Pan Mattino

/5
Pan Mattino
278
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 20 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: basso
  • Nota: più il tempo di lievitazione: circa 3 h e 30 minuti

Presentazione

Il pan mattino è una ricetta ottima per la prima colazione:  un panbrioche morbido e gustoso!
L'impasto si può modellare come dei cornetti o  forma di chiocciole e, una volta cotto, il pan mattino potrà essere farcito a piacere con burro, marmellata e miele o nutella.
Il pan mattino si presta molto bene ad essere usato come brioche salata e quindi farcita con affettati misti.
Il pan mattino viene da una ricetta di Piergiorgio Giorilli.

Ingredienti per circa 20 pezzi:

Farina Manitoba 600 g
Farina 00 400 g
Latte intero 500 ml
Burro 70 g
Miele di acacia 70 g
Lievito di birra fresco (altrimenti 7 g di lievito di birra secco) 25 g
Zucchero 160 g
Sale fino 1 pizzico

Per lucidare

Uova medio 1
Latte intero 15 ml

per guarnire

Zucchero a velo q.b.
Granella di zucchero q.b.
Preparazione

Come preparare il Pan Mattino

Pan Mattino

Per preparare il pan mattino, iniziate a scaldare il latte, che deve essere tiepido. Sciogliete il lievito in poco latte preso dalla dose totale (1). Mettete in una planetaria, munita di gancio, la farina 00 e la farina manitoba e aggiungete il lievito sciolto nel latte (2) e il miele (3).

Pan Mattino

Unite anche lo zucchero (4) e 375 ml di latte (5) e lavorate l’impasto per circa 3 minuti a velocità bassa. Aggiungete quindi il burro ammorbidito a temperatura ambiente (6) e aumentate la velocità (media) del gancio, per far si che l'impasto assorba bene il burro.

Pan Mattino

Unite infine il sale (7) e il restante latte poco alla volta (8), impastando per almeno 7-8 minuti, fino a che l’impasto risulterà liscio ed omogeneo (9). Mettete l’impasto così ottenuto in una ciotola, coprite con un canovaccio pulito e lasciate riposare per almeno un paio d'ore in forno spento e chiuso, con la luce accesa.

Pan Mattino

Trascorso il tempo necessario, l'impasto avrà raddoppiato di volume (10). Stendete l'impasto su di una spianatoia infarinata con un matterello, cercando si ottenere un rettangolo spesso mezzo centimentro (11). Per ottenere dei cornetti, ricavate dalla parte centrale una striscia della lunghezza 15 cm e alta 8 cm e dividetela in triangolini (12).

Pan Mattino

Praticate un taglietto centrale alla base di ogni triangolino (13) e afferrando i lati, girate il triangolo su se stesso (14). Formate così tutti i cornetti e posizionateli su di una leccarda foderata con carta da forno (15) e fatele lievitare ancora per circa 40-50 minuti, in forno spento e chiuso.

Pan Mattino

Per formare le chiocciole invece tagliate delle strisce larghe 2 cm dall'impasto steso (16) e arrotolatele a spirale (17-18). Sistemate anche queste su una leccarda con carta da forne e fatele lievitare per 40-50 minuti.

Pan Mattino

Sbattete l'uovo con il latte e trascorso il tempo della seconda lievitazione, lucidate i pan mattino spennellandoli con un pennello (19); se volete cospargete la superficie dei cornetti o delle chiocchiole con granella di zucchero. Infornate il pan mattino in forno caldo (statico) a 180° per 20 minuti, avendo cura di inserire sul fondo del forno una ciotola piena di acqua. Non appena le forme saranno ben dorate (20-21) estraetele e mettetele ad intiepidire su di una gratella, in modo che siano ben areate e possano raffreddare in modo uniforme. Ecco pronte il vostro pan mattino: spolverizzateli con lo zucchero a velo e farciteli a piacere!

Conservazione

E' meglio consumare il pan mattino appena fatto ma se vi avanza potete tenerlo sotto una campana di vetro per massimo due giorni!

Leggi tutti i commenti ( 278 ) Le vostre versioni ( 8 )

Altre ricette

I commenti (278)

Lascia un commento o chiedici un consiglio

  • nely85 ha scritto: venerdì 16 novembre 2018

    Salve se li preparo e l ultima lievitazione la faccio fare tutta la notte si puo?ma devo metterli in frigo? In modo da infornarli la mattina e mangiarli. Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 16 novembre 2018

    @nely85: ciao! Puoi tenere l'impasto in frigorifero, ma dovrai formare le brioche al mattino, lasciandolo acclimatare e lievitare per un paio d'ore. Formando le brioche prima e tenendole in frigo potrebbero perdere la loro forma!  

  • Zucchero67 ha scritto: mercoledì 24 gennaio 2018

    Per dimezzare i tempi di lievitazione, soprattutto quando fa freddo, posso raddoppiare il lievito (sia secco che fresco)?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 25 gennaio 2018

    @Zucchero67: ciao! Aumentando la dose del lievito sicuramente lieviterà prima, ma potrebbe risentirne a livello di gusto! 

Leggi tutti i commenti ( 278 ) Scrivi un commento

Fatte da voi

  • katia 2
    Buoni anche ripieni di marmellata o cioccolato
  • pzia2018
    Appena sfornate....
  • cristina.marastoni
    girelle pan mattino con granelle di cioccolato...piccole e sfiziose, proprio buone

Ultime ricette

Dolci

Le chiacchiere sono croccanti e delicate sfoglie tipiche a Carnevale, fatte tirando un semplice impasto friggendolo e decorandolo con zucchero a velo.

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 20 min

Primi piatti

I ravioli alla crema di formaggio e uova sono un primo piatto godurioso. Scoprirete un ripieno cremoso che si abbina benissimo al guanciale!

  • Difficoltà: elevata
  • Preparazione: 90 min
  • Cottura: 20 min

Secondi piatti

I capù sono dei deliziosi involtini di verza ripieni di carne tipici delle valli bergamasche che vantano anche una sagra dedicata a loro!

  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 30 min
  • Cottura: 55 min

Antipasti
Primi
Secondi
Dolci
Antipasti veloci
Pasta fresca
Biscotti
Pizze e focacce
Piccola pasticceria
Dolci veloci
Torte
Contorni