Minestra di pasta e borlotti

PRESENTAZIONE

La minestra di pasta e borlotti è un piatto unico, molto nutriente ed equilibrato, adatto ad essere consumato soprattutto durante la stagione invernale. La minestra di pasta e borlotti richiede una cottura prolungata ma è davvero semplice da preparare: basterà preparare un ricco soffritto con le verdure e il  guanciale tritato finemente, nel quale cuoceranno, a fuoco dolce, le patate e i fagioli borlotti; verso fine cottura verrà aggiunta la pasta. Consigliamo di servire la minestra di pasta e borlotti ben calda, con un filo di olio extravergine a crudo.

Leggi anche: Zuppa di patate e borlotti

INGREDIENTI
714
CALORIE PER PORZIONE
Pasta Mafalde corte napoletane 250 g
Fagioli borlotti secchi 300 g
Carote 1
Sedano 1 costa
Cipolle 1
Guanciale 50 g
Patate 300 g
Rosmarino 2 rametti
Brodo vegetale 1,2 l
Aglio 1 spicchio
Alloro 2 foglie
Olio extravergine d'oliva 5 cucchiai
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare la Minestra di pasta e borlotti

Per realizzare la minestra di pasta e borlotti mettete in ammollo i fagioli borlotti, in abbondante acqua fredda, per almeno 8 ore 1. Preparate il brodo vegetale e tenetelo da parte (per un approfondimento su come preparare il brodo clicca qui), poi mondate e lavate le verdure, quindi riducete in dadolata fine le patate 2, la carota 3 ,

il sedano 4 e la cipolla. Tritate finemente il guanciale (o del lardo) 5 e ponete a rosolare uno spicchio di aglio schiacciato con l’olio extravergine d’olive.

Unite il guanciale e, quando si sarà quasi sciolto, aggiungete il misto per il soffritto 8, le patate e fate cuocere il tutto a fiamma viva per 5 minuti, rimestando spesso in modo che non bruci 9.

Trascorso il tempo di ammollo, scolate bene i fagioli 10 e aggiungeteli in padella abbassando la fiamma 11, unite gli aromi (rosmarino e alloro) 12, regolate di sale

e aggiungete il brodo vegetale 13, quindi portate a bollore. Coprite il tutto con un coperchio e fate cuocere per circa un’ora e mezza, controllando di tanto in tanto i fagioli, che dovranno risultare teneri ma non sfatti (se dovessero asciugare troppo, aggiungete altro brodo o acqua calda). Quando i fagioli saranno teneri aggiungete la pasta 14 e fate cuocere per il tempo indicato sulla confezione, rimestando spesso per evitare che attacchi sul fondo. La minestra di pasta e borlotti è pronta: servitela ben calda, con un filo di olio extravergine a crudo.

Conservazione

Conservate la minestra di pasta e borlotti in un contenitore ermetico, posta in firgorifero, per 1-2 giorni al massimo.

Consiglio

La consistenza deve essere quella di una zuppa per cui non eccessivamente brodosa ma nemmeno troppo asciutta, per questo motivo è bene che regoliate a vostro piacimento la quantità di liquido da aggiungere mano a mano che la minestra sta cuocendo, tenendo conto che sia le patate che la pasta hanno una componente amidacea che viene rilasciata in cottura e ha la tendenza a legare con il liquido e quindi ad addensare.

Come fare il soffritto

Leggi la scheda completa: Come fare il soffritto
26 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • amore&psiche
    mercoledì 13 gennaio 2016
    Perfetto, grazie mille! Ah, un'altra cosa.. Le reginette napoletane le avete spezzettate?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 14 gennaio 2016
    @amore&psiche: Ciao, esattamente le abbiamo spezzettate smiley un saluto!
  • amore&psiche
    mercoledì 13 gennaio 2016
    Ciao a tutti! In questa fotoricetta si sono utilizzati fagioli freschi o secchi? Nei commenti si parla di quelli freschi, ma allora perché si prevede l'ammollo? Serve questo procedimento anche per i legumi freschi?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 13 gennaio 2016
    @amore&psiche: Ciao! Abbiamo utilizzato fagioli secchi come indicato nella ricetta, che ti consigliamo di seguire! I commenti vecchi fanno riferimento a una versione precedente, che abbiamo di recente rivisto smiley
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo