Lasagne vegane

PRESENTAZIONE

Il pranzo della domenica è un momento sacro per moltissimi italiani. Amici e parenti si riuniscono intorno a una ricca tavola per trascorrere insieme il loro tempo libero, mentre le nonne cominciano a cucinare sin dal mattino presto per far sì che tutto sia pronto e perfetto per l'ora di pranzo. La lasagna è uno dei piatti che non può mai mancare in questa giornata e per dar la possibilità proprio a tutti di gustarla oggi abbiamo preparato le lasagne vegane! Vari strati di pasta, realizzata senza uova e con farina integrale, si intervallano a un ricco ragù a base di lenticchie e una besciamella senza lattosio e senza derivati animali, ma cremosa come la versione classica. Noi vi consigliamo di provarla e vi assicuriamo che non sentirete la mancanza di nessun ingrediente; la lasagna vegana piacerà proprio a tutti e sarà un'interessante novità! Per terminare un pranzo vegano con dolcezza, vi consigliamo anche le tartellette realizzate con burro vegano!

Leggi anche: Besciamella vegana

INGREDIENTI

607
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per il ragù
Lenticchie secche 330 g
Polpa di pomodoro 550 g
Acqua 550 g
Olio extravergine d'oliva 20 g
Sedano 40 g
Cipolle dorate 50 g
Carote 50 g
Rosmarino 2 rametti
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per la besciamella
Latte di riso 1 l
Farina 00 100 g
Margarina vegetale 100 g
Sale fino q.b.
Noce moscata q.b.
Pepe nero q.b.
per la sfoglia
Farina integrale 200 g
Acqua 145 g
Sale fino q.b.
Olio extravergine d'oliva 5 g
Preparazione

Come preparare le Lasagne vegane

Per preparare le lasagne vegane, iniziate a realizzare l'impasto della sfoglia. Ponete su una spianatoia la farina integrale, cercando di darle una forma a fontana. Aggiungete un pizzico di sale 1, l'olio 2, e iniziate a impastare versando l'acqua a filo 3.

Continuate a lavorare il composto 4 fino a che non otterrete un panetto liscio e omogeneo 5. A questo punto avvolgetelo nella pellicola 6 e lasciatelo riposare per un'ora a temperatura ambiente.

Nel frattempo occupatevi di preparare il ragù di lenticchie. Mondate e tritate finemente le carote, il sedano e la cipolla 7; a questo punto versateli in un tegame insieme all'olio 8 e lasciateli imbiondire a fiamma moderata per una decina di minuti. Quando saranno ben dorati aggiungete le lenticchie secche precendentemente sciacquate 9

Aggiungete poi anche il rosmarino tritato 10, la passata di pomodoro 11, l'acqua e mescolate il tutto 12.

Coprite con un coperchio 13 e lasciate cuocere per 60 minuti. Solo quando le lenticchie saranno cotte potrete salare e pepare il tutto 14; mescolate nuovamente 15 e il ragù di lenticchie sarà pronto. 

Non appena la pasta avrà riposato, riprendete il panetto e dividetelo in più pezzi utilizzando un tarocco 16. Utilizzando una sfogliatrice stendete la pasta dallo spessore più largo 17 fino al penultimo 18, in modo da avere una sfoglia spessa circa 3-4 mm. In alternativa potete utilizzare un mattarello.

Posizionate man mano la sfoglia sulla spianatoia leggermente infarinata, poi tagliatela in modo da ricavare dei rettangoli della giusta dimensione della teglia. Nel nostro caso i rettangoli di pasta avevano una dimensione di 16x12 cm 19. Una volta ricavati i rettangoli posizionateli sui vassoi dove avrete posizionato dei canovacci puliti 20. Lasciate essiccare leggermente la pasta e nel frattempo occupatevi di preparare la besciamella. Versate il latte di riso in un tegame, unite la noce moscata 21 e portatelo a sfiorare il bollore.

In un altro tegame aggiungete la margarina 22 e lasciatela fondere dolcemente. Quando sarà completamente fusa, aggiungete la farina a pioggia 23 e mescolate rapidamente in modo da ottenere un composto privo di grumi. Lasciatelo imbiondire dolcemente, dopodichè versate il latte caldo poco per volta 24.

Regolate di sale e di pepe 25, quindi continuate a cuocere fino a che la vostra besciamella non si sarà addensata 26. Ponete sul fuoco un tegame colmo d'acqua, salata a piacere, che servirà per la cottura della sfoglia. Munitevi di una teglia di 30x20 cm e sistemate uno strato di ragù sulla base 27.

Non appena l'acqua inizierà a bollire, tuffate ciascun rettangolo di pasta 28 e cuocetelo per circa 1 minuto. Utilizzando una schiumarola scolatelo bene dall'acqua di cottura 29 e posizionatelo sul ragù 30. Proseguite in questo modo fino a ricoprire l'intera superficie.

Aggiungete anche uno strato di besciamella 31 e ricoprite con altro ragù 32. Proseguite in questo modo, fino ad ultimare la pasta 33.

Ricoprite con uno strato abbondante di ragù e qualche cucchiaio di besciamella 34 qua e là 35. Cuocete in forno statico a 200° per 40 minuti, poi sfornatela e attendete una decina di minuti prima di servirla 36.

Conservazione

La lasagna vegana si può conservare in frigorifero per 1-2 giorni. Potete preparare il ragù di lenticchie con un giorno d'anticipo. Se preferite anche la lasagna può essere preparata con un giorno d'anticipo, basterà conservarla in frigorifero e cuocerla prima di servirla. Se avete utilizzato tutti ingredienti freschi potete congelarla, basterà lasciarla scongelare in frigorifero prima di cuocerla! 

Consiglio

Sbollentare o non sbollentare i rettangoli di pasta? Essendo una pasta fresca senza uova, sbollentandola e realizzando gli strati, il risultato sarà molto morbido. Potete anche cuocere la pasta fresca vegana senza sbollentarla, formando direttamente gli strati di lasagne, ovviamente in questo caso gli strati saranno più consistenti ma potreste avvertire maggiormente un sentore di farina.

19 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Alfanumerica
    venerdì 21 dicembre 2018
    Buon giorno, qualcuno mi potrebbe dire per quante persone è pensata questa ricetta? Grazie!
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 21 dicembre 2018
    @Alfanumerica:Ciao, trovi queste indicazioni sotto la foto principale della ricetta smiley
  • Alea1988
    domenica 02 settembre 2018
    BUONISSIMAAA!!! È stato Un successo anche per i non vegani. Tiepida/temperatura ambiente ancora più deliziosa
2 FATTE DA VOI
amolacarbonara
buona anche con la besciamella classica
ValemonSoda
Ottime 😋
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo