Paccheri fritti

PRESENTAZIONE

Paccheri fritti

Ottimi come finger food durante un buffet o un aperitivo, i paccheri fritti stupiranno i vostri ospiti. Semplici da preparare, traggono ispirazione da una ricetta partenopea. Gli “schiaffoni” vengono chiamati a Napoli, ripieni e fritti sono una goduria per il palato. Le dimensioni e la corposa consistenza fanno dei paccheri un formato di pasta particolarmente adatto ad accogliere una farcitura avvolgente, che può essere a base di carne, come nella ricetta dei paccheri ripieni con salsiccia e funghi, di pesce oppure vegetariana, come in questo caso. La cremosità della ricotta si sposa con il sapore deciso del pecorino, e ad ogni boccone preparatevi ad assaporare una cascata di mozzarella filante. Per ottenere una croccantezza perfetta abbiamo optato per una doppia panatura in uovo e pangrattato. I vostri amici stanno arrivando? Per un tocco originale servite i vostri paccheri fritti adagiandoli nei bicchierini con un fondo di salsa di pomodoro e una fogliolina di basilico. Preparatene in abbondanza…i paccheri fritti sono come le ciliegie, uno tira l’altro.

Leggi anche: Paccheri ripieni di crema al salmone, ricotta e aneto su vellutata di porri e patate

INGREDIENTI

Ingredienti per 12 paccheri
Paccheri 12
Mozzarella di bufala 100 g
Ricotta di bufala 200 g
Pecorino (da grattugiare) 50 g
Latte 40 g
Basilico q.b.
Sale fino q.b.
per la salsa di pomodoro
Passata di pomodoro 250 g
Scalogno 5 g
Olio extravergine d'oliva 10 g
Acqua 20 g
Basilico q.b.
Sale fino q.b.
per impanare
Uova 2
Latte intero 1 cucchiaio
Pangrattato 100 g
Sale fino q.b.
per friggere
Olio di semi 1 l
Preparazione

Come preparare i Paccheri fritti

Per preparare i paccheri fritti iniziate dalla preparazione del sugo. Tritate finemente lo scalogno e fatelo appassire insieme ad un filo d’olio sul fuoco moderato 1, aggiungete la passata di pomodoro 2, l’acqua 3, mescolate e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti.

Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno. Tritate finemente la mozzarella 4 e unitela alla ricotta in una ciotola 5 Aggiungete anche il sale,il pepe e il pecorino grattugiato 6.

Tritate grossolanamente il basilico e aggiungetelo al composto di ricotta 7, unite il latte 8 e lavorate bene il composto con un cucchiaio per amalgamare tutti gli ingredienti 9.

Cuocete i paccheri in abbondante acqua bollente, salata a piacere 10, e scolateli 5 minuti prima del termine della cottura 11. Una volta scolati, posizionateli su un canovaccio pulito e lasciateli asciugare 12.

Nel frattempo trasferite il composto di ricotta in un sac-a-pochè e utilizzatelo per riempire i vostri paccheri 13. Una volta terminato di riempire tutti i paccheri 14 dedicatevi alla preparazione della panatura. Sbattete le uova in una ciotolina 15.

Aggiungete il sale, il latte e sbattere nuovamente 16. A questo punto ripassate ogni pacchero ripieno prima nell’uovo 17 e poi nel pangrattato 18.

Ripetete l’operazione, facendo quindi una doppia panatura, ripassando ogni pacchero prima nell’uovo e poi nel pangrattato 19. Continuate in questo modo fino a terminare tutti i paccheri e riponeteli su un vassoio 20. Mettete sul fuoco a scaldare l'olio di semi, controllando che raggiunga la temperatura di 170° con l'aiuto di un termometro da cucina. Quando l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura tuffate un paio di paccheri per volta 21.

Lasciateli friggere per un paio di minuti finché non saranno ben dorati 22. Scolateli dall’olio in eccesso e posizionateli su della carta assorbente 23. Servite i vostri paccheri fritti ben caldi posizionaldoli in un bicchierino con un fondo di salsa di pomodoro e una foglia di basilico 24.

Conservazione

Consumate i vostri paccheri fritti appena preparati! In alternativa si potrebbe preparare il ripieno al massimo un giorno prima e farcire i paccheri al momento di friggerli! Si sconsiglia la congelazione.

29 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • federix888
    giovedì 18 ottobre 2018
    ciao,posso friggerli nel pomeriggio e scaldarli in forno gratin per cena?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 18 ottobre 2018
    @federix888: Ciao, puoi preparare il ripieno in anticipo ma ti consigliamo di farcirli e friggerli al momento per ottenere un risultato ottimale!
  • mariaraffaellas
    mercoledì 09 maggio 2018
    Possono essere congelati?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 10 maggio 2018
    @mariaraffaellas: Ciao, non ti consigliamo di congelarli soprattutto considerando il tipo di ripieno. Ma se preferisci puoi friggerli,farli raffreddare, congelarli e scaldarli al bisogno...la consistenza però perderà notevolmente.
1 FATTA DA VOI
Marco1971
ecco la mia versione
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo