Mondeghili (Polpette milanesi)

PRESENTAZIONE

I mondeghili (polpette milanesi) sono un piatto povero della tradizione contadina; nel 2008 questa pietanza ha ricevuto la Denominazione Comunale che riconosce l’appartenenza dei mondeghili al territorio di Milano. All’apparenza qualcuno potrebbe pensare che si tratti di polpette, ma guai a chiamarle così! L’origine dei mondeghili arriva da molto lontano: il nome, che significa polpetta, deriva dalla parola araba "al-bunduck", ma ad insegnare la preparazione dei mondeghili ai milanesi furono gli spagnoli, durante i loro 150 anni di dominazione a Milano. I milanesi mutarono la parola spagnola “albondiga” in “albondeguito” che poi diventò “albondeghito”, per poi arrivare al termine odierno mondeghilo. Noi ci siamo ispirati a questa ricetta tradizionale, realizzando un impasto con diversi tipi di carne, il tutto aromatizzato da un piacevole sentore agrumato e dalla noce moscata. Provate la nostra versione dei mondeghili e vi leccherete i baffi!

Leggi anche: Cuoppo alla milanese

INGREDIENTI

292
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 18 mondeghili
Biancostato di manzo 300 g
Mortadella di fegato (o Bologna) 80 g
Uova 1
Pane raffermo di mollica 130 g
Grana Padano DOP 20 g
Latte intero 80 g
Scorza di limone non trattato 1
Cipolle bianche 1
Sedano 1 costa
Pepe nero in grani q.b.
Carote 1
Noce moscata q.b.
Prezzemolo tritato 5 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
per la panatura e la cottura
Pangrattato 8 cucchiai
Burro 250 g
Preparazione

Come preparare i Mondeghili (Polpette milanesi)

Per preparare i mondeghili (polpette milanesi) mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata, il sedano e la carote tagliati a pezzi grossolani, la cipolla coi chiodi di garofano e portate a bollore 1. Fate cuocere il biancostato a fuoco medio 2, fino a quando la carne non si sarà ammorbidita: ci vorrà almeno 1 ora; di tanto in tanto portate via con una schiumarola le impurità che si formano in superficie. Trascorso il tempo necessario 3, spegnete il fuoco e fate raffreddare completamente; sbriciolate la carne e ponetela in una ciotola.

In un recipiente a parte ammorbidite la mollica di pane con il latte 4, poiunitelo alla carne lessa 5. Eliminate il budello della mortadella di fegato, tagliatela a fettine 6

e poi tritatela finemente 7. Aggiungetela nella ciotola 8 e passate il tutto al tritacarne 9

fino a terminare gli ingredienti 10. Successivamente unite il limone grattugiato 11, l’ uovo intero 12,

la noce moscata 13 e il formaggio grattugiati 14. Mescolate energicamente con le mani in modo da amalgamare bene tutti gli ingredienti 15,

poi aggiungete il prezzemolo tritato finemente 16; regolate di sale 17 e di pepe 18 e mischiate nuovamente.

A questo punto prendete 35 g di impasto e formate delle polpettine allungate che andrete a pressare leggermente: con le nostre dosi dovrete ottenere 18 mondeghili 19. Passate i mondeghili nel pangrattato, girandoli perché la panatura aderisca in maniera omogenea 20. Una volta terminato 21,

mettete sul fuoco una padella antiaderente e fate sciogliere il burro 22. Adagiate pochi mondeghili alla volta e fateli cuocere per 1-2 minuti 23, rigirandoli con una forchetta o con delle pinze da cucina per una cottura uniforme 24.

Una volta pronti 25, scolateli con l’aiuto di una schiumarola e poneteli su un vassoio (o una teglia) foderato con carta assorbente da cucina, in modo che rilascino il burro in eccesso 26. Servite i mondeghili (polpette milanesi) ben caldi al momento 27.

Conservazione

Potete conservare i mondeghili in frigorifero per 2-3 giorni al massimo in un contenitore ermetico. Potete congelarle.

Consiglio

In epoca moderna, per la cottura dei mondeghili, viene usato il burro chiarificato oppure il sugo di pomodoro. Se scegliete di cuocerli nel burro, vi raccomandiamo di cambiarlo spesso, in modo che non rischi di bruciare.

50 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • frempy
    mercoledì 13 marzo 2019
    buon giorno! Volevo riclare un pezzo di biancostato utilizzato per fare un brodo. Il pezzo di carne prima della cottura pesava circa 600 gr ma aveva un osso al suo interno. Come mi devo regolare con il dosaggio degli altri ingredienti?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 14 marzo 2019
    @frempy: ciao! bisognerebbe valutare la grandezza dell'osso! Se pensi che possa pesare sui 300 g lascia le dosi invariate! 
  • Giorgia
    venerdì 14 ottobre 2016
    Salve, sono incavolatissma,perché in questa ricetta non inserite tutti gli ingredienti? Mi tocca riuscire per comprarli!
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 20 ottobre 2016
    @Giorgia: Ciao Giorgia, grazie della segnalazione, abbiamo provveduto ad inserire gli ingredienti mancanti! 
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo