Mozzarella in carrozza

PRESENTAZIONE

Mozzarella in carrozza

Solo uno chef di origini partenopee poteva rivelarci tutti i segreti per realizzare la mozzarella in carrozza: una ricetta sfiziosa, diffusa anche nel Lazio con alcune differenze, molto semplice da preparare e che richiede piccoli accorgimenti per ottenere un risultato perfetto. Lo chef Andrea Aprea li mostrerà in pochi e fondamentali passaggi. Primo accorgimento tra tutti, la qualità degli ingredienti soprattutto per la mozzarella che deve essere di bufala e preferibilmente del giorno prima. La mozzarella in carrozza, infatti, nasce come una ricetta di riciclo per consumare tutto ciò che rimane dal pranzo precedente e trasformarlo in qualcosa di veramente appetitoso! Questi fagottini dal guscio fragrante e dal cuore filante piaceranno proprio a tutti grazie alla loro semplicità, ma se volete realizzare una versione gourmet lo chef Aprea consiglia di aggiungere all'interno acciughe, pomodori secchi, basilico e pepe nero. Un'esplosione di sapori che potrete esaltare utilizzando nella seconda panatura il panko, uno speciale pangrattato Giapponese, al posto del pangrattato classico: la croccantezza che ne risulterà conquisterà tutti morso dopo morso!

Leggi anche: Mozzarella in carrozza al forno

INGREDIENTI

337
CALORIE PER PORZIONE
Pane bianco in cassetta (600 g) 12 fette
Mozzarella di bufala preferibilmente del giorno prima 500 g
Sale fino q.b.
Uova grandi 5
Farina 00 100 g
Pangrattato 300 g
per friggere
Olio di semi di girasole 1 l
Preparazione

Come preparare la Mozzarella in carrozza

Per preparare la mozzarella in carrozza iniziate a tagliare la mozzarella di bufala in fette dello spessore di 1 cm 1. Disponetele man mano su un vassoio foderato con carta assorbente 2 e coprite con altri fogli di carta assorbente 3

Pressate delicatamente con le mani 4, per tamponare la mozzarella e togliere l'acqua in eccesso. Se dovesse essere necessario cambiate i fogli di carta da cucina fino a che non risulterà completamente asciutta 5. A questo punto passate a farcire il pane. Disponete su un tagliere le fette di pane in cassetta 6

sistemate le fettine di mozzarella sopra, in modo da coprire l'intera superficie, ma senza farla fuoriuscire 7, salate 8 e coprite ciascuna fetta con un'altra fetta di pane 9

Pressate poi delicatamente con le mani per compattare il tutto 10. Proseguite così per tutte le altre fette di pane, fino a terminare anche la mozzarella. Rifilate poi le fette di pane farcite utilizzando un coltello, in modo da eliminare la crosta esterna 11. A questo punto è possibile tagliare la mozzarella in carrozza in due modi diversi. Incidendo una croce 12 otterrete 4 quadrati da ciascuna fetta.

Per il taglio triangolare invece dovrete tagliare il pane prima a metà sulla diagonale 13 e poi a metà sull'altra diagonale. In questo modo otterrete 4 triangoli più piccoli. Proseguite in questo modo fino a terminare tutti i pezzi 14. Passate adesso alla panatura. Rompete le uova in una pirofila e sbattetele con una frusta per qualche minuto 15.

Poi in altre due pirofile sistemate in una il pangrattato e nell'altra la farina setacciata. A questo punto passate ciascun pezzo di pane farcito prima nella farina 16 e poi utilizzando 2 forchette nell'uovo 17, in modo da ricoprirli interamente. Passateli poi su un piatto per qualche secondo 18, così da togliere la parte di uovo in eccesso 

ed evitare dei grumi quando lo passerete nel pangrattato 19. Trasferite su un tagliere e con la lama di un coltello pressate leggermente i bordi e la superficie in modo da uniformare la panatura e avere una forma più precisa 20. Se necessario passate nuovamente nel pangrattato e pressate ancora con la lama del coltello. Proseguite così per tutti gli altri pezzi e trasferiteli man mano su un vassoio foderato con carta forno 21. Trasferite poi in frigorifero per circa 30 minuti. 

Dopo che le mozzarelle si saranno rassodate potrete passare alla seconda panatura, passandole prima nell'uovo 22, poi nel piattino per togliere quello in eccesso 23 e in ultimo nel pangrattato 24

Come fatto in precedenza trasferite poi i pezzi di mozzarella in carrozza su un tagliere e con la lama di un coltello uniformate la panatura 25. Proseguite così per tutte le altre disponendole su un vassoio foderato con carta forno 26. Riponete in frigorifero a rassodare per altri 30 minuti. Versate l'olio in un tegame e portatelo alla temperatura di 170-180° al massimo. Immergete pochi pezzi per volta 27 e cuocete le mozzarelle in carrozza per 1-2 minuti, girandole di tanto in tanto con una schiumarola.

Quando saranno ben dorate scolatele dall'olio 28 e trasferitele su un vassoio foderato con carta assorbente per togliere l'olio in eccesso 29. Friggete anche le altre e servite subito la vostra mozzarella in carrozza 30

Conservazione

La mozzarella in carrozza va gustata subito! Potete conservarla in frigo per poche ore prima di friggerla. 

Consiglio

Per preparare la mozzarella in carrozza si consiglia di utilizzare una mozzarella del giorno prima, così risulterà più asciutta. In questo modo in cottura non rischierà di fuoriuscire. 

La farina nell'impanatura serve a fare da collante all'uovo e al pangrattato. 

E' importante scolare bene dall'uovo le fette di pane, solo in questo modo eviterete dei grumi nel momento in cui le passerete all'interno del pangrattato. Sempre per lo stesso motivo è importante avere le mani sempre pulite durante il passaggio di impanatura. 

Per fare in modo che la panatura resti ben attaccata al pane e non si sviluppi umidità all'interno delle mozzarelle in carrozza è importante il passaggio in frigorifero dopo ciascuna panatura. 

Per un tocco da chef solo nella seconda panatura al posto del pangrattato è possibile utilizzare il panko, il pangrattato giapponese "a briciole", che donerà una croccantezza maggiore.  

Prestate molta attenzione al momento della frittura. Partite sempre da un olio con una temperatura di 170-180° in questo modo immergendo i pezzi si stabilizzerà intorno ai 160° e la cottura sarà uniforme. Se l'olio è troppo caldo la mozzarella in carrozza risulterà troppo colorata esternamente, ma dentro non sarà filante. Per recuperarla potete passarla in forno per qualche minuto a 160°. 

Al posto del pane in carrozza è possibile utilizzare delle fette di pane casereccio, in questo caso non sarà necessario eliminare la crosta e il risultato sarà molto più rustico!

146 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • rebyemma74
    mercoledì 16 gennaio 2019
    ciao a tutti! Non so per quale motivo,ho usato il Pan bauletto ,con la prima panatura ho terminato tutto l'uovo e quasi tutto il Pan grattato....ho così omesso la seconda panatura. sono venute comunque buonissime e non si sono aperte......sapete dirmi cosa posso aver sbagliato? o può dipendere dal tipo di pane? grazie mille!!😘
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 17 gennaio 2019
    @rebyemma74: Ciao, si probabilmente ha assorbito maggiormente. Siamo contenti che sia venuto bene lo stesso! smiley
  • Eleonorq
    mercoledì 05 dicembre 2018
    il tempo in frigorifero è necessario?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 06 dicembre 2018
    @Eleonorq: ciao! è necessario per avere un risultato preciso ed una panatura che non si stacca! 
35 FATTE DA VOI
Elybetty1991
Ho seguito esattamente la ricetta suggerita da GialloZafferano. Risultato eccellente! ✌️🥰
Gandina
💕
MargheritaCheccaglini99
😘
dolci e non
mozzarella in carrozza 😋
Martina1991
Ricetta riuscita, all'interno ho aggiunto anche una foglia di basilico prendendo ispirazione da uno dei commenti. Veramente ottime, la prossima volta proverò ad aggiungere qualcos'altro 😋
Danynami
Forse ho sbagliato a riempirle poco, ci vedrei bene un ripieno con alice e capperi e un pezzetto di pomodorino essiccato. Prossimo giro proverò così. Sfiziose e semplici.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo