Mousse al cioccolato bianco

PRESENTAZIONE

La mousse al cioccolato bianco è un dolce al cucchiaio dal gusto delicato, nella versione che vi proponiamo non sono presenti le uova pertanto il composto risulta molto leggero e spumoso. La mousse al cioccolato bianco è ideale come dessert da guarnire a piacere con frutti di bosco o scaglie di cioccolato e può essere accompagnata da biscottini secchi come ad esempio le lingue di gatto. Una raffinata alternativa alla classica mousse al cioccolato fondente che vi sorprenderà!

Leggi anche: Namelaka al cioccolato fondente

INGREDIENTI
464
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 8 coppette da 70 ml
Cioccolato bianco 235 g
Gelatina in fogli 5 g
Latte intero 125 g
Panna fresca liquida 250 g
Preparazione

Come preparare la Mousse al cioccolato bianco

Per preparare la mousse al cioccolato bianco iniziate come prima cosa ad ammorbidire la gelatina in una ciotola con acqua fredda per circa 10 minuti 1. Tritate il cioccolato bianco e fatelo sciogliere a bagnomaria oppure se preferite al microonde 2. Versate il latte in una casseruola e quando avrà raggiunto il bollore toglietelo dal fuoco e aggiungete la gelatina ben strizzata 3.

Versate un terzo del latte nel cioccolato bianco fuso 4 e quando sarà ben amalgamato aggiungete un altro terzo del composto di latte , mescolate per incorporare bene e infine aggiungere l’ultimo terzo del latte rimasto fino ad ottenere un composto omogeneo e fluido. Lasciate intiepidire a temperatura ambiente e nel frattempo montate la panna ben fredda fino a d ottenere una consistenza spumosa. Assicuratevi che il composto di latte e cioccolato bianco abbia raggiunto una temperatura di circa 35/45 °C con un termometro da cucina e incorporatelo alla panna mescolando delicatamente dal basso verso l'alto 5. Quando il composto sarà ben amalgamato 6, versate la mousse al cioccolato bianco in coppette monoporzione da circa 70 ml e lasciate riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

154 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Infoshare
    sabato 18 aprile 2020
    Buongiorno innanzitutto grazie per la vostra piattaforma di condivisione deve essere impegnativo curarla e integrare nuove ricette Quindi voglio lasciare qualche consiglio accettando critiche se ne avete in maniera costruttiva. Stamani ho letto la ricetta della mousse al cioccolato bianco e devo dire che la corretta è spiegata molto bene. Premetto che ho lavorato 4 anni in un laboratorio di pasticceria artigianale vedi referenze Tomas morazzini Giuliano pediconi Diego Crosara Eliseo tonti ho una qualifica di pasticceria Europea di 600 ore di corso. E ciò che mi sta segnato nelle mousse la panna che si va incorporare al pastello deve essere semimontata e non montata in quanto garantisce un prodotto finito più liscio e lineare permettendo durante la colatura nello stampo meno imperfezioni e soprattutto facendo incorporare meno aria garantendo delle proprietà organolettiche migliori in quanto l'aria va ossidare ad esempio il cioccolato. La panna smonta a 35 gradi centigradi. Mentre il cioccolato che possiede tre acidi grassi fondamentali a 35 gradi inizia ad addensare e a farsi più rigida e quindi va a incorporare aria dando vita al fenomeno citato sopra. Quindi la temperatura ottimale per fare una mousse al cioccolato e incorporare il pastello al momento che si trova a 35 ° garantendo così la piena stabilità della panna semimontatae mantenendo le proprietà organolettiche del cioccolato ad un livello superiore nel gusto. Come ho detto grazie ancora per l'impegno vostro. È importante fare idratare colla di pesce in acqua ghiacciata ci sono tre tipi di colla di pesce in fogli generalmente si trova la polizza oro che ha un grado Bloom più elevato rispetto agli altri due. Nel caso ti quella oro dovrebbe incorporare 5 volte il suo peso di acqua quindi 10 g di colla di pesce sì trattata correttamente dovrebbe arrivare a pesare 60 grammi più o meno. Se non è idratata bene e non è strizzata bene diminuisci la sua capacità di addensare il prodotto facendola scegliere strutturalmente e rilasciando liquidi, personalmente dopo averla strizzata la lasciavo anche scolare qualche minuto.
  • ABCinzia
    giovedì 14 febbraio 2019
    Ciao, ho provato la ricetta ed è venuta davvero bene! Per il mio gusto, però, ha un solo grande difetto: l'eccessiva dolcezza che rende il dolce un po' sdegnante. Ho aggirato il problema aggiungendo acidità con i lampioni, ma c'è un modo per rendere meno dolce la ricetta in sé? Magari riducendo le dosi del cioccolato? Grazie mille!
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 15 febbraio 2019
    @ABCinzia: ciao! riducendo le dosi del cioccolato cambierà anche la consistenza del dolce, quindi purtroppo non è possibile! Oltre ai lamponi puoi anche preparare una salsina sempre di lamponi, per contrastarne la dolcezza! 
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo