Minestrone alla milanese

PRESENTAZIONE

Il minestrone alla milanese è una minestra di verdure ricca e sostanziosa che deriva dalla tradizione lombarda.
A caratterizzare il minestrone alla milanese sono il lardo e le cotenne di maiale tagliati a pezzi e la presenza del riso, che rendono questo piatto molto gustoso e saporito.
Le verdure in questo piatto sono tante: zucchina, sedano, carota, cipolline, pomodori, patate e verza.
Un piatto della tradizione che vi riscalderà nelle giornate invernali e, grazie alle verdure, farà bene anche alla salute!

Leggi anche: Cuoppo alla milanese

INGREDIENTI
Riso Arborio 100 g
Verza 150 g
Zucchine 300 g
Carote 200 g
Cipolle 50 g
Sedano 150 g
Cipolle borettane 150 g
Patate 150 g
Fagioli borlotti 50 g
Pomodori ramati 125 g
Passata di pomodoro 1 cucchiaio
Aglio 1 spicchio
Salvia 6 foglie
Rosmarino 3 rametti
Prezzemolo 1 mazzetto
Lardo 30 g
Cotenna di suino 50 g
Parmigiano reggiano da grattugiare 50
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Olio extravergine d'oliva 3 cucchiai
Acqua q.b.
Preparazione

Come preparare il Minestrone alla milanese

Per preparare il minestrone alla milanese, mettete i fagioli a bagno nell'acqua 1 almeno per 12 ore e trascorso questo tempo scolateli 2. Tritate finemente insieme il rosmarino e la salvia 3 e a parte il prezzemolo.

Tagliate a listerelle il lardo 4 e a dadini molto piccoli la cotenna 5. Lavate e, a parte le cipolline che andranno solo pelate,  tagliate a dadini tutte le verdure, : le zucchine, il sedano,le carote, i pomodori 6, le patate e la mezza cipolla.

Tagliate la verza a metà 7 ed eliminate la parte centrale bianca e dura incidendola con il coltello 8. Tagliate la parte delle foglie a striscioline 9.

Ora che tutte le verdure sono tagliate passate alle cottura: in una pentola capiente versate l'olio e fate rosolare lo spicchio d'aglio 10 che eliminerete non appena sarà rosolato. Fate soffriggere il lardo e il trito di cipolla 11 per un minuto e poi unite i dadini di cotenna, lasciando soffriggere ancora per un paio di minuti per insaporire bene l'olio 12.

A questo punto potete aggiungere poco alla volta tutte le verdure: le patate 13, il sedano, la carota e le zucchine 14, quindi i fagioli 15 e mescolate con un cucchiaio di legno.

Aggiungete le cipolline pelate 16, insaporite con il trito di salvia e rosmarino 17, unite i pomodori tagliati a pezzi 18 e

infine aggiungete il prezzemolo 19, girate con un cucchiaio di legno 20 e aggiungete acqua quanto basta fino a ricoprire tutte le verdure 21 e salate. Coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fuoco dolce per 40 minuti .

Trascorso questo tempo aggiungete la salsa di pomodoro 22, la verza 23 e il riso 24.

Coprite di nuovo e lasciate cuocere per altri 20 minuti 25; in ultimo controllate che tutte le verdure siano cotte e che il brodo risulti denso e profumato 26, altrimenti continuate la cottura per altri 5-10 minuti. Togliete dal fuoco il minestrone, insaporite con il pepe e terminate con il parmigiano grattugiato 27: ecco pronto il minestrone alla milanese!

Conservazione

Conservate il minestrone alla milanese in frigorifero, in un contenitore ermeticamente chiuso, per 1-2 giorni. Potete anche congelarlo se avete usato delle verdure fresche.

Consiglio

Per rendere ancora più gustoso il minestrone alla milanese potete aggiungere delle scorze di grana o di parmigiano a metà cottura in modo che si sciolgano: sarà una bella sorpresa per chi me troverà!

Per abbreviare i tempi potete usare anche i fagioli precotti che andranno però aggiunti insieme alla verza e al riso.

18 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Elisa
    martedì 29 ottobre 2013
    Da "buona" (?!?) milanese, ignoravo (giustamente) l'esistenza di un minestrone tipico della mia città!!!! Lo proverò di certo!!!
  • remorez
    giovedì 22 agosto 2013
    Grande piatto, per me mantovano una felice scoperta, il migliore della cucina milanese, buono caldo d'inverno e tiepido d'estate, depura il fisico e la mente. Vanno pero' usati alcuni accorgimenti importanti : la verza e' indispensabile, va' aggiunta una crosta di granapadano e non di parmigiano che la caratterizzerebbe troppo, il riso dovrebbe essere quello da minestra di 50 anni fa' che si allungava quasi disfacendosi e rilasciando l'amido nella zuppa( non si trova piu' quello originale ma si puo' provare con la varieta' "balilla" oppure "originario o padano" facendogli assorbire molta acqua"). In tavola il grana padano grattugiato va' messo prima sul fondo del piatto, poi versandoci il minestrone insaporira' poco alla volta il tutto. In generale per i piatti storici della pianura padana gli ingredienti devono essere quelli "locali", quindi usare lo strutto/grasso/cotenna e non l'olio d'oliva, ma di semi, per il pomodoro al massimo si usava una cucchiaiata di concentrato, piu' per il colore che non per il sapore, p) Per finire come ha fatto notare qualche post cuocere n ordine le verdure n base ai tempi di cottura
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo