/5

Linguine gamberetti, zucchine e zafferano

PRESENTAZIONE

Linguine gamberetti, zucchine e zafferano
Ascolta la ricetta
Durata 2:34 - Passaggi 8
PLAY

Zucchine e gamberetti? Un duo imbattibile, che soddisferà il palato dei vostri ospiti...la dolcezza di questi elementi, infatti, lo rende uno degli abbinamenti più amati! Dagli antipasti ai secondi è indicato per moltissime preparazioni, come i garganelli! La pasta con zucchine e gamberetti è uno dei grandi classici... un must della cucina italiana, adatta a molte occasioni. La nostra ricetta prevede l'aggiunta di un pizzico di zafferano per dare un sapore più deciso e un tocco di colore al piatto! Le bavette, chiamate anche linguine o trenette, si sposeranno alla perfezione con questo mix di terra e mare e, grazie all'aggiunta della panna fresca, otterrete un equilibrio perfetto! Se anche voi amate i primi piatti di pesce questa unione di sapori e colori, realizzate le linguine gamberetti zucchine e zafferano e servitele in una cena tra amici!

INGREDIENTI
488
CALORIE PER PORZIONE
Linguine 320 g
Zucchine 300 g
Gamberi rossi 300 g
Zafferano (1 bustina) 0,125 g
Scalogno 50 g
Panna fresca liquida 100 g
Vino bianco 50 g
Olio extravergine d'oliva 40 g
Pepe nero 1 pizzico
Sale fino 1 pizzico
Preparazione

Come preparare le Linguine gamberetti, zucchine e zafferano

Per preparare le linguine zucchine gamberetti e zafferano iniziate proprio dalla preparazione del condimento. Tritate lo scalogno finemente 1 e tenetelo da parte; quindi lavate le zucchine, spuntatele e affettatele a rondelle spesse circa 3-4 mm 2. Dedicatevi alla pulizia dei gamberi, per prima cosa sciacquateli bene sotto l'acqua corrente, quindi privateli della testa e sgusciateli, staccando prima la coda 3, poi le zampette e in fine il resto del carapace.

Fatto ciò, incidete il dorso del gambero ed eliminate l'intestino (il filetto di colore nero) tirandolo molto delicatamente 4. Mettete a scaldare in un tegame capiente abbondante acqua, quando bollirà, salatela: servirà per la cottura della pasta. Dopodiché prendete un tegame e versatevi lo scalogno insieme ad un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva e lasciatelo soffriggere a fiamma medio-bassa 5. Quando lo scalogno sarà appassito aggiungete anche le zucchine appena tagliate 6.

Salate, pepate e cuocete per pochi minuti, senza farle sfaldare 7. Quindi aggiungete i gamberi sgusciati 8, cuocete per pochi istanti e sfumate con il vino bianco 9.

Nel frattempo sciogliete lo zafferano in un mestolo di acqua calda preparata per la cottura della pasta 10 e aggiungetelo al condimento solo quando il vino sarà totalmente evaporato 11. Lasciate cuocere ancora per un paio di minuti e aggiungete la panna fresca liquida solo qualche istante prima di spegnere il fuoco 12.

Nel frattempo cuocete le bavette nel tegame con acqua bollente 13, poi scolatela al dente e saltatele con il condimento appena preparato 14. Impiattate e servite le vostre linguine zucchine gamberetti e zafferano ancora ben calde 15!

Conservazione

Sarebbe consigliabile servire le linguine gamberetti zucchine e zafferano ancora calde! In alternativa potete conservarle per un giorno al massimo in frigorifero, chiuse in un contenitore ermetico!

Consiglio

Non buttate via i gusci dei gamberetti, saranno ottimi per realizzare un fumetto di crostacei, da utilizzare per sciogliere lo zafferano in modo da esaltare tutto il sapore dei gamberi nella vostra pasta!

I menù delle meraviglie
Ascolta la ricetta
Durata 2:34 - Passaggi 8
PLAY
257 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • giorgialonzar
    domenica 22 marzo 2020
    Non riesco a capire se devo usare gamberi rossi o gamberetti. Potreste indicarmi le differenze e quale dei due sarebbe meglio usare? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    domenica 22 marzo 2020
    @giorgialonzar: ciao! i gamberi rossi sono sicuramente migliori, ma se preferisci puoi usare anche un'altra varietà! 
  • clotildecataldo
    venerdì 31 gennaio 2020
    Ciao, se metto i gamberetti in salamoia al posto di quelli da sgusciare?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 31 gennaio 2020
    @clotildecataldo: Ciao, non otterrai la stessa pietanza ma se preferisci puoi provare.