Per noi
la tua opinione
è importante!
Partecipa al
sondaggio

Pallotte cacio e ova

/5

PRESENTAZIONE

Pallotte cacio e ova

Avete mai provato le pallotte cacio e ova? Sono delle buonissime polpette senza carne, tipiche della cucina abruzzese! Morbide, gustose e ricche di formaggio! Il formaggio utilizzato solitamente è il Rigatino, ma se non riuscite a trovarlo potete tranquillamente utilizzare del pecorino, e se temete che il gusto sia troppo forte potete miscelarlo con Parmigiano o Grana. Una ricetta della tradizione contadina, ancora oggi tanto apprezzata e servita in tutte le trattorie tipiche della zona. Realizzarle è davvero semplice, una volta preparato l'impasto basterà appallottolarle, friggerle e ripassarle nel sugo. Potrete gustare le pallotte come antipasto o come secondo piatto, o in alternativa potrete farle in versione mignon e utilizzarle per preparare questi spaghetti alla chitarra. Le pallotte cacio e ova sono una vera libidine, preparate con pochi e semplici ingredienti! 

Se cercate altre polpette senza carne provate anche queste alla ricotta e le polpette di pane. In alternativa provate anche le polpette al sugo di peperoni, genuine e gustose!

INGREDIENTI

Ingredienti per 15 pallotte
Pane raffermo (solo mollica) 75 g
Pecorino (media stagionatura) 200 g
Uova (2 grandi) 130 g
Prezzemolo 10 g
Pepe nero q.b.
Sale fino q.b.
per friggere
Olio di semi di girasole q.b.
per la salsa
Passata di pomodoro 300 g
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Aglio 1 spicchio
Basilico q.b.
Preparazione

Come preparare le Pallotte cacio e ova

Per preparare le pallotte cacio e ova come prima cosa preparate la passata. In un tegame versate un filo d'olio, aggiungete uno spicchio d'aglio 1 e lasciatelo imbiondire per un paio di minuti a fiamma bassa. Aggiungete quindi la passata 2, mescolate 3 e lasciate cuocere per una ventina di minuti, sempre a fiamma bassa e mescolando di tanto in tanto.  

Nel frattempo preparate l'impasto delle pallotte cacio e ova. Come prima cosa tritate il prezzemolo 5, poi tagliate la mollica di pane raffermo 4. Trasferite quindi in un mixer 6 e frullate fino ad ottenere delle briciole. 

Trasferite le briciole di pane in una ciotola 7, aggiungete il Pecorino grattugiato 8 e le uova 9

Unite anche il prezzemolo 10, il pepe 11 e il sale 12.

Lavorate energicamente con le mani per qualche minuto, sino a che non avrete ottenuto un composto omogeneo 13. Formate le polpette, prelevando una porzione di impasto e appallottolatelo tra le mani 14. In tutto ne otterrete 15 15

Scaldate abbondante olio di semi, fino a raggiungere la temperatura di 160-170°. Immergete pochi pezzi alla volta 16 e cuocete per un paio di minuti, fino a che non sarano ben dorate. Scolatele 17 e trasferitele in un vassoio con carta da cucina 18

A questo punto anche la salsa sarà cotta, aggiungete le polpettine all'interno 19, lasciate cuocere ancora una decina di minuti e spegnete il fuoco. Aggiungete delle foglioline di basilico, togliete l'aglio 20 e servite le vostre pallotte cacio e ova 21

Conservazione

Potete conservare le pallotte in frigorifero per 2 giorni. Potete congelare le polpette crude.

Consiglio

E’ possibile utilizzare anche diversi formaggi oltre al Pecorino, essendo una ricetta “povera” si possono utilizzare anche più formaggi stagionati e semi-stagionati per realizzare la ricetta.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI7
  • TYRONE
    domenica 09 ottobre 2022
    Nella zona del Vastese le pallotte non vanno assolutamente fritte, infatti l'impasto risulta più morbido e vanno cotte direttamente nel sugo. Sinceramente preferisco questa versione.
  • Aurelio Bern
    domenica 27 dicembre 2020
    Se è pallotte cace e ove non ci va il pane né raffermo né grattugiato.... Al limite un pochino di prezzemolo....

Durante la prova puoi interrompere quando vuoi, senza alcun addebito. Dopo la prova GZ Club si rinnova in automatico a € 29,99/anno invece di € 49,99
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.

Newsletter