Kefir

/5

PRESENTAZIONE

Il kefir è una bevanda nutriente simile allo yogurt, ma più liquida. E' possibile fare il kefir in casa in due modi, come vi mostreremo, partendo dal latte, acqua senza cloro (minerale) o da altre bevande vegetali. Per realizzare questa ricetta avrete bisogno di procurarvi dei granuli di kefir, la cosa migliore sarebbe chiedere ad un amico che già la produce a casa, altrimenti potrete acquistarli facilmente. Il kefir d'acqua a differenza del kefir di latte ha un sapore frizzante, dissetante e leggermente alcolico. Generalmente ci sono quattro valori che possono influenzare il gusto del prodotto finale: il tempo e la temperatura di fermentazione, gli ingredienti aggiunti, la quantità di grani usati. Ovviamente non esiste una regola generale, noi vi proponiamo le versioni che ci hanno convinto di più, ma potrete personalizzarle in base ai vostri gusti.

Oltre a bere il kefir potrete utilizzarlo per tante ricette in cucina! 

Scoprite anche:

INGREDIENTI

Ingredienti per 1 litro di kefir di latte
Grani di Kefir (di latte) 40 g
Latte intero (a temperatura ambiente) 1 l
per 1 litro di kefir di acqua
Grani di Kefir (di acqua) 100 g
Acqua (minerale, a temperatura ambiente) 1 l
Datteri 2
Limoni 1 fetta
Zucchero di canna 40 g
Sale fino 1 pizzico

Come preparare il kefir di latte

Per preparare il Kefir di latte aprite la bustina e scolate i grani con un setaccino di plastica. Versate il latte a temperatura ambiente in una brocca 2 e aggiungete i grani 3

Mescolate con un mestolo di legno 4 e coprite con un canovaccio da cucina. Bloccate il canovaccio alla brocca con un elastico 5, in modo da non farlo spostare e lasciate fermentare ad una temperatura di 18-30°, in un luogo non esposto alla luce del sole. Potete conservare il kefir in forno spento solo con la luce accesa. Il tempo può variare dalla temperatura: più è alta meno tempo ci metterà il Kefir a fermentare. Dopo 18 ore potete verificare la consistenza e, in base alla temperatura, potrebbe già essere pronto (se la temperatura è stata mantenuta costante). Trascorso questo tempo filtrate il composto in una ciotola, in modo da separare i grani 6

Smuovete bene il composto con un mestolo 7; non gettate i grani, ma riutilizzateli per preparare altro kefir seguendo la stessa procedura. Non sarà necessario lavarli, ma se preferite potete farlo una volta alla settimana con acqua fredda. Trasferite quindi il vostro kefir di latte in una brocca 8, copritelo e lasciatelo in frigorifero per un paio d'ore prima di gustarlo 9.

Come preparare il kefir d'acqua

Per il kefir d'acqua, in una ciotola versate l'acqua a temperatura ambiente. Aggiungete lo zucchero di canna 10 e il sale 11. Mescolate con una frusta di gomma fino a farli sciogliere completamente 12.

Aggiungete all'interno i grani di kefir d'acqua 13, la fetta di limone e i datteri 14. Trasferite in una caraffa 15

Coprite con un canovaccio da cucina bloccandolo con un elastico 16. Lasciate a fermentare a temperatura di 18-30° per 24 ore lontano da la luce solare. Il tempo dipende molto dalla temperatura più è alta meno ci metterà a fermentare. Assaggiate l’acqua fermentata fino a trovare il punto della fermentazione che più vi piace. Trascorso il tempo di fermentazione filtrate il composto 17. La frutta può essere mangiata, mentre con i grani che avrete filtrato potrete preparare di nuovo il vostro kefir d'acqua. Il kefir d'acqua è pronto da servire 18.

Suggerimenti per il kefir di latte

Quali tipi di latte possono essere usati?

Al posto del latte vaccino potete usare anche quello di pecora o di capra. Potete usare anche il latte parzialmente scremato ma otterrete una bevanda meno cremosa e i tempi di fermentazione potrebbero essere maggiori.

E possibile usare latte vegetale?

E' possibile, ma il risultato non sarà lo stesso. Otterrete un kefir più liquido con un sapore differente. Inoltre a seguito di diversi utilizzi la coltura potrebbe morire, per questo ogni 3 fermentazioni in latte vegetale è necessario lasciar fermentare i granuli di kefir in latte vaccino per 24 ore.

• Il kefir di latte contiene alcol?

Contenendo lieviti potrebbe contenere piccolissime tracce di alcol, soprattutto con fermentazioni di due giorni.

• Cosa fare se il kefir rilascia molto siero o è troppo acido?

Le ragioni potrebbero essere diverse. O il tempo di fermentazione è troppo lungo, o la temperatura è troppo alta o la quantità di latte utilizzata è poca. 

Suggerimenti per il kefir d'acqua

Per il kefir d'acqua è possibile utilizzare zucchero semolato?

E' preferibile utilizzare lo zucchero di canna, ma otterrete un buon risultato anche con lo zucchero semolato. 

• Per il kefir d'acqua è possibile utilizzare la stevia? 

Purtroppo non è possibile, il kefir ha bisogno di glucosio che apportiamo con lo zucchero.

• Il kefir d'acqua contiene alcol?

Può avere un grado alcolico tra lo 0,5° e 1°. 

• Cosa posso usare al posto dell'acqua?

E' possibile usare infusi o bevande vegetali, tenendo presente che il risultato potrebbe non essere lo stesso. 

• Che tipo di acqua usare?

Per realizzare il kefir d'acqua è bene utilizzare acqua con poco cloro. Potete utilizzare acqua in bottiglia, purchè non a debole demineralizzazione. Altrimenti potete lasciare l'acqua del rubinetto in una caraffa per un paio d'ore prima di usarla. 

• E' necessario usare il sale?

Si poichè apporta minerali alla coltura che l'acqua usata non può contenere.

Cosa si può usare al posto dei datteri?

E' possibile usare uva passa, albicocche disidratate o fichi secchi.

Conservazione

Il kefir (sia di latte che d'acqua) si può conservare in frigorifero ben coperto per una settimana. Tenete presente che il livello di acidità continuerà ad aumentare nei giorni successivi.

I granuli di kefir si possono conservare in frigorifero fino a 15 giorni. Sarebbe preferibile rinnovarli al massimo ogni 7 giorni, altrimenti le colture potrebbero andare in letargo e per essere attive come prima ci vorranno alcuni giorni. 

L'unico modo per conservare più a lungo i granuli di kefir è quello di congelarli o disidratarli, ma non è assicurato che tutti i microrganismi sopravvivano. 

Consiglio

Per la preparazione non utilizzate utensili in metallo: il kefir, infatti, è un alimento acido che potrebbe assorbire alcune sostanze contenute nei metalli. Il consiglio è quindi quello di utilizzare una ciotola in vetro, un colino in plastica e un mestolo di legno.

Se preparate contemporaneamente sia il kefir di latte che quello d'acqua prestate molta attenzione alle contaminazioni. Non usate gli stessi strumenti o disinfettateli bene per evitare contaminazioni incrociate che danneggerebbero la qualità delle colture.

La temperatura migliore è quella tra i 20 e i 25°. Se la temperatura è molto alta il kefir fermenterà velocemente, viceversa con una temperatura bassa fermenterà lentamente. 

I grani di kefir con il passare del tempo aumenteranno, quindi ad un certo punto potrete donarli ai vostri amici!

RICETTE CORRELATE
COMMENTI8
  • babby78
    venerdì 14 maggio 2021
    si può usare il latte delattosato?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 15 maggio 2021
    @babby78:Ciao, non avendo provato non sappiamo consigliarti con precisione
  • silviet'
    giovedì 13 maggio 2021
    Non è stato detto che , ovviamente i grani di kefir , nutrendosi del latte continueranno ad aumentare sinché li si coltiverà con il giusto quantitativo di latte. per questo poi,quando diventano troppi si donano ...
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 13 maggio 2021
    @silviet': ciao! Grazie dell'informazione, lo inseriamo nel consiglio!