Nuvole di meringa alle nocciole

PRESENTAZIONE

Le nuvole di meringhe alle nocciole sono dei piccoli peccati di gola da gustare ad ogni boccone ai quali proprio non si può dire di no! Fragranti meringhe profumate al caffè alle quali viene data la forma di piccoli cestini che vengono farciti con un goloso ripieno di crema alle nocciole. Per la preparazione procedete con la tecnica classica della meringa all’italiana e poi realizzate una crema pasticcera tradizionale arricchita dalla pasta di nocciole. In alternativa alla crema di nocciole potete utilizzare altre creme: la ganache al cioccolato, la crema chantilly o la classica crema pasticcera.
Raffinate ed eleganti le nuvole di meringhe alle nocciole possono essere offerte a fine pasto accompagnate ad una buona tazza di caffè, oppure possono essere realizzate per arricchire un cabaret di pasticcini tradizionale o ancora possono essere un dono goloso: ponetele in una graziosa scatola di latta, farete un figurone in occasione di un invito a cena!
Siete amanti delle meringhe? Cliccate qui per scoprire tutte le altre ricette.

Leggi anche: Meringa all'italiana

INGREDIENTI

Ingredienti per 18 meringhe
Zucchero 250 g
Albumi 125 g
Caffè 60 ml
Caffè solubile in granuli 2 g
Per la crema
Latte intero 500 ml
Panna fresca liquida 200 ml
Pasta di nocciole 180 g
Zucchero 125 g
Farina 00 35 g
Amido di mais (maizena) 15 g
Tuorli 4
Per guarnire
Granella di nocciole q.b.
Preparazione

Come preparare le Nuvole di meringa alle nocciole

Per realizzare le nuvole di meringa alle nocciole iniziate preparando il caffè con la moka, poi ponete in un pentolino dal fondo spesso 60 ml di caffè e 200 gr zucchero semolato 1, scaldate il composto a fuoco basso e mescolate per sciogliere lo zucchero; non appena lo sciroppo inizierà a bollire, immergete l’apposito termometro da cucina 2, che vi indicherà la temperatura, quando lo sciroppo avrà raggiunto i 116° cominciate a montare gli albumi a neve a media velocità con una planetaria munita di fruste 3

unite 50 gr di zucchero semolato 4 e non appena diventeranno bianchi unite il caffè solubile in granuli 5. Gli albumi devono essere già ben montati quando lo sciroppo arriverà a 121°C. Quando lo sciroppo avrà raggiunto la temperatura sopra indicata, versatelo a filo negli albumi 6, continuando a montare con le fruste fino al completo raffreddamento della meringa.

La meringa ottenuta dovrà presentarsi molto densa, liscia e lucida 7, potrà essere cotta solo quando sarà completamente fredda. Versate la meringa in una sac-à-poche munita di bocchetta stellata 8 e spremete il composto su di una teglia foderata con carta forno dando una forma tondeggiante alle meringhe creando una sorta di cestino o nido 9. Infornate le meringhe in forno preriscaldato statico a 80°C e lasciatele asciugare per almeno 3 ore lasciando lo sportello del forno leggermente socchiuso (per bloccare la chiusura potete appoggiare un mestolo di legno sulla porta del forno), in modo da evitare un’ eventuale condensa che impedirebbe la corretta asciugatura delle stesse.

Intanto occupatevi della crema: ponete i tuorli e lo zucchero in una ciotola e sbattete con una frusta a mano 10 fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Setacciate direttamente nella ciotola la farina e l’amido 11, unite la pasta di nocciole 12 e mescolate sempre con la frusta per incorporare gli ingredienti,

per ultimo unite il latte 13 e mescolate fino ad ottenere una crema omogenea 14. Versate la crema in un pentolino filtrandola con un colino per raccogliere eventuali grumi 15

e portate a bollore a fuoco medio 16, proseguite la cottura fino ad ottenere una crema densa e compatta 17 continuando a mescolare con la frusta. Trasferite la crema ottenuta in una pirofila, coprite con la pellicola trasparente a contatto con la superficie del composto 18, lasciate intiepidire e poi ponete la crema in frigorifero per farla rassodare almeno un’ora.

Trascorso il tempo di raffreddamento incorporate alla crema 200 ml di panna montata 19 mescolando con una frusta 20, per maggiori dettagli consultate la scheda Come montare la panna. Trasferite la crema in una sac-à-poche munita di bocchetta a stella 21 e conservatela in firgorifero fino al momento di utilizzarla.

Nel frattempo controllate la cottura delle meringhe che saranno pronte quando risulteranno sode e leggermente colorate nella parte inferiore 22. Una volta cotte sfornatele e lasciatele raffreddare.Quando tutto sarà pronto potrete iniziare a comporre i dolcetti: mette le meringhe ormai raffreddate su un vassoio 23 e ponete al centro di ciascuna meringa un ciuffo di crema. Le vostre nuvole di meringa alle nocciole sono pronte, guarnitele con della granella di nocciola e gustatele ! 24

Conservazione

Conservate le nuvole di meringa alle nocciole in frigorifero al massimo per 2 giorni. Potete conservare le meringhe senza farcitura in una scatola di latta per 5 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Se non gradite la crema di nocciole potete sostituirla con un’altra crema di vostro gradimento: crema pasticcera, crema chantilly, crema ganache sono alcuni esempi.

28 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Marta
    giovedì 16 giugno 2016
    Negli ingredienti al posto di qualcosa avete messo "ingredienti ", non ci andrebbe "per guarnire"?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 17 giugno 2016
    @Marta: Ciao Marta, ti ringraziamo per la segnalazione: in effetti la granella di nocciole serve proprio per guarnire le nuvole di meringa una volta terminate. Abbiamo aggiornato il nome della sezione, buona giornata! smiley
  • Sonia Peronaci
    venerdì 29 novembre 2013
    @anna: Ciao, puoi passare le nocciole al mixer per tritarle finemente e aggiungere un pò di zucchero di canna se preferisci!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo