Pandoro

Lievitati
Pandoro

Un grande classico del Natale: scoprite come realizzare il pandoro fatto in casa, dolce e soffice da cospargere con zucchero a velo. « Torna alla ricetta

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo commento, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla richiedi qui un parere.

  • Paolo2001 ha scritto: sabato 19 maggio 2018

    sapete se è possibile sostituire la parte di miele con del caramello liquido?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 19 maggio 2018

    @Paolo2001: ciao! Purtroppo non e la stessa cosa!

  • AntoMass ha scritto: sabato 10 febbraio 2018

    si ho seguito la ricetta passo dopo passo,senza cambiare nulla..

  • AntoMass ha scritto: mercoledì 17 gennaio 2018

    salve, è la terza volta che provo questa ricetta ,volevo sapere perché il mio pandoro in cottura cresce verso l’alto assumendo una forma rotonda ? non dovrebbe crescere lateralmente ? dove sbaglio?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 17 gennaio 2018

    @AntoMass: Ciao, l'impasto già in fase di lievitazione cresce verso l'alto come vedi dagli step. In cottura dovrebbe rimanere più o meno dello stesso livello; una volta cotto va capovolto. Hai usato uno stampo apposito da 750 g come indicato?

  • elisabettadevettori ha scritto: lunedì 15 gennaio 2018

    Ho provato questa ricetta a fine anno. È riuscita molto bene. Per un contrattempo non ho rispettato le tempistiche di lievitazione del primo impasto, per fortuna non ho compromesso il risultato. Ho aggiunto più zucchero nelle modalità suggerite. Infine ho lavorato molto a mano gli impasti. L'ultimo impasto è stato lavorato per quasi un'ora dando le pieghe. Grazie

  • stefano ha scritto: domenica 07 gennaio 2018

    ciao, io ho uno stampo da 1kg, come devo variare le quantità degli ingredienti? grazie mille Stefano

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 07 gennaio 2018

    @stefano: Ciao, basterà aumentare le dosi in maniera proporzionale!

  • 6Dav85 ha scritto: giovedì 28 dicembre 2017

    Ciao..ho provato due volte a fare il pandoro e in entrambi i casi durante le fasi lievitazione tutto ok nei tempi previsti nella ricetta, ma una volta messo in forno nei primi 5 minuti è calato di 6-7 cm rispetto a quanto era lievitato prima! Dove potrebbe essere che sbaglio??? Grazie mille!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 28 dicembre 2017

    @6Dav85: Ciao,intendi in cottura? Avevi preriscaldato il forno? Potrebbe essere dipeso da un rilassamento dell'impasto, ma in generale come è risultato il pandoro alla fine?

  • lisa46 ha scritto: martedì 26 dicembre 2017

    lievitazione ed impasto perfetti, cottura purtroppo disastrosa. tutto l'esterno completamente crudo eccetto la parte non a contatto con lo stampo. dove posso aver sbagliato?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 27 dicembre 2017

    @lisa46: Ciao, che tipo di modalità di cottura hai utilizzato? Magari per il tuo forno serve una cottura maggiormente prolungata!

  • Andrea15 ha scritto: martedì 26 dicembre 2017

    Ciao GZ, sto provando a fare il pandoro per la seconda volta dopo un anno, però rispetto all'anno scorso i tempi di lievitazione sono cambiati. Comunque il primo impasto dopo le due ore lo posso mettere in frigo per farlo lievitare ancora per tutta la notte? E poi continuare come da ricetta?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 26 dicembre 2017

    @Andrea15: Ciao, per un risultato ottimale ti consigliamo di seguire la ricetta così com'è per ottenere un pandoro perfetto smiley

  • Loris19 ha scritto: martedì 26 dicembre 2017

    Ho cotto il pandoro a 150 gradi (con ciotola d’acqua nel forno) per 60 min, ma il risultato è comunque un prodotto un po pallido...e asciutto. come posso fare per farlo risultare meno pallido e soffice ? grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 26 dicembre 2017

    @Loris19: Ciao, ci dispiace per il risultato insperato. Per quanto riguarda la colorazione potrebbe dipendere dalla temperatura del forno, probabilmente un po' meno potente dei nostri. Potresti provare ad aumentare sensibilmente la temperatura la prossima volta. Per la consistenza invece ti ricordiamo che questo è un prodotto artigianale e perciò differente da quelli industriali smiley inoltre potrebbe dipendere dai tempi di lavorazione. Ti ricordiamo infatti che nei lievitati i tempi sono sempre indicativi, se l'impasto risulta incordato prima rispetto ai tempi indicati o risulta lievitato un po' prima rispetto sempre ai tempi suggerriti allora bisogna procedere con la successiva operazione. 

  • sabri. ha scritto: lunedì 25 dicembre 2017

    fatto il pandoro. bellissimo lievitato perfettamente è cotto al punto giusto. unica pecca che risulta davvero molto asciutto. come posso fare per non averlo così secco? ho messo l’acqua nel forno è una volta freddo l’ho messo nella pellicola...

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 25 dicembre 2017

    @sabri.: Ciao, ci dispiace per il risultato insperato. Purtroppo c'è da tener conto che si tratta sempre di un prodotto fatto in casa e presenterà per forza di cose dei piccoli, chiamiamoli pure "difetti" se paragonato a quelli industriali smiley se è troppo asciutto allora potrebbe dipendere da quanto tempo ha lavorato il glutine o anche dal forno che evidentemente è un po' più potente dei nostri, forse aveva bisogno di qualche minuto in meno di cottura. La prossima volta prova a cuocere una manciata di minuti in meno e vedi come viene smiley

  • Lo ha scritto: sabato 23 dicembre 2017

    ciao, mi sapete dire come sono le misure di uno stampo da 750gr? e da 500gr? grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 24 dicembre 2017

    @Lo:Ciao, in genere per questi stampi è meglio indicare la capacità considerata la loro particolare forma. Indicativamente considera che uno stampo da pandoro da 750 g misura circa 21x16 cm e quello da 500 g misura circa 19x15 cm.

  • Federicapag16 ha scritto: sabato 23 dicembre 2017

    Lievitazione perfetta ma dopo la cottura una volta sfornato era troppo bianco sul baige, dove ho sbagliato? La temperatura ho preferito 140° perché il forno è nuovo e l'ho tenuto per 55 minuti con un padellino con l'acqua calda sotto, tutto all'ultimo ripiano!! Adesso lo sto rifancendo spero di un aiuto

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 23 dicembre 2017

    @Federicapag16:Ciao Federica, verifica la cottura internamente e se non dovesse essere sufficiente la prossima volta prolunga i tempi. Facci sapere come è andato il secondo pandoro!Un saluto

  • vale ha scritto: sabato 23 dicembre 2017

    posso aggiungere delle gocce di cioccolato? Se sì, in che quantità e a che passaggio? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 23 dicembre 2017

    @vale: ciao Vale, purtroppo in questa ricetta non è possibile aggiungere le gocce di cioccolato, se preferisci puoi utilizzare la ricetta "pandoro con gocce di cioccolato" di una nostra blogger!

  • Cristina ha scritto: venerdì 22 dicembre 2017

    È andato tutto bene il pandoro è arrivato a lievitare fino al bordo poi alla sesta ora della terza lievitazione ha iniziato ad afflosciarsi!!! Lo stampo è da gr800....che sia quello?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 23 dicembre 2017

    @Cristina:Ciao Cristina, non dipende dallo stampo, che è poco più grande, ma potrebbe dipendere dalle pieghe date all'impasto, potrebbe non aver avuto la giusta forza perchè non si era sviluppata bene la maglia glutinica.

  • Lo ha scritto: venerdì 22 dicembre 2017

    potrebbe essere colpa dello stampo... mi è stato venduto come 750... le misure sono circa 20 di diametro e h. 14... forse tiene meno....

  • Pasticciona2015 ha scritto: venerdì 22 dicembre 2017

    In risposta se ho cambiato stampo. No, è sempre lo stesso, eppure non riesco ad azzeccare la cottura

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 23 dicembre 2017

    @Pasticciona2015: Ciao, prova allora ad allungare la cottura magari coprendo con della carta alluminio la superficie... l'importante è non cuocerlo eccessivamente per evitare che risulti troppo secco.

  • Flamiao123 ha scritto: venerdì 22 dicembre 2017

    Il primo impasto ha lievitato, il secondo no. Ho seguito tutti i tempi e i passaggi, non capisco cosa possa essere andato storto.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 29 dicembre 2017

    @Flamiao123: ciao! Da quanto tempo sta lievitando? L'impasto era ben incordato?

  • Lo ha scritto: giovedì 21 dicembre 2017

    buonasera a tutti, ho provato la ricetta e all'ultima lievitazione, dopo circa sei ore è sbordato tutto, colando... è come se avesse lievitato troppo o era troppo morbido l'impasto... può essere dovuto al fatto che ho usato farina tipo 0? in questo caso però non avrebbe dovuto lievitare meno rispetto alla manitoba? per il resto ho eseguito tutto alla lettera... avete suggerimenti? grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 22 dicembre 2017

    @Lo: ciao! Potrebbe dipendere da entrambi i fattori. Probabilmente utilizzando la farina 0 ha assorbito meno liquidi, o comunque temperatura e umidità erano favorevoli e il pandoro necessitava di una lievitazione minore. La grandezza dello stampo era quella giusta?

  • Barbara82a ha scritto: giovedì 21 dicembre 2017

    Ciao!!! Volevo chiedervi preparando la biga stasera si può lasciare 24 ore fuori dal frigo o il tempo é troppo e si rischia di rovinare tutto... grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 21 dicembre 2017

    @Barbara82a: ciao Barbara! Ti consigliamo di rispettare le tempistiche indicate nella ricetta! 

  • ciao123 ha scritto: giovedì 21 dicembre 2017

    se non ho la planetaria posso usare il mixer?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 25 gennaio 2018

    @ciao123:Ciao, il mixer non è adatto, in alternativa puoi impastare a mano, con un pò di pazienza.

  • Dianamatrix82 ha scritto: mercoledì 20 dicembre 2017

    ciao! fino all’ultima lievitazione è andato tutto bene. poi appena l’ho tolto dal forno per riscaldare il forno e cuocerlo l’impasto si è abbassato e non si è più rialzato. come mai? cos’ho sbagliato?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 21 dicembre 2017

    @Dianamatrix82: ciao! da quel che dici è come se fosse slievitato, oppure è colpa dello sbalzo termico. Hai rispettato i tempi di lievitazione? 

  • marty689 ha scritto: mercoledì 20 dicembre 2017

    ciao siccome ho problemi di tempistiche ( causa lavoro ) d stare perfettamente dietro ai tempi d lievitazione se il primo impasto ( non la biga) anziché due h lievitasse X 5 sarebbe un problema?😰 grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 21 dicembre 2017

    @marty689: ciao! Prova a ridurre leggermente la dose di lievito e tienilo in un luogo non troppo caldo! 

  • Frederica7 ha scritto: martedì 19 dicembre 2017

    Ciao! E' la prima volta che mi cimento con l'incordatura e la pirlatura e non ho la planetaria. Quando devo iniziare a incordare l'impasto? Sin dall'inizio, mentre aggiungo pian piano i vari ingredienti, oppure a impasto completo, quando tutti gli ingredienti sono già incorporati nell'impasto? Grazie!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 19 dicembre 2017

    @Frederica7: ciao! Diciamo che all'inizio devono essere ben amalgamati, mentre l'impasto deve essere ben incordato prima di aggiungere il burro! 

  • Silvia2888 ha scritto: martedì 19 dicembre 2017

    Grazie per la risposta, un'ultima cosa, quanti grammi di zucchero mi consigli di aggiungere, e in quale passaggio per evitare di rovinare la lievitazione?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 19 dicembre 2017

    @Silvia2888: ciao Silvia! Puoi aumentare la dose di zucchero sia nel primo che nel secondo impasto. In questo modo l'assorbimento sarà più graduale. Per la quantità dipende molto da quanto lo vuoi più dolce, potresti utilizzarne 50 grammi nel primo impasto e 150 nel secondo in modo da raddoppiare quasi la dose! 

  • Pasticciona2015 ha scritto: martedì 19 dicembre 2017

    Ciao a tutti, ho fatto diversi pandori lo scorso anno ed erano piuttosto buoni. Tuttavia, quest'anno più dell'anno scorso, la cottura non mi soddisfa! Troppo cotto fuori e poco dentro, perchè? Sto anche usando il termometro da forno per controllare la temperatura, la tengo anche più bassa allungando i tempi di cottura ma niente... se usassi uno stamp da torta potrei ovviare il problema? Il sapore è buonissimo e mi scoccia che non mi riesca la cottura!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 22 dicembre 2017

    @Pasticciona2015: ciao! Hai cambiato stampo per caso? Utilizzando uno stampo da torta non otterresti un pandoro, ma una torta con lo stesso impasto e comunque cambierebbero anche i tempi! 

  • Silvia2888 ha scritto: lunedì 18 dicembre 2017

    Ciao, ho provato questa ricetta, e devo dire che aspetto e odore sono perfetti! L'unica cosa è che non è dolce ???? è come se fosse "insipido" è normale?? Mi è stato detto che il pandoro fatto in casa non viene dolce, è vero?????

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 18 dicembre 2017

    @Silvia2888: ciao Silvia! Il pandoro fatto in casa ha un gusto piuttosto neutro; se preferisci puoi aggiungere un pò di zucchero!
     

  • Nemamiah ha scritto: sabato 16 dicembre 2017

    Salve, ho due domande. Posso impastare a mano anziché usare la planetaria? Pur facendo l’impasto da 750g, una volta terminata la lievitazione posso dividerlo in teglie più piccole e cuocerlo così da ottenere dei mini-pandori?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 16 dicembre 2017

    @Nemamiah : ciao! Puoi impastare a mano ma ci vorrà un po' di pazienza e il risultato potrebbe non essere esattamente lo stesso. Dopo che ha lievitato puoi metterlo negli stampi più piccoli e farlo lievitare di nuovo prima della cottura! 

  • francesca79 ha scritto: sabato 16 dicembre 2017

    ciao, posso sostituire le lavorazioni con la planetaria e farle col bimby? se si, ci sono accorgimenti da tener presente?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 16 dicembre 2017

    @francesca79: ciao Francesca! Purtroppo non usiamo questo attrezzo e non sappiamo darti indicazioni! 

  • francesca79 ha scritto: venerdì 15 dicembre 2017

    ciao, io non ho la planetaria ma ho il bimby. posso seguire lo stesso procedimento? ci sono degli accorgimenti che devo tenere in considerazione?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 16 dicembre 2017

    @francesca79: ciao! Purtroppo non usiamo questo strumento e non siamo in grado di darti indicazioni! 

  • elistage ha scritto: giovedì 14 dicembre 2017

    La ciotola con acqua calda deve stare proprio a contatto con il forno? Va bene anche una piccola pentola?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 15 dicembre 2017

    @elistage: ciao! Puoi posizionarla anche poco più sopra! Se la pentola può andare in forno va benissimo! 

  • rougechiara ha scritto: giovedì 14 dicembre 2017

    Buongiorno, vorrei provare a fare il pandoro ma non ho lo stampo specifico (momentaneamente mi trovo negli usa e qui non riesco a trovarlo) secondo voi può andare bene lo stampo che uso per la chiffon cake?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 15 dicembre 2017

    @rougechiara: ciao! Sicuramente il risultato sarà diverso; in ogni caso puoi provare ad acquistarlo online! 

  • 1 ha scritto: giovedì 14 dicembre 2017

    Io non riesco a farlo lievitare bene... Seguo alla lettera la ricetta ma non lievita molto, mi rimane a 5 cm dal bordo...

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 14 dicembre 2017

    @1: ciao Arianna! Sei sicura di utilizzare uno stampo da 750 gr?

  • Alice ha scritto: giovedì 14 dicembre 2017

    @pl_142938: una mia amica intollerante al lattosio usa la "burrella di mandorla": si tratta di olio di mandorla solidificato NON idrogenato (non chiedermi come venga fatto perché non ne ho idea, ma questo è quanto), consente di mantenere la stessa consistenza del pandoro con burro normale, e il sapore non è invadente! smiley

  • elistage ha scritto: giovedì 14 dicembre 2017

    Salve, ma la pentola con l'acqua va messa per forza nel forno anche se è gia statico? E il pandoro durante la cottura puo stare su una placca da forno o la devo togliere?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 14 dicembre 2017

    @elistage:Ciao, la ciotola con l'acqua è necessaria per creare la giusta umidità in cottura. Ti consigliamo inoltre di porre lo stampo sulla griglia del forno e non sulla placca.

  • Francesca ha scritto: mercoledì 13 dicembre 2017

    @Redazione Giallozafferano: grazie!

  • elena??? ha scritto: mercoledì 13 dicembre 2017

    buongiorno ho letto che il livito va messo sbriciolato e non sciolto,è giusto?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 13 dicembre 2017

    @elena???:Esatto Elena smiley

  • Francesca ha scritto: martedì 12 dicembre 2017

    Anche quest'anno ho fatto i pandori ma uno si è afflosciato, nel centro di quella che sarà la base, durante la cottura...ancora non so come sarà dentro perché sta raffreddando! Cosa può essere successo? Grazie!!! Premetto che la lievitazione è stata perfetta!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 13 dicembre 2017

    @Francesca: Ciao, potrebbe dipendere dalle pieghe date all'impasto, potrebbe non aver avuto la giusta forza perchè non si era sviluppata bene la maglia glutinica.

  • pl_142938 ha scritto: martedì 12 dicembre 2017

    Ciao! Posso sostituire il burro con la stessa quantità di margarina???...intollerante al lattosio!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 13 dicembre 2017

    @pl_142938: Ciao, si puoi provare ma sarà leggermente diverso a livello di gusto!

  • Alcegb ha scritto: martedì 12 dicembre 2017

    Devo cambiare le proporzioni delle dosi (ho uno stampo da 1 kg) ... Cambio anche quelle della biga??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 12 dicembre 2017

    @Alcegb:Ciao, è necessario aumentare proporzionalmente tutti i dosaggi.

  • Ale.gig.93 ha scritto: lunedì 11 dicembre 2017

    Salve, vorrei sapere se il forno per la cottura deve essere acceso sia sopra che sotto? O solo sopra?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 11 dicembre 2017

    @Ale.gig.93 @1: ciao! Va benissimo sia sopra che sotto!

  • 1 ha scritto: lunedì 11 dicembre 2017

    salve io vorrei sapere se il forno deve essere acceso sia sotto che sopra, dato che il pandoro deve essere posizionato sull'ultimo ripiano del forno. grazie

  • Alice ha scritto: sabato 09 dicembre 2017

    Ho trovato uno stampo per pandoro da 800 g. Secondo voi posso mantenere le stesse quantità di ingredienti di questa ricetta?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 09 dicembre 2017

    @Alice: Ciao, calcola che il nostro impasto e per un pandoro di 750 g quindi sono circa 50 grammi in meno. In termini di resa dovresti ottenere un pandoro leggermente meno gonfio. Se però vuoi essere più sicura allora ti consigliamo di calcolare tutti gli ingredienti aumentandoli in maniera proporzionale smiley

  • giada ha scritto: venerdì 08 dicembre 2017

    il nostro è venuto benissimo ma con un deciso sentore di lievito e un'alveolatura molto pronunciata...dov'è l'errore?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 09 dicembre 2017

    @giada: Ciao, ci dispiace per il risultato insperato. Forse il pandoro ha lievitato più del necessario, per questo motivo potrebbe aver dato questo risultato. Ti ricordiamo che i tempi sono piuttosto indicativi, inoltre puoi aggiungere degli aromi per smorzare un po’ il sapore del lievito smiley

  • Lina ha scritto: mercoledì 06 dicembre 2017

    Ciao! Ho un forno statico A GAS. Per la cottura posso seguire gli stessi passaggi indicati dalla ricetta (in merito a durata e temperatura)? Sapreste suggerire eventuali modifiche o particolari accorgimenti? Grazie mille!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 06 dicembre 2017

    @Lina: ciao Lina, utilizzando il forno a gas dovrai stare molto attenta perchè non è proprio indicato per cuocere il pandoro! Prova a diminuire un pò la temperatura e non tenerlo troppo in basso! 

  • Valevale1 ha scritto: lunedì 04 dicembre 2017

    Ciao, volevo fare questa ricetta e vorrei sapere se è possibile aggiungere dell’ “aroma pandoro” vendibile in commercio e se si in quale fase. Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 05 dicembre 2017

    @Valevale1:Ciao, per ottenere un buon risultato in termini di sapore ti consigliamo di preferire aromi naturali come i semi del baccello di vaniglia oppure il suo estratto.

  • Michela ha scritto: lunedì 04 dicembre 2017

    Usando la farina 00 si potrebbe compromettere il risultato della ricetta?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 05 dicembre 2017

    @Michela:Sì Michela, questa preparazione è molto delicata e impegnativa, pertanto per ottenere una buona resa ti consigliamo di utilizzare gli ingredienti indicati.

  • Giovanna ha scritto: lunedì 04 dicembre 2017

    Io dovrò fare tutto a mano, andrà bene lo stesso?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 04 dicembre 2017

    @Giovanna:Ciao Giovanna, impiegherai un pò più tempo ma andrà bene lo stesso!

  • Alice2590 ha scritto: sabato 02 dicembre 2017

    buongiorno un informazione..io volevo iniziare la preparazione della biga stamani verso le 9.00, la facevo lievitare per 10 ore e poi facevo la seconda lievitazione di 2 ore e infine procedevo con l ultima per 11 ore e la mattina lo cuocevo va bene uguale?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 02 dicembre 2017

    @Alice2590:Ciao Alice, considera che questa preparazione è molto delicata, pertanto ogni variazione può mettere a rischio il risultato finale. Aumentando così tanto i tempi di lievitazione rischi che collassi l'impasto o che possa avere un sentore sgradevole di lievito.

  • angelus617 ha scritto: giovedì 30 novembre 2017

    Avendo il forno elettrico devo metterla la ciotola d'acqua?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 30 novembre 2017

    @angelus617: Ciao angelus617, segui pure le indicazioni che trovi nella ricetta.

  • marika ha scritto: mercoledì 29 novembre 2017

    L ho fatto, ho finito oggi cona cottura... Tutto bello, tutto preciso ma il sapore è decisamente brutto.... Non sa di pandoro. Sa di brioche, di lievito.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 30 novembre 2017

    @marika:Ciao Marika, l'aroma è conferito dai semi del baccello di vaniglia, quindi è importante utilizzare prodotti freschie e di qualità per ottenere una buona resa in termini di sapore. Un altro fattore che potrebbe lasciare un sentore di lievito è una prolungata lievitazione.

  • Rosa ha scritto: lunedì 27 novembre 2017

    Ciao, vorrei provare a fare per la prima volta il pandoro. Secondo voi è un problema se preparo la biga il pomeriggio e poi proseguo con la preparazione la mattina del giorno successivo? è troppo tempo? meglio prepararla la sera? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 27 novembre 2017

    @Rosa: Ciao, la biga ha un tempo di maturazione fino a 18 ore quindi puoi regolarti di conseguenza smiley

  • luana ha scritto: domenica 26 novembre 2017

    ciao io ho uno stampo da 500g, vorrei sapere se anche le dosi della biga devo diminuire del 30%

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 27 novembre 2017

    @luana: Ciao, per una riuscita ottimale ti consigliamo di ridurre in maniera proporzionale tutte le quantità!

  • Davide ha scritto: domenica 26 novembre 2017

    Il pandoro e' lievitato benissimo ma gia dopo 5 ore era pronto, poi quando l'ho messo in forno e collassato in centro. Cosa può essere successo? Ho seguito le dosi meticolosamente, ed è la seconda volta che lo fa...grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 27 novembre 2017

    @Davide: Ciao, ci dispiace per il tuo risultato. Ti facciamo qualche domanda, così proviamo a capire se può dipendere da queste cause: hai utilizzato anche gli ingredienti indicati come la farina manitoba o hai sostituito qualcos'altro? Il forno era ben caldo prima di infornare?

  • elisa ha scritto: venerdì 24 novembre 2017

    Ciaooo, prima di tutto grazie per la ricetta. Poi volevo chiedervi come mai mentre era in forno mi ha fatto una piccola cubetti nel centro, come se fosse collassato.. Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 25 novembre 2017

    @elisa: ciao Elisa se lo ha fatto solo in fase di cottura non preoccuparti perchè i bordi cuociono prima! Altrimenti significa che l'impasto non aveva abbastanza forza! 

  • angelus617 ha scritto: giovedì 23 novembre 2017

    Vorrei tanto farlo, le dosi sono per uno stampo da 750 g ma io ho lo stampo da 1 kg va bene lo stesso? Non avendo la planetaria va bene lo sbattitore elettrico con i ganci da impasto?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 23 novembre 2017

    @angelus617:Ciao, nel tuo caso ti consigliamo di aumentare tutte le dosi del 30%.

  • Vitaliana ha scritto: giovedì 23 novembre 2017

    Io ho il forno ventilato, la cottura è uguale o cambia

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 23 novembre 2017

    @Vitaliana: ciao! Per il pandoro è più indicato utilizzare il forno statico, altrimenti potrebbe asciugarsi troppo in cottura! In ogni caso se disponi solo del forno ventilato dovrai fare delle prove per verificare i tempi di cottura esatti! 

  • angelvivy ha scritto: mercoledì 22 novembre 2017

    la prossima volta posso metterci anche le gocce di cioccolato ?se si quando? dopo l assorbimento del burro?grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 26 novembre 2017

    @angelvivy: ciao! Esattamente smiley 

  • angelvivy ha scritto: martedì 21 novembre 2017

    è venuta buonissima grazie per la ricetta ????

  • Luisa ha scritto: lunedì 20 novembre 2017

    Fatto ricetta sabato. Dopo 4 ore il secondo impasto era già lievitato oltre il bordo dello stampo. Dunque lo ho cotto. Ho sbagliato a non aspettare? È venuto comunque bene . Cottura perfetta. Ma secondo me il sapore è un po' carente. Non è il classico pandoro che siamo abituati a mangiare...cosa si potrebbe aggiungere?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 20 novembre 2017

    @Luisa:  Ciao, considera che si tratta di un pandoro casalingo senza aggiunta di aromi conservanti o altri agenti, per cui è normale che possa risultare un po' più asciutto rispetto a quello che si acquista nei negozi o nei forni. In ogni caso se aveva raggiunto il bordo hai fatto bene a cuocerlo smiley 

  • marco ha scritto: domenica 19 novembre 2017

    Buonasera, ho seguito la ricetta nei minimi dettagli ma dopo la cottura la parte del pandoro che stava nello stampo non ha acquistato il colore. Lo posso cuocere di nuovo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 20 novembre 2017

    @marco: ciao Marco! Se il pandoro ormai è freddo purtroppo non potrai cuocerlo di nuovo! 

  • Anna ha scritto: sabato 18 novembre 2017

    Buongiorno! Se volessi fare con questa ricetta i mini pandori? Sono stampi da 60/70g ..non eseguo le pieghe o per ogni stampino faccio lo stesso procedimento? Stacco la pasta e faccio le pieghe? Grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 18 novembre 2017

    @Anna: Ciao, ti consigliamo di rispettare la ricetta anche se decidi di fare i mini pandori smiley

  • Luisa ha scritto: venerdì 17 novembre 2017

    Ma alla biga non va messo un po' di zucchero per favorire la lievitazione? Oppure la biga non deve lievitare ma solo maturare?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 18 novembre 2017

    @Luisa: Ciao, non c'è bisogno di aggiungere zuccheri in questo caso. Il lievito trova nutrimento dallo zucchero già presente nella farina!

  • Marisa ha scritto: venerdì 17 novembre 2017

    Ciao e grazie mille ho seguito tutto alla lettera l'aspetto stupendo però era insipido nonostante ho aggiunto un pizzico di sale ed era asciutto. Cosa potrebbe essere seccessso. Grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 20 novembre 2017

    @Marisa:  Ciao, considera che si tratta di un pandoro casalingo senza aggiunta di aromi conservanti o altri agenti, per cui è normale che possa risultare un po' più asciutto rispetto a quello che si acquista nei negozi o nei forni. Se ti sembra troppo asciutto, probabilmente è troppo cotto, puoi provare a ridurre leggermente i tempi di cottura! 

  • Giulia ha scritto: giovedì 16 novembre 2017

    Il forno deve essere preriscaldato oppure posso mettere l’acqua nel ripiano più basso e cuocere direttamente il dolce? (Quindi senza aspettare che il forno arrivi alla temperatura esatta e poi infornare)

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 16 novembre 2017

    @Giulia : ciao Giulia! il forno deve essere preriscaldato! 

  • Sara ha scritto: giovedì 16 novembre 2017

    Buongiorno stamattina ho cotto il pandoro e l ho appena assaggiato....l estetica è bellissima e il sapore è buono ma all interno non è soffice come il normale pandoro artigianale. Potrebbe essere che un eccessiva lievitazione l abbia reso meno fitto e soffice all interno? Il secondo impasto l ho concluso ieri pomeriggio alle 17 ed lievitato fino a stamattina alle 7, in forno con luce accesa

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 16 novembre 2017

    @Sara: Ciao Sara, considera che si tratta di un pandoro casalingo senza aggiunta di aromi conservanti o altri agenti, per cui è normale che possa risultare un po' più asciutto rispetto a quello che si acquista nei negozi o nei forni. Se poi lo hai lasciato lievitare più tempo, allora potrebbe essersi accentuato questo aspetto magari con un collasso dell'impasto.

  • Barbara ha scritto: martedì 14 novembre 2017

    Buongiorno avendo uno stampo da 1kg faccio le proporzioni di tutti gli ingredienti?anke per biga?quantità biga da utilizzare per il primo impasto?Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 15 novembre 2017

    @Barbara: Ciao Barbara, ti consigliamo di aumentare tutte le dosi del 30% smiley

  • Milly ha scritto: sabato 11 novembre 2017

    Si certo e a 5 ore di lievitazione,sto parlando di quella.finale era arrivato al bordo dello.stampo,lo volevo.lasciare ancora almeno 3 ore x arrivare alle 8 consigliate ma ha iniziato a sgonfiarsi,scendendo,così ho estratto il pandoro dal forno,ho.alzato la temperatura e l'ho messo a cuocere con un pentolino di acqua calda accanto

  • Sue Ellen ha scritto: sabato 11 novembre 2017

    Ciao sto facendo il pandoro, se faccio l ultimo impasto ora poi lo posso cucinare domani mattina o passano troppe ore?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 11 novembre 2017

    @Sue Ellen:Ciao Sue Ellen, questa ricetta è piuttosto delicata, se non sei molto pratica ti sconsigliamo di conservare così a lungo l'impasto, rischi di compromettere la riuscita del dolce.

  • Milly ha scritto: sabato 11 novembre 2017

    Buongiorno,ho fatto il pandoro ma dopo 5 ore di lievitazione era arrivato al bordo e ha iniziato a scendere,il risultato è una sorta di torta poco dolce che sa tanto di lievito ma nn ha la consistenza della pasta del pandoro

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 11 novembre 2017

    @Milly:Ciao Milly, hai rispettato tutti i dosaggi indicati? Hai lasciato lievitare l'impasto nel forno spento con la luce accesa?

  • Lucia ha scritto: venerdì 10 novembre 2017

    Ho letto la ricetta e voglio provarlo a fare perché ora in pensione e tempo ne ho.Volevo complimentarmi con voi perché le vostre ricette sono perfette e grazie a voi ho ripreso a fare la pasta frolla grazie.

  • Andrea ha scritto: martedì 07 novembre 2017

    Ciao volevo chiedere se bisogna utilizzare il lievito fresco o se si può utilizzare anche quello in polvere? E con che dosi? Grazi

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 07 novembre 2017

    @Andrea: Ciao, se tu utilizzi quello secco ti ricordiamo di rispettare sempre la proporzione: 1g secco : 3,6g fresco

  • carla ha scritto: lunedì 06 novembre 2017

    salve ho provato a fare il pandoro.... risultato ottimo sia di lievitazione che di gusto........ ma non era molto soffice... per renderlo cosi morbido cosa devo fare? grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 06 novembre 2017

    @carla: Ciao, ci dispiace. Puoi essere più precisa? Gli ingredienti erano pesati accuratamente? Hai lavorato e rispettato tutti i tempi come indicato da ricetta? Infine, molto può dipendere anche dal forno. Forse il tuo è più potente. Se hai rispettato tutto allora può dipendere proprio dal forno, la prossima volta prova ad abbassare sensibilmente la temperatura tenendo d'occhio la cottura.

  • Lauretta ha scritto: sabato 04 novembre 2017

    Riguardo alla cottura non è molto chiara la spiegazione. Innanzitutto quanto tempo e poi vorrei sapere l ordine degli elementi. Devo mettere prima una placca sotto, poi il recipiente con l acqua, poi la griglia e poi il panettone? Ho un 70 lt non credo che riesco a mettere tutto. Mentre cuoce devo togliere l acqua e la placca? Vorrei provare a breve.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 04 novembre 2017

    @Lauretta : Ciao Lauretta, il tempo di cottura come indicato è di 55 minuti a 140°-150°. La ciotola dell'acqua deve rimanere all'interno durante la cottura per creare la giusta umidità. Puoi anche collocare la ciotola e il pandoro sullo stesso piano, l'importante è che sia quello più in basso smiley

  • Rebecca ha scritto: venerdì 03 novembre 2017

    Ciao, posso farlo senza planetaria?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 03 novembre 2017

    @Rebecca: Ciao, certo! Basterà impastare a mano smiley

  • valentina ha scritto: venerdì 27 ottobre 2017

    Ciao a tutti...impasto pronto e pronto per ultima lievitazione in forno..ho comprato dei bellissimi stampi modoporzione di piccoli pandorini....secondo voi quanto potrà essere il tempo di cottura?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 27 ottobre 2017

    @valentina:Ciao Valentina, dipende dalle dimensioni del tuo stampo, per regolarti al meglio con il tuo forno ti consigliamo di testare prima la cottura su un solo pandorino così da non sbagliare smiley

  • Emma ha scritto: sabato 14 ottobre 2017

    @Redazione Giallozafferano: Ah ottimo! In che modo conviene farcirlo? Direttamente da sopra e magari coprendo i buchi con lo zucchero a velo in maniera tattica? ????????????

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 14 ottobre 2017

    @Emma:Ciao Emma, puoi prendere spunto dal nostro pandoro farcito smiley

  • Emma ha scritto: sabato 07 ottobre 2017

    Ciao! Vorrei provare a farcire il pandoro in modo simile a quando si compra già fatto, con un po' di crema qua e là all'interno, senza tagliarlo a fette o altro. Come si può fare ? Grazie mille!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 09 ottobre 2017

    @Emma: ciao Emma! Una volta cotto bisognerebbe farcirlo direttamente con una siringa per dolci! 

  • Marta ha scritto: lunedì 02 ottobre 2017

    Ciao a tutti! Vorrei iniziare a fare le prove in vista del Natale, ma sostituendo il lievito di birra con quello madre. Quanto devo utilizzarne per le varie fasi? Grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 02 ottobre 2017

    @Marta:Ciao Marta, prova la nostra ricetta del pandoro con lievito madre.

