Minestrone di pasta, verdura e pesto

PRESENTAZIONE

Come far apprezzare un classico minestrone anche a quelli che solitamente storcono il naso davanti a questa pietanza? Noi pensiamo di avere la risposta: il minestrone di pasta, verdure e pesto! Il tripudio di verdure si fonde con il gusto deciso del pesto in un mix intrigante di sapori. Noi abbiamo usato il pesto alla genovese ma voi potrete arricchire di accordi diversi questa preparazione, accostando le note profumate del pesto alla siciliana o quelle "pop" del pesto di peperoni. Condite il tutto con la pasta ed il vostro minestrone è pronto. Servito caldo o freddo questo minestrone vi conquisterà a “suon” di cucchiaiate!

Leggi anche: Bavette al pesto

INGREDIENTI

Ingredienti per il minestrone
Capellini 200 g
Acqua 450 g
Zucca 125 g
Zucchine bianche 50 g
Cavolfiore (già pulito) 180 g
Fagioli freschi 100 g
Porri (già puliti) 60 g
Pomodori 150 g
Sedano 30 g
Carote 40 g
Patate 150 g
Pancetta (tesa) affumicata 50 g
Cipolle rosse 40 g
Olio extravergine d'oliva 30 g
Pisellini 80 g
Rosmarino 3 rametti
Alloro 2 foglie
Noce moscata (da grattugiare) q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Prezzemolo q.b.
Aglio 1 spicchio
per il pesto
Basilico 30 g
Olio extravergine d'oliva 30 g
Pecorino 10 g
Parmigiano reggiano 10 g
Aglio 1 spicchio
Sale grosso 1 pizzico
Pinoli 10 g
Preparazione

Come preparare il Minestrone di pasta, verdura e pesto

Per preparare il minestrone di pasta, verdura e pesto iniziate dalla preparazione del pesto alla Genovese (per il procedimento completo consultate la scheda del pesto alla genovese). Sciacquate delicatamente le foglie di basilico mettendole in ammollo in una ciotola con acqua fredda. Poi asciugatele completamente stendendole su un panno asciutto. Quindi ponete in un mortaio (o in un mixer con lame ben fredde) lo spicchio d'aglio sbucciato e pestatelo assieme alle foglie di basilico e il sale grosso 1. Pestate ruotando il pestello da sinistra a destra e facendo nel frattempo ruotare il mortaio in senso opposto. Mentre continuate a pestare aggiungete quindi i pinoli 2 ed i formaggi. Quando avrete ottenuto una crema, versate l’olio a filo 3 continuando a pestare. Quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati il pesto sarà pronto. Tenetelo da parte.

Procedete poi con la preparazione del minestrone: lavate e asciugate tutte le verdure. Prendete la zucca, privatela della buccia con un coltello dalla lama grande 4, poi svuotatela dei semi e dei filamenti interni aiutandovi con un cucchiaio 5. Tagliatela a fettine dello stesso spessore e quindi a cubetti di circa 1 cm di lato 6.

Passate alla zucchina: spuntatela e tagliatela a fettine 7 e poi anch’esse a cubetti 8. Ora ricavate dai cavolfiori le cimette 9.

Quindi sgranate i fagioli 10. Poi procedete con il porro, tagliandolo a rondelle sottili 11. Tritate finemente anche il sedano a dadini 12.

Passate ai pomodori: privateli del picciolo verde, tagliateli a fettine e poi a dadini 13. Tritate finemente la cipolla e pelate le carote, tagliatele a listarelle, quindi a dadini 15.

Ripetete l’operazione anche con le patate: sbucciatele 16 tagliatele a fettine e poi a listarelle e quindi a dadini 17. Ricavate ora dalla pancetta stesa delle fettine sottili e da esse dei dadini 18.

Infine tritate grossolanamente il prezzemolo 19. Ora avete tutti gli ingredienti pronti per la preparazione. Prendete un tegame antiaderente dai bordi alti per preparare il soffritto: irrorate con l’olio a e fatevi soffriggere il sedano, le carote 20 e la cipolla e mescolate gli ingredienti per consentire una cottura uniforme 21. Ci vorranno circa 7-8 minuti.

Quando gli ingredienti avranno rosolato aggiungete lo spicchio di aglio 22 e la pancetta 23 per insaporire. Legate con dello spago da cucina i rametti di rosmarino e le foglie di alloro 24.

Unite il mazzetto di profumi nel tegame 25. Versate ora porro 26 e un pò di acqua per stufare gli ingredienti a fuoco moderato per circa 10 minuti. Poi aggiungete anche la zucca 27.

Unite anche fagioli 28 e fate cuocere per altri 10 minuti a fuoco moderato. A questo punto aggiungete anche le patate 29 e aromatizzate con una spolverata di noce moscata 30.

Unite il cavolfiore 31 e le zucchine 32. Regolate di sale e pepe e fate cuocere così per circa 5-6 minuti a fuoco moderato. Poi aggiungete anche piselli e pomodori 33.

Versate 400g di acqua a filo per consentire alle verdure di cuocersi 34 e coprite con coperchio. Lasciate andare per 30 minuti a fuoco moderato 35. Togliete a questo punto l’aglio 36. Cuocete per altri 15 minuti.

Insaporite con il prezzemolo 37. Aggiungete ora 50 g di acqua che servirà per la cottura della pasta. Potete aggiungerne una quantità leggermente diversa rispetto a quella indicata a seconda che preferiate ottenere un minestrone più liquido o più asciutto. Poi togliete anche rosmarino ed alloro 38. Fate ora cuocere la pasta 39.

A 2 minuti dalla fine della cottura aggiungete il pesto 40 e mescolate bene gli ingredienti per uniformarli 41. Il vostro minestrone di pasta, verdura e pesto è ora pronto per essere assaporato 42!

Conservazione

Potete conservare il minestrone di pasta, verdure e pesto per al massimo 1 giorno in frigorifero in contenitore chiuso ermeticamente.

Si sconsiglia di congelare.

Consiglio

Un minestrone più saporito? A cottura quasi ultimata aggiungete delle croste di Parmigiano per dare un gusto più corposo e spolveratene un po’ dopo l’impiattamento! Potete anche decidere di utilizzare le verdure di stagione che preferite e sostituirle a quelle indicate.

2 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • tifoso55
    martedì 26 febbraio 2019
    E i pinoli per il pesto dove sono?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 27 febbraio 2019
    @tifoso55: ciao! Grazie per la segnalazione, ne basteranno una decina di grammi! 
  • gianni
    lunedì 18 luglio 2016
    ma il minestrone alla genovese non dovrebbe cuocere almeno tre ore?
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 18 luglio 2016
    @gianni: Ciao Gianna, teniamo a precisare che questa ricetta non vuole essere una rivisitazione del minestrone alla genovese, pur avendo degli ingredienti piuttosto comuni. Per questo, se preferisci la versione "classica" ti consigliamo di far cuocere più a lungo le verdure, altrimenti puoi provare questa qui e farci sapere cosa ne pensi! Un saluto!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo