Pane facile fatto in casa

/5

PRESENTAZIONE

Pane facile fatto in casa

Preparate i taccuini e segnate questa ricetta perchè da oggi non riuscirete a farne più a meno, vediamo insieme come preparare il pane facile fatto in casa. Se avete sempre pensato che preparare il pane fosse una prova insormontabile iniziate a ricredervi, seguendo i nostri passaggi anche i meno esperti riusciranno ad ottenere un risultato perfetto. Un pane senza impasto, che si realizza senza planetaria, con pochi e semplici ingredienti. Noi abbiamo scelto di utilizzare la farina 0 che permetterà di ottenere un gusto leggermente più rustico. Con la giusta idratazione e aspettando i tempi di lievitazione otterrete una pagnotta bianca alveolata, dalla mollica morbida e da una sottile crosticina croccante! Il segreto però sta anche nella tecnica che abbiamo scelto per la cottura, il pane cotto nella pentola infatti avrà una fragranza davvero speciale! Ma cosa state aspettando?! Mani in pasta, si comincia!

E se siete amanti del pane fatto in casa provate anche queste ricette: 

INGREDIENTI
Farina 0 di media forza 500 g
Acqua a temperatura ambiente 375 g
Lievito di birra fresco 10 g
Miele 10 g
Sale fino 15 g
Preparazione

Come preparare il Pane facile fatto in casa

Per preparare il pane facile fatto in casa versate in una ciotola la farina e il sale 1. Mescolate bene con un cucchiaio di legno 2, poi aggiungete l'acqua 3,

il lievito sbriciolato 4, il miele 5 e mescolate ancora 6

Dovrete ottenere un composto omogeneo e morbido, non preoccupatevi se dovesse risultare appiccicoso 7. Aiutatevi con un tarocco per ripulire il mestolo e la ciotola. Coprite con la pellicola per alimenti 8, o con un canovaccio. Lasciate riposare l'impasto per 15 minuti. Trascorso questo tempo togliete la pellicola e realizzate la prima delle tre pieghe. Inumiditevi le mani con dell'acqua, poi prendete uno dei lembi esterni della pasta, sollevatelo delicatamente e portatelo verso il centro 9,

poi ruotate la ciotola e rifate la stessa cosa con un altro lembo di pasta 10. Realizzate quindi altre due pieghe in questo modo, per un totale di 4 sovrapposizioni. Coprite poi nuovamente con la pellicola 11 e aspettate altri 15 minuti. Fate nuovamente un giro di 4 pieghe 12 e coprite con pellicola. 

Aspettate altri 15 minuti e fate l'ultimo giro di pieghe. Coprite di nuovo con la pellicola 13 e lasciate maturare per 16 ore ad una temperatura di circa 22° 14. Se la temperatura è maggiore lasciate lievitare l'impasto per un tempo inferiore; vi consigliamo sempre di regolarvi in base alla crescita dell'impasto. Stendete quindi un canovaccio su un piano e spolverizzatelo leggermente con la farina 15.

Trasferite l'impasto sul canovaccio 16 e portate il lembo di pasta superiore verso il centro 17 Fate la stessa cosa per il lato sinistro 18,

per quello destro 19 e per quello inferiore 19, in modo da ottenere un quadrato. Ora portate l'angolo sinistro verso il centro 21

poi il destro 22 e anche gli altri due 23. Sollevate il canovaccio 24

e trasferite in una ciotola da 20 cm di diametro 25. Spolverizzate la superficie con poca farina, poi richiudete il canovaccio 26 e trasferite in frigorifero per 4 ore. Trascorse le 4 ore scaldate il forno ed una pentola da 20 cm di diametro per la cottura a 220°, potete usare una pentola in ghisa o una comune pentola completamente in acciaio. Riprendete l'impasto 27

e capovolgetelo su un foglio di carta forno 28. Spolverizzate il pane con la farina 29, eliminando delicatamente quella in eccesso con le mani 30.

Con un coltellino affilato realizzate una forma a croce sul pane 31 32. Senza scottarvi prendete la pentola dal forno e inserite il pane con la carta forno all'interno 33.

Coprite con il coperchio 34 e cuocete per 30 minuti sempre in forno statico caldo a 220°. A questo punto eliminate il coperchio 35 e proseguite la cottura per altri 20 minuti, portando il forno a modalità ventilata per ottenere una crosta croccante e lasciando invariata la temperatura. Sfornate il pane 36

estraetelo dalla pentola aiutandovi con la carta forno 37 e lasciate raffreddare su una gratella 38. Tagliatelo e servitelo 39.

Conservazione

Il pane facile fatto in casa si conserva per 2 giorni in un sacchetto per alimenti. In alternativa dopo la cottura è possibile congelarlo. 

Consiglio

Con queste dosi otterrete un impasto idratato al 75%. In ogni caso, avendo ogni farina un grado di assorbimento diverso, vi consigliamo di non versare l'acqua in una volta sola, ma di tenerne da parte un po' che aggiungerete al bisogno.  

Al posto del lievito di birra fresco è possibile usare 3,5 g di lievito di birra secco. 

Al posto del miele è possibile usare la stessa dose di zucchero o malto. 

E' possibile aggiungere all'impasto semi vari o frutta secca.

Suggerimenti e curiosità

Che forza deve avere la farina?

Consigliamo di usare una farina di media forza, con un W intorno ai 250.

E' possibile usare un altro tipo di farina?

Si può utilizzare una farina 00 o una farina di tipo 1. Bisogna considerare sempre che ogni farina avrà un grado di assorbimento diverso, quindi la quantità di acqua potrebbe variare. Inoltre il risultato sarà sicuramente diverso. 

• A cosa serve fare i tre giri di pieghe?

Le pieghe alternate ai riposi permettono alla maglia glutinica di formarsi. Al termine otterrete un impasto molto liscio. 

• Quale sarebbe la pentola più adatta per la cottura del pane?

In commercio si trovano delle apposite pentole, ma va benissimo utilizzare una normale pentola in ghisa che mantiene bene la temperatura. In alternativa si può utilizzare una completamente in acciaio.

• Se il vostro forno ha solo la modalità statica:

Dopo aver tolto il coperchio, alzate leggermente la temperatura e proseguite la cottura fino a che il pane non risulterà ben dorato. 

• Se il vostro forno ha solo la modalità ventilata:

Cuocete il pane ad una temperatura leggermente inferiore e alzatela solo negli ultimi minuti di cottura. 

RICETTE CORRELATE
COMMENTI46
  • MassaBea
    venerdì 30 aprile 2021
    Salve GZ! Ho fatto oggi il pane secondo questa ricetta, ed è eccezionale!!! Ho solo aggiunto un po' più d'acqua, fatto lievitare l'impasto per 12h e, verso fine cottura, cotto il pane con qualche grado di temperatura in meno per paura che si bruciasse la superficie. Prima volta ed è stato subito un vero successo! smiley Grazie per questa facile ricetta! smiley
  • pippuccia
    venerdì 23 aprile 2021
    ciao, si può sostituire la farina 0 con quella ai cereali? se sì con quali variazioni?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 23 aprile 2021
    @pippuccia:  Ciao, ci dispiace ma non avendo provato non possiamo darti indicazioni. Se preferisci puoi seguire la ricetta del pane ai 5 cereali facile e senza impasto del nostro blog "Cris e Max in cucina"!