Nidi di tagliatelle dolci al Passito di Pantelleria

PRESENTAZIONE

I nidi di tagliatelle al Passito di Pantelleria, sono dei simpatici ed aromatici dolcetti fritti, ricoperti di zucchero al velo, molto simili, come consistenza, alle chiacchiere.
Questi nidi si realizzano con un impasto di farina, uova, zucchero, burro e Passito di Pantelleria, vino siciliano liquoroso molto aromatico e piacevole che conferisce alla pasta un aroma intenso e fruttato.
L’impasto viene steso e tagliato in tagliatelle che verranno arrotolate e fritte nell’olio caldo. I nidi di tagliatelle al Passito di Pantelleria sono i dolcetti ideale da preparare in occasione del Carnevale e per arricchire i vostri buffet della feste in maschera guardate qui tutte le altre nostre ricette!

Leggi anche: Tagliatelle dolci di Carnevale

INGREDIENTI
Ingredienti per 40 nidi
Farina 00 400 g
Uova 2
Tuorli 2
Sale fino 1 pizzico
Zucchero 70 g
Burro 50 g
Passito di Pantelleria 40 ml
Baccello di vaniglia 1
Preparazione

Come preparare i Nidi di tagliatelle dolci al Passito di Pantelleria

Per realizzare i nidi di tagliatelle al Passito di Pantelleria iniziate dall’impasto della pasta fresca (per ulteriori dettagli consultate la nostra scheda della scuola di cucina Pasta fresca): in una ciotola capiente ponete la farina setacciata 1, i semi della bacca di vaniglia 2, le uova 3, il sale

e lo zucchero semolato 4, il Passito di Pantelleria 5, il burro a pezzetti ammorbidito 6

e impastate a mano energicamente 7 fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo ed elastico 8(in alternativa potete usare una planetaria per impastare). Dividete l’impasto ottenuto in 3 panetti; prendetene uno, avendo cura di coprire gli altri con la pellicola 9per evitare che la pasta si secchi,

infarinatela schiacciatela leggermente 10 e poi passate la pasta nella macchina per la sfoglia fino al rullo più stretto in modo da ottenere una sfoglia sottile (in alternativa potete stenderla a mano con un matterello fino ad ottenere una sfoglia sottile (11-12), poi con una rotella liscia tagliatela a strisce della larghezza di 1cm e ½, formando delle tagliatelle). Una volta

realizzate le sfoglie, ritagliatele con il rullo apposito per le tagliatelle 13. Prendete due tagliatelle, arrotolatele delicatamente sulle dita e formate una specie di nido 14 e poneteli su una gratella apposita 15 oppure su un canovaccio infarinato. Proseguite in questo modo fino ad esaurire la pasta fresca, dovrete ottenere circa 40 nidi.

Ora occupatevi della cottura: ponete a scaldare sul fuoco dell’olio di semi, prendete un nido e immergetelo nell’olio caldo 16 (la temperatura ideale per la frittura è di 170°-180°) e quando si sarà dorato scolatelo 17 e ponetelo su un vassoio rivestito con carta assorbente da cucina 18. Quando i nidi di tagliatelle dolci al Passito di Pantelleria saranno freddi cospargeteli con lo zucchero a velo e gustateli!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito i nidi di tagliatelle, è possibile congelarli da crudi per poi scongelarli in frigorifero prima della cottura.

Consiglio

Se volete variare l'aroma dei vostri nidi di tagliatelle, al posto del Passito di Pantelleria, vino liquoroso profumatissimo, potete usare altri alcolici come il Porto, la Grappa, la Sambuca o l'Anice.

3 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • fed87
    lunedì 25 gennaio 2010
    buoni, soprattutto l'odore... personalmente però la prox volta ci aggiungerò un pizzico di passito e zucchero in più smiley
  • Giuliana
    lunedì 25 gennaio 2010
    Variante buonissima: dopo aver tirato la sfoglia spargetevi sopra zucchero semolato e buccia di arancia grattuggiata, Arrotolate stretto e tagliate tocchetti alti circa 2 cm (come per le tagliatelle senza macchinetta. Poneteli 15 minuti in frigo e poi buttateli a friggere. Credetemi sono gustosissimi.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo