/5

Monkey bread

PRESENTAZIONE

Monkey bread

Più che una torta, un puzzle di soffici palline ripiene di marmellata di arance! Il monkey bread è uno dei dolci americani più diffusi e amati. Ne esistono molte varianti, tutte ideali per la colazione. E' un dolce goloso per i grandi ma anche per i bambini: le palline di cui è composto, infatti, si potranno staccare facilmente con le mani! Dopo aver lievitato, l'impasto viene diviso in tante piccole palline farcite con marmellata di arance. Potrete scegliere di variare il ripieno con  la vostra confettura preferita oppure lasciare le palline vuote per gustarne interamente la sofficità. Prima di essere cotte per formare il monkey bread, le palline farcite vengono rotolate nel burro fuso e nello zucchero di canna aromatizzato alla cannella.
Il risultato è un dolce profumato che conquisterà tutti per la sua morbida dolcezza!

Leggi anche: Danubio dolce

INGREDIENTI

Ingredienti per l'impasto
Farina 00 450 g
Latte intero tiepido 240 ml
Acqua 50 ml
Zucchero 15 g
Uova medio 1
Tuorli 1
Lievito di birra secco 4 g
Sale fino 3 g
Per la copertura
Zucchero di canna 230 g
Burro 100 g
Cannella in polvere 20
Per il ripieno
Marmellata di arance 100 g
Per la glassa al latte
Zucchero a velo 150 g
Latte intero bollente 100 g
Preparazione

Come preparare il Monkey bread

Per preparare il monkey bread, iniziate dall'impasto: in una ciotolina sciogliete il lievito disidratato (in alternativa potete utilizzare 12 g di lievito di birra fresco) nel latte tiepido 1, mentre in una ciotolina versate l'acqua e aggiungete il sale 2, mescolando per farlo sciogliere. Nella ciotola di una planetaria versate la farina setacciata e aggiungete lo zucchero 3.

Versate anche il latte in cui avete sciolto il lievito 4 e iniziate a far andare le fruste a velocità media. Poi aggiungete l'acqua in cui avete disciolto il sale 5, l'uovo intero 6 e quando si sarà incorporato completamente, unite anche il tuorlo, sempre con la planetaria in funzione.

Quando anche le uova saranno incorporate completamente, montate il gancio 7 e continuate a lavorare l'impasto fino a quando non sarà morbido e omogeneo 8. Trasferitelo in una ciotola 9, copritelo con pellicola trasparente e lasciatelo lievitare a temperatura compresa tra i 26-28° per circa 2 ore.

Passato il tempo necessario perchè l'impasto raddoppi di volume, preparate la copertura: sciogliete il burro in un pentolino, poi trasferitelo in una ciotolina, mentre in un'altra versate lo zucchero di canna e la cannella 10. Quindi prendete l'impasto 11, maneggiatelo su un ripiano di lavoro e formate delle palline di circa 2-3 cm 12: saranno queste a dare la particolare forma al dolce.

Con le dita formate un incavo in ogni pallina 13 e farcitela con un cucchiaino di marmellata di arance 14. Poi sigillate le palline chiudendo bene i lembi 15.

Passate le palline prima nel burro fuso 16 poi nel mix di zucchero di canna e cannella 17. Imburrate e infarinate uno stampo da ciambella alto e profondo e posizionate le palline una accanto all'altra e poi creando uno strato superiore 18.

Fate lievitare il monkey bread per circa un'ora a temperatura ambiente 19. Dopodiché cuocetelo in forno statico preriscaldato a 190° per 40 minuti (se forno ventilato a 170° per 30-35 minuti): a fine cottura il monkey bread dovrà essere dorato 20. Mentre il dolce starà cuocendo, potrete preparare la glassa al latte: portate a bollore il latte in un pentolino, quindi versatelo a filo in una ciotolina dove avrete messo lo zucchero a velo setacciato 21.

Mescolate con un cucchiaino fino ad ottenere un composto fluido 22. Ora che il dolce è cotto e la glassa è pronta, potete decorare il monkey bread: versate la glassa in una sac-à-poche ed utilizzate la bocchetta più piccola (oppure create una piccola punta di una sac-à-poche usa e getta). Decorate il dolce con fili di glassa verticali 23 e orizzontali ricoprendo lo strato superiore delle palline 24. Sarà divertente gustare il monkey bread, staccando facilmente le palline con le mani. Servitelo caldo o tiepido!

Conservazione

Il monkey bread rimane soffice poco tempo, quindi è preferitbile consumarlo ancora bollente o caldo.
Si può conservare in un sacchetto per alimenti, per un giorno al massimo.
L'impasto si può congelare crudo e scongelare in frigorifero per farlo poi rinvenire a temperatura ambiente prima di cuocere il dolce.

Consiglio

Potete farcire il monkey bread anche con altre marmellate o confetture, oppure gustarlo semplice.

Curiosità

Il monkey bread è un dolce molto amato e diffuso negli Stati Uniti, si trova addirittura già pronto al supermercato. Delle origini però si hanno poche informazioni, in particolare sul nome, ciò che è certo è che la prima ricetta del monkey bread fu pubblicata negli anni Cinquanta e da quel momento in poi ha conquistato tutti i caffè americani.

87 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • AnnaZ94
    sabato 10 marzo 2018
    Ciao! Potrei sapere qual è la forza ideale che deve avere la farina usata in questa ricetta? Grazie 😊
    Redazione Giallozafferano
    sabato 10 marzo 2018
    @AnnaZ94: Ciao! La farina 00 è una farina debole, quindi con un basso contenuto di proteine smiley
  • paolomarabissi
    lunedì 26 febbraio 2018
    Vorrei sapere perchè la video ricetta non ha gli tessi ingredienti di quelli descritti passo passo.? nella video ricetta il latte è meno, l'acqua non c'è e l'ordine degli ingredienti non è lo stesso. Posso sapere quali sono le dosi corrette?
    Redazione Giallozafferano
    martedì 27 febbraio 2018
    @paolomarabissi: Ciao, ti consigliamo di seguire dosi e procedimento della videoricetta che è più aggiornata smiley
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo