Lahuh (pane Yemenita)

PRESENTAZIONE

Nella cucina mediorientale si trovano molti tipi di pane piatti e rotondi, cotti in padella o su una piastra circolare, leggermente unta di olio; uno di questi è il lahuh, un pane morbido di origine yemenita, molto presente nella cucina ebraica.
Il lahuh è un pane buono e molto facile da fare perchè non richiede la cottura in forno; si presenta come un pancake più grande, dalla consistenza umida e soffice, liscio da una parte, quella che è a contatto con il calore della padella, e pieno di bolle sulla parte superficiale.
Per ottenere un risultato ottimale, la padella deve essere raffreddata ogni volta prima di passare alla cottura della successiva porzione di impasto.
Il lahuh viene servito sia con preparazioni salate, come l'hummus o salsa di pomodoro, piuttosto che mangiato insieme ai piatti principali di carne; sia in versione dolce, ricoperto di miele e scaglie di mandorle.
Il lahuh porterà nella vostra casa un profumo e un sapore tutto mediorientale!

Leggi anche: Pane injera

INGREDIENTI

158
CALORIE PER PORZIONE
Pane toscano senza crosta 60 g
Farina 00 500 g
Lievito di birra secco 3,5 g
Sale fino 15 g
Zucchero 10 g
Acqua 700 ml
per ungere la padella
Olio di semi q.b.
Preparazione

Come preparare il Lahuh (pane Yemenita)

Per preparare il lahuh, per prima cosa mettete il pane bianco, privato della crosta, ad ammollare in acqua fredda per 5 minuti 1. Quando sarà ben morbido, strizzatelo bene con le mani 2. Sciogliete il lievito in acqua tiepida (in alternativa potete utilizzare 12 g di lievito di birra fresco) 3.

In una ciotola capiente mescolate la farina, lo zucchero e il sale e versate su di essi, a filo, l'acqua con il lievito 4, mescolando intanto con una frusta per amalgamare bene gli ingredienti 5. Unite il pane ammollato e ben strizzato 6 e

mescolate per sciogliere il pane e per rompere gli eventuali grumi 7. Coprite la ciotola con la pellicola 8 e lasciate lievitare a temperatura ambiente il composto per circa 2 ore; trascorso questo tempo, il composto risulterà più gonfio e pieno di bolle 9.

A questo punto potete passare alla cottura del lahuh: oleate (con olio di semi o olio d'oliva) leggermente una padella antiaderente dai bordi bassi, del diametro di circa 20 cm (tipo di padella per le crepes), stendendo l'olio con un pezzo di carta da cucina 10 e versate circa 110 g di pastella 11, stendendola su tutta la superfice della padella, aiutandovi con il dorso di un cucchiaio 12.

Cuocete il lahuh a fuoco medio, senza girare mai il pane, fino a che anche la parte superficiale non sarà rappresa (13-14). Una volta cotto, ponete il lahuh su un canovaccio pulito, copritelo con un altro canovaccio. Prima di continuare con un'altra porzione di impasto, è importante che raffreddiate la padella in una ciotola di acqua ghiacciata o sotto il getto freddo del rubinetto, in modo da ottenere un pane liscio da una parte e pieno di bolle dall'altro. Continuate la cottura dell'impasto rimanente fino a terminarlo 15. Servite il lahuh ancora caldo!

Conservazione

Conservate il lahuh in frigorifero, coperto con la pellicola, al max per 2 giorni.
Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se doveste trovarvi in Israele, oltre alla versione qui proposta, potrebbe capitarvi di assaggiare anche un'alternativa arricchita con foglie sminuzzate di fieno greco: specialissima! Là usano soprattutto la farina 00, ma dopo decine di prove possiamo assicurarvi che riesce benissimo anche con la farina di semola.

31 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Emanuela
    sabato 21 maggio 2016
    Ma se provo la versione gluten free secondo voi riesce ugualmente? Se qualcuno ha già provato mi caccia sapere... thanks
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 23 maggio 2016
    @Emanuela: Ciao, cambiando tipo di farina il composto reagirà diversamente quindi dovrai regolarti in base alla consistenza dell'impasto!
  • Barbara
    venerdì 14 febbraio 2014
    Sono buonissimi, portano lo stesso nome ma non assomigliano ai pancake americani ????
1 FATTA DA VOI
orio s
Lahuh con hummus
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo

{if !$smarty.const.IS_LIVE} {if}