  • Sofia ha scritto: sabato 07 gennaio 2017

    Il pandoro e' lievitato benissimo ma quando l'ho messo in forno si è "seduto" in centro. Cosa può essere successo? Grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 09 gennaio 2017

    @Sofia: Ciao, probabilmente è collassato l'impasto. Magari lo hai fatto lievitare più del previsto? Se poi si è "sgonfiato" in cottura potrebbe dipendere dalla lavorazione nei vari passaggi.

  • luciami ha scritto: mercoledì 04 gennaio 2017

    Carissima buongiorno e auguroni volevo porti una domanda se dopo il primo impasto del pandoro x questioni di tempo lo metto in frigo e stasera lo riprendo sbaglio?grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: mercoledì 04 gennaio 2017

    @luciami: Ciao! Puoi riporlo in frigorifero se è proprio necessario ma poi dovrai lasciarlo a temperatura ambiente per circa 3 ore prima di poter procedere con il secondo impasto! 

  • Mariangela ha scritto: martedì 03 gennaio 2017

    Salve a tutti e buon anno. Volevo farvi qualche domanda perché non ho mai fatto il pandoro. Prima di tutto sono intollerante al lattosio, quindi posso usare la margarina invece del burro? E, visto che è solo per me, come faccio le dosi per un pandoro di 500 gr? Inoltre quando scrivete 50gr di uovo si intende un uovo medio?E se devo dividerlo come posso fare? Non ho una planetaria, ma ho un frullino che ha anche le fruste a spirale, vanno bene o meglio impastare a mano? Ok, so che sono tante domande ma mi dispiacerebbe fare una lavorazione tanto lunga e sbagliarla. Grazie per l'aiuto e i consigli che mi darete! Ancora buon anno!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 03 gennaio 2017

    @Mariangela: Ciao Mariangela per quanto riguarda la margarina non dovrebbe essere un problema, anche se noi solitamente non la consigliamo ma se sei abituata ad utilizzarla prendine una senza grassi idrogenati! Se hai uno stampo da 500 gr puoi ridurre tutte le dosi di circa il 30%. Per quanto riguarda l'uovo solitamente 50 gr corrispondono ad uno piccolo ma ti consigliamo sempre di pesarlo, se devi utilizzarne meno puoi sbatterlo e prelevare solo la quantità necessaria! Inoltre non avendo la planetaria puoi iniziare la lavorazione con le fruste a spirale ma poi è meglio ultimare la lavorazione a mano! Un saluto e buon anno anche a te smiley 

  • mery62plus@yahoo.it ha scritto: lunedì 02 gennaio 2017

    Salve, ma il sale non serve?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 03 gennaio 2017

    @mery62plus@yahoo.it : Ciao Mery se preferisci puoi aggiungerlo al secondo impasto! 

  • marco ha scritto: venerdì 30 dicembre 2016

    Ciao! Come potrei modificare le dosi per uno stampo da 850 grammi? Perchè non c'è il sale fra gli ingredienti? Lo si può aggiungere? Vi ringrazio e vi auguro un ottimo 2017! smiley))

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 02 gennaio 2017

    @marco: Ciao Marco! Puoi provare ad aumentare le dosi del 15%! Se preferisci puoi aggiungere un pizzico di sale nel secondo impasto! 

  • Angela 22 ha scritto: mercoledì 28 dicembre 2016

    Ma possibile che il pandoro non cresce dopo 12 ore? Ho seguito tutto passo per passo. E la seconda volta che lo faccio

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 29 dicembre 2016

    @Angela 22: Ciao Angela, la lievitazione dipende da tantissimi fattori! Se hai rispettato tutte le dosi probabilmente dipende dal fatto che l'impasto non era ben incordato e necessitava di essere lavorato di più! In ogni caso prova a lasciarlo lievitare ancora qualche ore altrimenti prova ad infornare e vedi che succede! 

  • Mo ha scritto: mercoledì 28 dicembre 2016

    Ho realizzato più volte la vecchia ricetta, sempre ottima salvo la volta in cui ho dimenticato i 10 gr di sale. Posso aggiungerli? Quando? Quest'anno posso usare solo la funzione "ventilato", ma voglio provarci lo stesso. Secondo voi tempo e temperatura sono gli stessi?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: giovedì 29 dicembre 2016

    @Mo: Ciao! Se preferisci puoi aggiungerli nel secondo impasto dopo aver messo le uova! Per il forno ventilato ti consigliamo di provare a diminuire la temperatura di circa 20° e cuocere il pandoro qualche minuto in meno! 

  • Floriana ha scritto: mercoledì 28 dicembre 2016

    Il pandoro e' venuto bello alla vista, ma un po' secco e molto insipido... sicuramente ci vuole del sale che invece non e' tra gli ingredienti della ricetta.

  • lucarlomagno ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Buongiorno, ho visto che la ricetta è per un pandoro da 750 gr. potrei avere gli ingredienti esatti per 1kg. dato che ho lo stampo da 1 kg.? Inoltre lo scorso anno la ricetta prevedeva la sfogliatura con il burro, il pandoro risultava più soffice rispetto a questa, potrei avere la ricetta precedente per confrontarla con questa attuale? Grazie Saluti

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @lucarlomagno: Ciao! Puoi provare ad aumentare le dosi del 30% 

  • manuela ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    grazue! ottima ricetta. uscita alla perfezione

  • Angela ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Purtroppo il risultato è stato deludente, molto poco soffice e la mancanza di sale ha reso il pandoro insipido, senza alcun gusto!!Peccato!!!

  • Sara ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Grazie mille per i consigli ????

  • tatannaste ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Ciao, l'anno scorso l'ho fatto, ma il procedimento prevedeva l'inserimento del burro durante le pieghe...questo mi sembra più 'semplice' (diciamo smiley ), ma mi garantisce sempre un buon risultato,giusto? Grazie mille e buone feste!!!!!

