Lasagne di verza

/5

PRESENTAZIONE

Impossibile resistere a un piatto di lasagne: cremose e invitanti, da scoprire strato dopo strato. Ispirati da questa delizia casalinga abbiamo esplorato altre varianti fantasiose come le lasagne di verza, un primo piatto che esce dai soliti schemi, qui infatti non ritroverete la tipica sfoglia di pasta fresca, al suo posto abbiamo usato le foglie di cavolo verza che doneranno un tocco di sapore genuino e insolito!La verza da semplice contorno diventa protagonista di uno dei piatti più prelibati. Le idee per sostituire la pasta all'interno delle lasagne non ci sono mai mancate, potrete provare infatti anche le nostre lasagne con pane carasau oppure quelle con il pancarrè, sfiziose e originali!

INGREDIENTI

Verza 16 foglie
Provola 350 g
Grana Padano DOP 50 g
per il ragù
Sedano 1 costa
Cipolle bianche 1
Carote 1
Aglio 1 spicchio
Manzo macinato 300 g
Passata di pomodoro 700 g
Acqua 300 g
Vino rosso 60 g
Rosmarino tritato 1 rametto
Sale fino q.b.
per la besciamella
Burro 100 g
Latte intero 1 l
Farina 00 100 g
Noce moscata q.b.
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare le Lasagne di verza

Per realizzare le lasagne di verza per prima cosa iniziate a preparate il ragù. Tritate finemente al coltello il sedano, la carota sbucciata e spuntata e la cipolla mondata 1. Versate l’olio in una pentola e aggiungete il trito per il soffritto 2 e l'aglio schiacciato 3. Rosolate per una decina di minuti a fuoco dolce, mecolando di tanto in tanto.

Quando il soffritto sarà ben rosolato 4, unite la carne di manzo macinata 5. Rosolate lentamente per una decina di minuti, mescolate di tanto in tanto. Sfumate con il vino rosso 6.

Non appena l’alcol sarà evaporato insaporite con il rosmarino 7, versate la passata di pomodoro 8 e l’acqua 9.

Aggiungete un pizzico di sale, mescolate, coprite con il coperchio 10 e lasciate cuocere a fiamma media per 10 minuti poi abbassate la fiamma bassa e proseguite la cottura per 2 ore. Nel frattempo occupatevi della besciamella. Scaldate in un pentolino il latte 11, a parte fate sciogliere i 100 g di burro a fuoco basso 12.

Spegnete il fuoco e aggiungete i 100 g di farina 13 al burro fuso, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi 14. Poi rimettete sul fuoco dolce e mescolate fino a farla diventare dorata. Aromatizzate il latte con la noce moscata e un pizzico di sale e versate poco latte caldo sul composto per stemperare il fondo, poi unite anche il resto 15, mescolate energicamente il tutto con la frusta. Cuocete 5-6 minuti a fuoco dolce finché la salsa si sarà addensata e inizierà a bollire.

Tenete da parte la besciamella 16. Ora occupatevi della verza. Sfogliate la verza ottenendo 16 foglie. Eliminate il torsolo interno 17 ricavando due foglie meno ricurve 18.

Lessatele un po' per volta in acqua bollente salata 19. A seconda dello spessore delle foglie cambia il tempo di cottura, da 5 ai 10 minuti. Appena saranno morbide scolatele 20 e trasferitele su un vassoio rivestito con un canovaccio e lasciatele asciugare 21.

Tagliate la provola a cubetti 22. Nel frattempo anche il ragù sara pronto 23 e potrete comporre la lasagna. Prendete una pirofila rettangolare di 20x30 cm, versate sul fondo uno strato di besciamella 24.

Adagiate 4 foglie di verza 25, distribuite sopra il ragù 26 e completate con la provola e il formaggio grattugiato 27.

Proseguite con un altro strato di verze, poi la besciamella 28, il ragù e i formaggi. Continuate in questo modo fino a esaurire gli ingredienti, dovreste ottenere 4 strati. Per l'ultimo strato distribuite la verza 29, il ragù, la besciamella 30.

e spolverizzate solo con il formaggio grattugiato 31.  Cuocete in forno statico già caldo per a 200°C per 30 minuti e poi proseguite 5 minuti con il grill. Sfornate le lasagne di verza 32, lasciatele intiepidire prima di servirle 33.

Conservazione

Le lasagne di verza possono essere conservate per 3-4 giorni in frigorifero. Potete congelarle dopo la cottura se avete utilizzato ingredienti freschi. Il ragù e la besciamella si conservano in frigo per un paio di giorni ed è possibile congelarli dopo la cottura.

Consiglio

Abbiate cura di selezionare delle foglie dello stesso spessore per una cottura omogenea e una migliore resa finale.