Olio al peperoncino

/5

PRESENTAZIONE

Volete dare un tocco in più a un'insalata, a un piatto di pasta o, addirittura, anche alla pizza? L'olio al peperoncino è un potente alleato di tutti coloro che amano aggiungere una nota piccante a tutti i propri piatti, reglando così una sferzata di gusto anche alle pietanze più semplici. Preparare l'olio al peperoncino è facilissimo e potete utilizzarlo sia come condimento che per marinare carne o pesce prima di cuocerli alla griglia. E se volete mettere alla prova le vostre papille gustative potete provarlo anche in purezza, versandone un filo (con parsimonia!) su una fetta di pane abbrustolito: non potrete più farne a meno!

INGREDIENTI
Ingredienti per 1 litro di olio al peperoncino
Peperoncini piccanti secchi 30 g
Olio extravergine d'oliva 1 l
Preparazione

Come preparare l'Olio al peperoncino

Per preparare l'olio al peperoncino iniziate con la sanificazione delle bottiglie, come indicato nelle linee guida del Ministero della Salute riportate in fondo alla ricetta, avendo cura di rimuovere le parti metalliche e le guarnizioni in gomma prima di far bollire le bottiglie. Una volta che avrete portato a termine questa operazione, infilatevi un paio di guanti e prendete i peperoncini secchi: rimuovete il picciolo 1 e sbriciolateli uno a uno, raccogliendo in una ciotola bucce e semini (2-3).

Quando tutti i peperoncini saranno stati sbriciolati, posizionate un imbuto all'interno della bottiglia che avrete precedentemente sanificato e versateci i peperoncini 4. Poi, sempre con l'aiuto di un imbuto, versate anche l'olio extravergine di oliva 5. Chiudete la bottiglia 6 e lasciate riposare per almeno 48 ore prima di poter iniziare a utilizzare l'olio a vostro piacimento!

Conservazione

L'olio al peperoncino si conserva per 5-6 mesi in un luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di calore e dalla luce diretta del sole.

Consiglio

Per facilitare l'operazione di sbriciolatura e per una conservazione più duratura si consiglia di utilizzare dei peperoncini ben secchi. Si raccomanda anche di prestare la massima attenzione quando maneggiate i peperoncini: indossate sempre i guanti e state attenti a non toccarvi gli occhi, il naso e la bocca!

Avete peperoncini freschi? Potete farli seccare in forno alla temperatura minima (ci vorranno diverse ore) fino a quando non saranno ben secchi oppure farli seccare al sole, preferibilmente in estate, coperti con una garzina in modo da evitare che si depositi polvere o altro.

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa

Per una corretta preparazione delle conserve fatte in casa rimandiamo alle linee guida del Ministero della Salute. Si tratta di un elenco di regole di igiene della cucina, della persona, degli strumenti utilizzati e sul trattamento degli ingredienti, pastorizzazione e conservazione, in modo da non incorrere in rischi per la salute.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI41
  • Antonella1876
    sabato 10 ottobre 2020
    buongiorno volevo sapere ma l'olio è peperoncino piccante....se deve cuocere sul fuoco...o mettete direttamente l'olio in bottiglia
    Redazione Giallozafferano
    sabato 10 ottobre 2020
    @Antonella1876: ciao, si l'olio al peperoncino è piccante. Puoi utilizzarlo per condire a crudo oppure utilizzarlo per cucinare smiley
  • deba57
    lunedì 24 agosto 2020
    buongiorno di può fare usando l olio in bottiglia in commercio, senza star lì ha sanificare? grazie per la risposta.
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 24 agosto 2020
    @deba57:Ciao, consigliamo di sanificare i contenitori seguendo le indicazioni ministeriali riportate in fondo alla ricetta.