli piacque talmente tanto che da quel giorno divenne la sua preferita e si consolidò come dolce della tradizione.

Leggi anche: Crepes torta di mele

INGREDIENTI

Ingredienti per il kaiserschmarren
Uvetta 50 g
Farina 00 100 g
Zucchero 50 g
Latte intero 175 g
Rum 30 ml
Uova (medie) 4
Burro 60 g
Baccello di vaniglia 1
per spolverizzare
Zucchero a velo q.b.
Confettura di mirtilli rossi q.b.
Preparazione

Come preparare il Kaiserschmarren

Per realizzare il kaiserschmarren iniziate reidratando l’uvetta nel rum 1. Incidete il baccello di vaniglia nel senso della lunghezza ed estraetene i semini 2. Separate gli albumi dai tuorli e versate quest’ultimi in una ciotola, aromatizzate con i semi di vaniglia 3

montate con le fruste elettriche il composto, quindi aggiungete un cucchiaio alla volta la farina 4 continuando a sbattere a bassa velocità. Proseguite versando a filo il latte 5 mantenendo le fruste in azione fino a quando non otterrete un composto chiaro e spumoso, privo di grumi 6.

A parte, in un’altra ciotola, versate gli albumi, e montate con le stesse fruste, accuratamente lavate e asciugate 7; non appena si formerà una schiuma bianca versate poco alla volta lo zucchero 8. Quando gli albumi saranno montati a neve ben soda 9, fermate le fruste.

Riprendete il composto di tuorli, aggiungete l’uvetta ben strizzata dal rum 10, e gli albumi, un cucchiaio alla volta 11, mescolando con cura dal basso verso l’alto per non smontarli 12.

L’impasto è pronto 13, passate al cottura: ponete 20 g di burro in una padella del diametro di 25 cm 14 scioglietelo, quindi versate 1/3 dell’impasto 15.

Cuocete a fuoco dolce per circa 10 minuti 16 o fino a quando il fondo non sarà ben dorato, a quel punto dividete in quarti la frittella con una spatola 17. Girate i 4 pezzi per cuocere anche l’altro lato per altri 5 minuti 18.

Dopodichè tagliate a metà ogni quarto in modo da ottenere 8 spicchi 19. Procedete nello stesso modo altre due volte per terminare l’impasto, avendo cura di sciogliere il burro prima di versare il composto in padella. I vostri kaiserschmarren sono pronti, adagiateli su un piatto di portata, aggiungete accanto anche la confettura di mirtilli 20 e per finire spolverizzate la superficie con dello zucchero a velo 21.

Conservazione

Gustate il kaiserschmarren ben caldo. Si sconsiglia qualsiasi tipo di conservazione.

Consiglio

Sminuzzandola, quasi qualsiasi frutta è “incorporabile” nel kaiserschmarren: viste le origini, però, consigliamo di aggiungere (o di sostituire all’uvetta) sottilissime fettine o piccolissimi pezzettini di mela, magari dopo averli fatti caramellare con un po’ di zucchero. Quanto all’accompagnamento, invece, potete scegliere tra le confetture e le marmellate che preferite.

Ti suggeriamo

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (76)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • NoemiBoros
    sabato 10 novembre 2018
    Basta cucinarli per 1 min , altrimenti si brucia... Comunque è buonissimo, l'ho fatto più volte smiley
  • Jessica110893
    lunedì 20 agosto 2018
    Salve il rum si può omettere? Se é si con che cosa?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 20 agosto 2018
    @Jessica110893: Ciao, puoi lavare l'uvetta e ammollarla in acqua o in succo d'arancia magari!
FATTE DA VOI (3)
Amelisia
Alle bambine è piaciuto moltissimo.
AnnaPedri
Deliziooooosoooooooooo... basta decidere con cosa mangiarlo!!!!
costicos
si sposa bene anche con marmellata di more e marmellata di prugne. Cmq seguendo vs ricetta é vwnuta identiva a quella che si mangia in Sud Tirolo