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @tatannaste: Giustissimo smiley 

  • Sara ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: Una spatola va bene ??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: Ciao Sara, la spatola andrà benissimo e il composto dovrà risultare ugualmente incordato! 

  • Sara ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: Grazie mille..L'impasto si dovrebbe incordare all'utensile che utilizzeró come con gancio della planetaria ??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: A che tipo di utensile ti riferisci? 

  • Sara ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Ciao sono Sara. Se non ho una planetaria come posso realizzare l'impasto??

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Sara: Ciao Sara! Puoi impastare a mano con un pò di pazienza smiley 

  • Ale93 ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    Io purtroppo sono sprovvista di planetaria, posso impastare a mano? E per quanto tempo?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: martedì 27 dicembre 2016

    @Ale93: Ciao! Sicuramente con la planetaria risultera più facile ma con un pò di pazienza riuscirai anche impastando a mano! Ti consigliamo di impastare fino a che il composto non risulterà liscio ed elastico! 

  • chiara ha scritto: lunedì 26 dicembre 2016

    L'anno scorso c'era una ricetta diversa, che prevedeva la sfogliatura della pasta, è molto diversa questa nuova?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 26 dicembre 2016

    @chiara : Ciao Chiara! La ricetta è stata cambiata recentemente e ti invitiamo a provare questa nuova versione che ti assicurerà un ottimo risultato smiley

  • Nicole ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    Ho fatto questa ricetta per filo e per segno, impasto perfetto ma dopo i 55 minuti di forno era cotto all interno e crudo all esterno. Ho rimediato rimettendolo in forno 30 minuti ed è venuto perfetto, dopo. Dove ho sbagliato la cottura? Vorrei riprovarci e cosi vado sul sicuro con la cottura smiley

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: lunedì 26 dicembre 2016

    @Nicole: Ciao Nicole, sei sicura di aver utilizzato la modalità statica? Purtroppo ogni forno ha una resa diversa ed evidentemente il tuo necessita di tempi di cottura più prolungati smiley

  • Elena ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    Ho provato a fare per la prima volta il pandoro e ho seguito questa ricetta... che dire... buonissimo, leggero, morbido... l'ho presentato il giorno di Natale e ho ricevuto tantissimi complimenti... grazie Giallo Zafferano.. sempre i numeri uno!

  • Silvia ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    Fatto ed è venuto perfetto! Un successo!

  • angy84 ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    ciao ho provato a farlo col bimby ma devo aver commesso qualche errore nell'ultimo impasto perchè è venuto molto appiccicoso... forse nn ho fatto assorbire bene il burro smiley e poi durante 13 ore di crescita nn è arrivato al bordo mancavano 4 dita. in cottura è salito anche se la temp del forno era troppo debole ho dovuto aumentare a 170° perche dentro era crudo e per altri 10 min. cmq ci riproverò. non è ke potreste darmi delle dritte x farlo col bimby? grazie e buon natale a tutti.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: domenica 25 dicembre 2016

    @angy84:Ciao angy84, purtroppo noi non abbiamo mai provato ma possiamo suggerirti la ricetta del Pandoro realizzato con il Bimby del nostro blog L'Ho fatto io. Buone feste!

  • Anna ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    Ciao sono Anna! Volevo chiedere se la ricetta si può realizzare impastando a mano senza l'uso di una planetaria. Ciao grazie

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Anna: Certo Anna, ci vorranno un po' più di pazienza e di energia!

  • Angela 22 ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    Dopo aver messo l'impasto nello stampo, bisogna mettere la pellicola ?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Angela 22: No, non è necessario coprirlo con la pellicola

  • Angela 22 ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    Io invece ho messo 5 g di lievito secco facendo la biga e 7 g nel primo impasto. Quindi ho sbagliato? Perché mettendo lo stampo nel forno x l'ultima lievitazione non è cresciuta. Ho messo la pellicola anche

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Angela 22: Ciao, quelle dosi si riferivano al lievito fresco e non a quello secco che andrebbe usato in dosi minori. La quantità di lievito che hai aggiunto non è corretta e quindi sproporzionata rispetta agli altri ingredienti, purtroppo non possiamo garantirti che otterrai un buon risultato

  • Nadia ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    Scusate se per errore si usa la farina 00, si deve rifare tutto? Oppure c'è la speranza che si possa salvare qualcosa???? Grazie.

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Nadia: Ciao Nadia, purtroppo serve una farina forte perchè altrimenti non si sviluppa adeguatamente la maglia glutinica quindi l'impasto perde elasticità e capacità di crescere in lievitazione senza collassare.

  • Angela ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    Il sale non è previsto nella ricetta?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    @Angela :Ciao Angela, in questa ricetta non è previsto smiley

  • Monica ha scritto: giovedì 22 dicembre 2016

    Ciao, vorrei provare a fare questa ricetta...la mia domanda riguarda i tempi di lievitazione, se comincio a preparare il primo impasto domani mattina poi posso cuocerlo la mattina seguente (magari lasciandolo in frigorifero durante la notte) ? Grazie mille

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    @Monica : Ciao Monica, ti consigliamo di seguire meticolosamente la ricetta per avere lo stesso risultato. Un saluto!

  • Angela 22 ha scritto: giovedì 22 dicembre 2016

    Nel 2° impasto quanto lievito si aggiunge? Io uso il lievito secco

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: venerdì 23 dicembre 2016

    @Angela 22: Ciao Angela, il lievito viene aggiunto in due momenti. Il primo è quello della biga, l'altro è nel primo impasto. Rispettivamente sono 5 e 7 grammi di lievito di birra fresco, se tu utilizzi quello secco ti ricordiamo di rispettare sempre la proporzione: 1g secco : 3,6g fresco

  • Angela ha scritto: giovedì 22 dicembre 2016

    Ho il lievito madre secco, quanti ne devi usare al posto del lievito di birra fresco?

  • Redazione Giallozafferano ha scritto: sabato 24 dicembre 2016

    @Angela :Ciao, a 1 g di lievito secco corrispondono 3 di quello fresco!