/5

Pane al patè di olive

PRESENTAZIONE

Pane al patè di olive

Le olive taggiasche sono le protagoniste di questa invitante ricetta: il pane al patè di olive. Tutto il gusto e il sapore intenso di queste piccole olive liguri è racchiuso in un filone soffice e saporito. Non si tratta della tipica pasta per il pane, quella che viene utilizzata per realizzare i classici filoncini alle olive per intenderci, ma ha una consistenza a metà tra una pizza farcita e un pane rustico, che ricorda nella preparazione un'altra ricetta sfiziosa: la treccia al pesto. Con il suo sapore sfizioso sarà perfetto da servire sul tavolo di un aperitivo; accompagnatelo con un tagliere di salumi e formaggi, sarà irresistibile!

Leggi anche: Pate' di olive nere

INGREDIENTI

242
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per l'impasto
Farina di farro 100 g
Farina Manitoba 400 g
Lievito di birra secco 4 g
Malto 1 cucchiaino
Sale fino 10 g
Acqua 350 ml
Patè di olive taggiasche 180
Olive taggiasche 100 g
per decorare
Olio extravergine d'oliva 20 g
Semi di sesamo nero 10 g
Semi di girasole 10 g
Preparazione

Come preparare il Pane al patè di olive

Per realizzare il pane al patè di olive per prima cosa preparate l’impasto: setacciate la farina manitoba in una ciotola capiente 1, unite la farina di farro 2, il lievito di birra secco 3, il malto e mescolate il tutto. Potete utilizzare anche il lievito di birra fresco (in questo caso la dose da usare è 12 g) e, al posto del malto, un cucchiaino di zucchero.

Aggiungete a filo l’acqua 4 e iniziate a raccogliere gli ingredienti con le mani, alla fine unite il sale all’impasto 5. Trasferite l’impasto sul piano di lavoro 6

continuate ad impastare con un tarocco perché l’impasto sarà abbastanza appiccicoso 7. Proseguite finché non risulterà liscio e morbido. Mettete l’impasto in una ciotola, con il fondo leggermente oleato 8, coprite con la pellicola e lasciate lievitare in forno spento con la luce accesa per creare un ambiente tiepido per 2 ore. Denocciolate le olive taggiasche con l’apposito attrezzo 9 oppure pazientemente con un coltello potete prelevare la polpa attorno al nocciolo.

Quando l’impasto sarà ben lievitato 10, ungete con olio di oliva un piano di lavoro 11 e trasferite sopra il panetto 12, così non si attaccherà.

Appiattite l’impasto: stendetelo in un rettangolo 13 e farcitelo con il paté di olive, spalmandolo all'interno e lasciando alcuni centimetri dal bordo 14, sovrapponete i lati lunghi (15-16),

piegate anche le altre estremità 17. Poi ripiegate ancora il rettangolo su sé stesso, farcite con le olive denocciolate 18

e poi arrotolate l’impasto dal lato lungo e ripiegate i lati più corti 19, per finire stendetelo per dargli la forma di un filoncino, sigillando bene i lembi le pieghe sono importanti perché danno la giusta spinta alla lievitazione. Adagiate il filoncino su una leccarda rivestita di carta da forno, spennellate il filoncino un po’ di olio e distribuite sopra i semi di girasole e di sesamo neri 20. Coprite con la pellicola trasparente 21 e lasciate lievitare 1 ora in forno spento con la luce accesa.

Trascorso il tempo di lievitazione 22, procedete con la cottura, mettete sul fondo del forno una ciotola riempita con acqua per creare un ambiente umido che aiuterà la cottura del pane, poi cuocete il pane in forno statico a 250° per 25 minuti, trascorso questo tempo togliete la ciotola con l’acqua e abbassate la temperatura a 200°, proseguite la cottura per 10 minuti, poi capovolgete il filone a testa in giù 23 e cuocete ancora per altri 10 minuti capovolto. A cottura ultimata sfornate il pane alla olive e lasciatelo intiepidire 24.

Conservazione

Il pane alle olive si conserva in un sacchetto trasparente o di carta per 1-2 giorni al massimo. Si può congelare l'impasto in questo modo: fatelo lievitare, farcite e formate il filoncino, quindi ponete in congelatore avvolto da pellicola.  Poi scongelatelo in frigorifero e fatelo rinvenire a temperatura ambiente, fatelo lievitare 1 ora in forno spento con luce accesa prima di cuocerlo come indicato.

Consiglio

In alternativa alle olive taggiasche potete utilizzare delle olive nere già denocciolate o delle olive verdi.

3 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • _valeriab88_
    lunedì 11 marzo 2019
    ho provato oggi a farlo,seguendo la ricetta alla lettera! risultato strepitoso!😋
  • Elisabetta
    domenica 19 aprile 2015
    Forno statico o ventilato? Grazie!!
    Sonia Peronaci
    lunedì 20 aprile 2015
    @Elisabetta: Ciao Elisabetta! Intendiamo forno statico per questa ricetta smiley (in generale se non trovi indicazioni sulla tipologia di forno si intende statico smiley )
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo