Mousse al cioccolato con frollini all'arancia

PRESENTAZIONE

Cioccolato fondente e arancia sono delicatamente abbinati in questo dolce morbido e fragrante allo stesso tempo: la mousse al cioccolato con frollini all'arancia è servita infatti in comodi bicchierini e accompagnata da deliziosi biscottini che potrete gustare a parte, oppure immersi nella mousse come fossero cucchiaini. In genere la mousse al cioccolato è associata a romantici momenti di coppia in occasioni davvero speciali e anche questa versione con frollini all’arancia vi si presta: questo dessert al cucchiaio è sicuramente da proporre se volete lasciare senza parole partner e commensali.

Leggi anche: Mousse al cioccolato

INGREDIENTI

Ingredienti per la mousse
Gelatina in fogli 2
Cioccolato fondente 75 g
Panna fresca liquida 200 g
Zucchero 15 g
per i frollini al'arancia
Burro 50 g
Zucchero 10 g
Scorza d'arancia 1
Farina 00 75 g
Preparazione

Come preparare la Mousse al cioccolato con frollini all'arancia

Per preparare la mousse al cioccolato con frollini all’arancia iniziate a tritare finemente il cioccolato 1 e a mettere in ammollo il fogli di gelatina per 10 minuti, in una ciotola riempita con acqua fredda 2. Mentre la gelatina raggiunge la giusta consistenza, versate la panna in un pentolino e aggiungete lo zucchero 3

dopodiché riscaldate il tutto fino a quando lo zuccherò non sarà completamente sciolto. Spegnete la fiamma, prelevate la gelatina dall’acqua e dopo averla ben strizzata aggiungetela alla panna 4: mescolate con cura con una frusta, così da sciogliere completamente la gelatina. Unite anche il cioccolato 5 mescolando continuamente fino a quando sarà completamente sciolto 6.

Filtrate a questo punto il composto facendolo passare da un colino 7: è molto importante che non ci siano grumi né di cioccolato né di gelatina. Senza necessariamente aspettare che si raffreddi, versate la crema nel sifone 8, chiudetelo bene e inserite la bomboletta di azoto 9. Agitate il sifone una decina di volte e lasciate riposare in frigo da un minimo di 3 ore ad un massimo di 12.

Se non avete il sifone potete comunque ottenere una mousse: lasciate raffreddare la crema al cioccolato, montate con cura 200 g di panna fresca liquida e incorporatela con movimenti dal basso verso l’alto per evitare che si smonti. Ponetela poi nei bicchieri, a mano o con una sac-à-poche munita di bocchetta a stella.

Intanto preparate i frollini. In una ciotola capiente ponete il burro a temperatura ambiente, cui dovete unire lo zucchero 10. Lavate bene un’arancia non trattata e grattugiatene la scorza 11, dopodiché aggiungete anche questa al burro e zucchero 12.

In ultimo aggiungete la farina setacciata e mescolate bene tutti gli ingredienti 13. Trasferite l’impasto ancora friabile su una spianatoia 14 e maneggiate brevemente l’impasto 15

fino ad ottenere un composto compatto, formate un panetto 16. Foderate la pasta con pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per 30 minuti 17. Trascorso questo tempo trasferite nuovamente l’impasto sulla spianatoia e modellatelo con il palmo della mano in modo da ottenere dei filoncini 18,

che taglierete formando dei bastoncini di circa 7 mm di diametro e lunghi 8-9 cm. Disponete i frollini su una leccarda foderata con carta da forno 19 e infornate per 12 minuti, o finché non saranno dorati, in forno statico preriscaldato a 180° (se ventilato, a 160° per 5-6 minuti). Trascorso il tempo di riposo della mousse, prelevate il sifone dal frigorifero e dotatelo di bocchetta a stella. Agitatelo bene e riempite di mousse i bicchierini 20. La vostra mousse può essere servita, accompagnandola con i frollini all’arancia 21 disposti a parte oppure all’interno del bicchierini.

Conservazione

Se pensate di non utilizzarla subito, si può conservare la crema in frigorifero per 3-4 giorni, considerando che prima di metterla nel sifone dovrete necessariamente mescolarla bene con una frusta. Una volta nel sifone, la crema si conserva per 3-4 giorni e per utilizzarla sarà necessario lasciarla per qualche minuto a temperatura ambiente.

Consiglio

Se al momento di servire agitando il sifone vi accorgete che la mousse è troppo compatta (potete dedurlo se non sentite movimento all’interno del sifone) lasciatela fuori dal frigo per almeno 10 minuti e solo dopo riprovate. Chi non ha il sifone può procedere così: una volta pronta la crema di cioccolato, lasciatela raffreddare e aggiungete 200 gr di panna montata incorporandola con movimenti dal basso verso l’alto. Versate nei bicchieri e servite.

6 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Chiara
    mercoledì 08 febbraio 2017
    Ciao! La panna può essere normale da cucina o per dolci?
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 08 febbraio 2017
    @Chiara: Cioa Chiara, è la panna fresca liquida non zuccherata smiley
  • umberton
    martedì 29 novembre 2016
    Penso sia preferibile prima raffreddare il sifone con il composto di cioccolata e poi caricare con la bomboletta.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo