Monoporzione di semifreddo con Pavesini

/5

PRESENTAZIONE

Con i primi freddi arrivano sulle nostre tavole anche i frutti invernali, la melagrana è uno di questi e, con i suoi chicchi aciduli dal color amaranto e la sua fama di simbolo porta fortuna, può riservare tante sorprese golose, come la nostra monoporzione di semifreddo con Pavesini. Piccoli lingotti di meringa avvolti da una salsa alla melagrana e note croccanti di mandorle e nocciole tostate, solo a descriverlo si ha l'acquolina in bocca! Lasciatevi tentare da questi dessert mono porzione che non solo arricchiranno i vostri menu di dolcezza, ma saranno anche di buon auspicio!

INGREDIENTI

Pavesini 27
Menta q.b.
Granella di nocciole q.b.
Mandorle in scaglie q.b.
Ingredienti per la meringa
Zucchero 90 g
Albumi 45 g
Acqua 10 g
Nocciole intere spellate 20 g
Mandorle pelate 20 g
Panna fresca liquida 110 g
per la salsa alla melagrana
Melagrana intera 200 g
Succo di limone 20 g
Preparazione

Come preparare il Monoporzione di semifreddo con Pavesini

Per preparare la monoporzione di semifreddo con Pavesini iniziate a sgranare la melagrana, ricavando circa 160 g di chicchi 1. Versate i chicchi in un pentolino 2 con il succo di limone 3 e cuocete per circa 10 minuti  a fiamma moderata.

Frullate con un mixer a immersione 4, poi passate al setaccio 5 per eliminare i semini 6.

Ora prendete uno stampo in silicone per 9 semifreddi da 3 x 8 cm alti circa 3 cm. Distribuite la salsa di melagrana negli stampini in parti uguali 7. Trasferite in freezer per farlo rassodare, giusto il tempo di preparare la meringa. Ponete lo zucchero in un pentolino, versate l’acqua 8 e scaldate a fuoco medio-basso per formare lo sciroppo 9, immergete un termometro per assicurarvi che lo sciroppo raggiunga la giusta temperatura.

Quando lo sciroppo raggiunge 115° versate gli albumi in una ciotola 10 e montateli con delle fruste elettriche 11. Quando lo sciroppo arriva a 121° versatelo a filo nei albumi 12, montate a velocità bassa cosi non si perde lo sciroppo nelle pareti della ciotola.

Continuate a lavorare fino al completo raffreddamento. La meringa dovrà risultare densa, lucida e liscia 13. Tritate le nocciole e le mandorle 14 e incorporatele alla meringa 15.

Ora versate la panna in una ciotola 16 e montatela a neve con le fruste elettriche 17.  Incorporate la panna alla meringa 18 poco per volta.

Con una spatola mescolate delicatamente 19.Trasferite il composto in un sac-à-poche senza bocchetta 20. Prendete lo stampo da freezer dividete l’impasto in 9 parti uguali 21.

Con una spatola livellate bene. Ora adagiate sopra a ogni stampo un Pavesino 22. Trasferite in freezer per almeno 4-6 ore 23. Trascorso il tempo di rassodamento, sformate i semifreddi 24.

Al lato di ogni semifreddo fate aderire un Pavesino 25, premendo leggermente. Decorate con granella di mandorle e nocciole 26, chicchi di melagrana e qualche foglia di menta. Aspettate 10 -15 minuti prima di servire la monoporzione di semifreddo con Pavesini 27.

Conservazione

Potete conservare i semifreddi ultimati in frigorifero per 2 giorni. In alternativa è possibile congelarli per un mese.

Consiglio

Gli stampini in silicone sono molto comodi perchè permettono di sformare il semifreddo facilmente. Se non riuscite a reperirli potete sostituirli con stampini in alluminio della stessa misura. In questo caso per sformare i dolcetti basterà immergere la base degli stampi in acqua calda per pochi istanti e poi rivesciare lo stampo su un piatto di portata.