/5

Pane ai cereali

PRESENTAZIONE

Pane ai cereali

10.000 anni fa spinti dall’ingegno e dall’istinto di sopravvivenza gli uomini delle caverne pestarono delle ghiande per ottenerne una farina, che mescolarono con l’acqua e fecero cuocere sulle pietre roventi: era il primo pane della storia. Passarono i millenni, i cereali presero poi il posto delle ghiande, si scoprì il prodigio della lievitazione, e la panificazione divenne un’arte, in cui è custodita la magia della civiltà stessa. Ancora oggi, fare il pane in casa è un gesto fuori del tempo, un piccolo atto di cura e d’amore che riempie la casa di odore di buono soprattutto grazie ad una cottura lenta e dolce…. Oggi prepareremo insieme uno dei pani più amati: il pane ai cereali!

SCOPRI ANCHE lo speciale: Le migliori impastatrici planetarie

Leggi anche: Jerusalem bagel

INGREDIENTI
219
CALORIE PER PORZIONE
Farina Manitoba 150 g
Farina integrale di grano tenero 75 g
Farina di farro integrale 75 g
Acqua a temperatura ambiente 205 g
Lievito di birra secco 1,75 g
Miele 5 g
Sale fino 8 g
Acqua per spennellare il pane q.b.
Semi misti 65 g
Preparazione

Come preparare il Pane ai cereali

Per preparare il pane ai cereali iniziate prendendo una planetaria munita di foglia in cui verserete la farina manitoba 1, quella integrale 2 e anche quella di farro 3.

Unite il lievito 4 e il miele 5. Avviate la planetaria a velocità bassa aggiungendo l’acqua a temperatura ambiente a filo 6: ci vorranno circa 10 minuti per impastare bene gli ingredienti.

Quando avrete ottenuto un impasto omogeneo, staccate la foglia e montate il gancio 8: mentre impastate a velocità media aggiungete 50 g di semi misti 9. Impastate per circa 2 minuti per amalgamarli al composto.

Per ultimo versate il sale 10 e continuate ad impastare fino a quando il composto non si sarà incordato al gancio e il sale non si sarà assorbito completamente: ci vorranno altri 5 minuti circa 11. Raccogliete l’impasto ottenuto, dandogli la forma di una palla e disponetelo in una ciotola capiente 12. Fate lievitare in forno spento con luce accesa per circa 1 ora e mezza 13.

Trascorso il tempo di lievitazione l’impasto dovrà aver raddoppiato di volume. Trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata 14 e stendetelo leggermente con le mani 15.

Dategli una piega di rinforzo: per questa operazione portate le parti esterne dell’impasto verso l’interno 16. Ripetete questa operazione fino ad ottenere 6 pieghe 17, quindi formate una pagnotta che trasferirete, se necessario aiutandovi con un tarocco, in una teglia forata 18.

Riponete così in forno spento con luce accesa per effettuare la seconda lievitazione. Lasciate lievitare per almeno 1 ora. A questo punto il pane sarà raddoppiato di volume 19. Estraetelo dal forno ed effettuate dei tagli diagonalmente sulla superficie del pane 20 e spruzzatelo poi con dell’acqua 21.

Cospargetene la superficie con 10 g di semini misti in maniera uniforme e facendoli aderire bene 22. Impostate il forno freddo in modalità pane. Lasciate cuocere così il vostro pane ai cereali. Dopo 45 minuti sarà cotto 23, estraetelo dal forno, affettatelo e… portate in tavola ancora fumante 24!

Conservazione

Consigliamo di consumare il pane ai cereali appena pronto. Potete anche conservarlo per circa 3 giorni in un sacchetto al riparo da luce e calore.

Se preferite potete anche congelarlo, meglio se già porzionato, negli appositi sacchetti freezer per al massimo 1 mese.

Consiglio

Volete dare una copertura ad effetto al vostro pane ai cereali? Al posto dei semi misti utilizzate i semi di papavero!

66 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • ramo88
    venerdì 22 maggio 2020
    buongiorno, si potrebbe sostituire il lievito secco con quello fresco? qual è la proporzione? grazie
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 22 maggio 2020
    @ramo88: Ciao, si certo: 1 g di secco sono circa 3,5 g fresco! smiley
  • saramazzani
    giovedì 21 maggio 2020
    posso farlo lievitare tutta la notte?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 22 maggio 2020
    @saramazzani : Ciao, potresti provare, una volta che hai fatto partire la lievitazione (almeno 1 h a temp ambiente o in forno spento con luce accesa sempre ben coperto con pellicola) a riporre in frigo. Prima di proseguire il giorno dopo, tira fuori dal frigo almeno 1 h prima.
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo