Maltagliati al salmone, porcini e pomodorini confit

PRESENTAZIONE

Bastano una fontana di farina e uova fresche per creare con le proprie mani un primo piatto genuino e sempre nuovo: il bello della pasta fresca, infatti, è che si può realizzare in tanti formati, anche in base al condimento che si sceglie. Oggi vi proponiamo i maltagliati al salmone, porcini e pomodorini confit; il formato di pasta irregolare, si sposa perfettamente con un condimento saporito e delicato di tenero salmone norvegese fresco, profumati funghi porcini e dolcissimi pomodori pachino caramellati in forno. E' un primo ideale per chi desidera assaporare e portare in tavola il gusto dell'autunno abbinato ai sapori del mare, come per il binomio polpo e porcini!

Leggi anche: Sformato di maltagliati

INGREDIENTI

Ingredienti per i maltagliati
Farina 00 350 g
Semola di grano duro rimacinata 50 g
Uova medie 4
Per i pomodorini confit
Pomodorini ciliegino 500 g
Zucchero 125 g
Timo 2 rametti
Olio extravergine d'oliva 35 g
Origano essiccato 2 g
Sale fino 10 g
Pepe nero 5 g
Per il condimento
Tranci di salmone 230 g
Funghi porcini 450 g
Preparazione

Come preparare i Maltagliati al salmone, porcini e pomodorini confit

Per preparare i maltagliati con salmone, porcini e pomodorini confit, iniziate da questi ultimi: lavate i pomodorini sotto acqua corrente, asciugateli e poneteli su un tagliere, quindi dividete tutti i pomodorini a metà 1. Dosponeteli su una teglia foderata con carta da forno con la parte del taglio rivolta verso l'alto, quindi salate e pepate a piacere. Distribuite l'origano e il timo tritato 2, lo zucchero 3.

Infine versate un filo d’olio su ogni pomodorino 4 e infornate il tutto a in forno statico preriscaldato a 140° per circa 2 ore, fino a quando l’acqua di vegetazione dei pomodorini non sarà evaporata e questi non risulteranno leggermente abbrustoliti ma non secchi 5. Mentre i pomodorini cuociono, preparate i maltagliati: setacciate la farina e trasferitela su una spianatoia, formate una fontana e unite la semola rimacinata 6.

Formate una cavità al centro e allargatela leggeremente. Versate un uovo al centro e cominciate ad amalgamare la farina all’uovo con una forchetta 7. Aggiungete le altre uova poco a poco, continuando ad impastare. Una volta che avete ottenuto un impasto compatto, continuate a lavorarlo energicamente a mano schiacciandolo con il palmo della mano 8. Una volta che avrete ottenuto una palla dalla consistenza liscia, mettetelo a riposare per 30 minuti, a temperatura ambiente dentro un sacchetto di plastica 9.

Dopo il riposo, dividete la pasta in 3 parti 10; mentre ne stendete una conservate le altre nel sacchetto per non farle seccare. Stendete ciascuna porzione di impasto con il mattarello 11, infarinando all'occorrenza con la semola rimacinata, per formare un rettangolo sottile; dovrete ottenere uno spessore di circa 1,5 mm in modo che sollevando la pasta possiate vedere l'ombra del palmo sottostante. Potete anche stendere con l'aiuto di una macchina tirapasta tirandola alla misura più stretta, infarinando all’occorrenza con semola rimacinata. Man a mano stendete le sfoglie di pasta su una spianatoia infarinata, coprite con un panno di cotone pulito, e proseguite stendendo gli altri pezzi, sovrapponendoli uno all'altro una volta pronti, intervallati con un canovaccio asciutto. Tagliate ogni sfoglia a strisce orizzontali di 3 cm di spessore 12,

poi tagliatele di nuovo a strisce diagonali di 2 cm 13. Mettete i maltagliati ottenuti 14 su un canovaccio asciutto leggermente infarinato, in attesa di essere cotti. Intanto dedicatevi al condimento: pulite accuratamente i funghi porcini eliminando la parte finale più terrosa del gambo; togliete accuratamente il terriccio passando accuratamente un panno inumidito dalla cappella e dal gambo 15. Se necessario potete sciacquarli brevemente sotto acqua corrente.

Tagliateli quindi a lamelle di ca 3 mm di spessore 16 e fateli rosolare velocemente in padella a fuoco medio con l'olio 17, salate e pepate a piacere 18.

Per ultimo dedicatevi al salmone; massaggiate la superficie del trancio per verificare che non ci siano lische (potrete in caso eliminarle con una pinza da cucina); toglietegli la pelle con un coltello affilato 19; poi dividetelo in 4 pezzi che a loro volta taglierete in 6/7 fettine da 5 mm l’una 20. Nella padella con i porcini, unite i pomodorini confit 21

poi il salmone 22 e fate saltare il tutto pochi istanti, giusto il tempo che il salmone prenda un colore rosato. Lessate intanto i maltagliati in abbondante acqua bollente salata a piacere per 4-5 minti 23, poi scolateli e mantecateli in padella con il condimento per insaporirli (se necessario potete aggiungere poca acqua di cottura) 24.

Prendete i piatti da portata e suddividete le porzioni, ponendo in ciascun piatto un coppapasta di 10 cm di diametro e versate all'interno i maltagliati 25, quindi sfilate delicatamente il coppapasta 26 ed ecco pronti i maltagliati con salmone, porcini e pomodorini confit.

Conservazione

Si consiglia do consumare subito i maltagliati con salmone, porcini e pomodorini confit. Potete congelare i maltagliati crudi, disposti su un canovaccio leggermente infarinato (cercate di creare meno strati sovrapposti possibili tra maltagliati e canovacci) e poneteli in freezer; poi una volta congelati, potete trasferirli in un sacchetto per alimenti. Quando dovrete cuocerli, non sarà necessario scongelarli.

Consiglio

I pomodorini confit risultano molto saporiti quindi assicuratevi, prima di saltare la pasta, se c’è effettivamente bisogno di correggere di sale e pepe!

2 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Vaffie
    sabato 09 dicembre 2017
    buon piatto unico...io ho comprato le tagliatelle fresche. Il tempo di esecuzione è un po' lungo per via della cottura dei pomodori in forno. La prossima volta provo a cuocerli in padella privandoli dei semi.
  • Massimo
    sabato 14 gennaio 2017
    Ottima ma un po' difficoltosa
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo