Panini al latte

PRESENTAZIONE

Panini al latte

Quelle merende semplici, genuine, per spezzare i pomeriggi in casa ma anche perfette per un break all'aria aperta con tovaglia a quadri e succhi di frutta. I panini al latte rappresentano uno dei modi più semplici per fare la gioia di tutti: questi piccoli bocconcini di pane sono realizzati impastando a mano farina, burro e latte. Sono molto semplici da preparare e perfetti per accogliere confetture, marmellate e creme ma anche per accompagnare salumi e formaggi, arricchendo il cestino del pane. Dopo aver messo le mani in pasta per baguette, pani speciali come quello alla zucca o alle barbabietole, pani tradizionali come quello cafone, non potevano mancare questi classici bottoncini morbidi e sfiziosi. Se conservati accuratamente, i panini al latte mantengono per qualche giorno la loro fragranza. Ma siamo certi che uno tirerà l'altro e in men che non si dica vi troverete di nuovo con le mani in pasta.

Leggi anche: Panini colorati

INGREDIENTI

87
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per l'impasto (per 30 panini da 30 g l'uno)
Farina Manitoba 150 g
Farina 00 350 g
Lievito di birra fresco 7 g
Latte intero a temperatura ambiente 300 g
Burro 50 g
Zucchero 60 g
Sale fino 7 g
Per spennellare
Uova 1
Latte intero 20 g
Preparazione

Come preparare i Panini al latte

Per preparare i panini al latte, fate sciogliere il burro a fuoco dolcissimo e poi fatelo intiepidire. Versate in ciotola le due farine setacciate 1, unite lo zucchero 2 e il lievito 3.

Poi versate il latte a temperatura ambiente 4, iniziate a mescolare aiutandovi con un tarocco per miscelare gli ingredienti 5, poi proseguite a mano e appena avrete una massa omogenea, potete unire il burro fuso 6.

Impastate ancora a mano per far incorporare il burro e per ultimo unite il sale 7. Impastate ancora in ciotola 8, poi spostatevi sul piano di lavoro leggermente oleato e maneggiate per circa 15 minuti l'impasto fino a renderlo liscio ed elastico 9.

Pirlate per ottenere una forma sferica 10. Ponetelo in una ciotola leggermente imburrata 11 e lasciatelo riposare per circa 2 ore in forno spento con luce accesa o in un punto della casa al riparo da correnti, coperto con pellicola 12.

Una volta passato il tempo indicato il vostro impasto sarà cresciuto di volume 13. Traferitelo sul piano di lavoro 14 maneggiatelo brevemente per ottenere due filoncini. Divideteli a metà per il senso della lunghezza 15.

Divideteli in circa 30 bocconcini da 30 g l'uno 16 17. Per formare i panini potete fare in diversi modi, uno di questi è tirare ciascun bocconcino per dare una forma ellittica 18.

Infarinate pochissimo le punte delle dita per dare delle pieghe in modo da riportare verso il centro tutti i bordi 19 20, quindi pirlate 21.

Pinzate lggermente la base per sigillare la chiusura e avrete realizzato il vostro primo panino 22. Man a mano disponete i panini al latte su una laccarda foderata con carta forno 23. In una ciotolina miscelte uovo e latte 24.

Spennellate i panini 25 e lasciate lievitare ancora per circa 30 minuti. Passato questo tempo, cuocete i vostri panini al latte in forno statico preriscaldato a 200° per circa 12-13 minuti. Una volta cotti 26, trasferiteli su una gratella per farli raffreddare 27 prima di servirli con ripieni dolci come confetture, marmellate e creme dolci oppure con salumi e formaggi a piacere!

Conservazione

Conservate i panini al latte a temperatura ambiente, chiusi in un sacchetto di plastica, per 3-4 giorni al massimo. I panini al latte si possono congelare una volta cotti e raffreddati completamente a temperatura ambiente. Prima di farli rinvenire in forno, si possono scongelare qualche ora prima in frigorifero.

Consiglio

L'impasto di questi panini deve risultare molto morbido ed elastico, ma non appiccicoso: tutto dipende dalla farina che impiegherete per la preparazione, che potrebbe assorbire più o meno liquidi. Quindi valutate l'impasto mentre lo lavorate sulla spianatoia per 15 minuti: se è troppo duro aggiungete un po' di latte, un po' di farina se appiccicoso.

1096 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • ValeValeVale1981
    sabato 18 gennaio 2020
    ho fatto i panini e di gusto sono venuti buonissimi però, mentre la prima lievitazione è avvenuta, la seconda no e in forno pure sono cresciuti poco. Cosa può essere successo? Seconda cosa, pur avendoli spennellati con uovo e latte, non sono venuti belli lucidi ma opachi. Anche qui, dove ho sbagliato? grazie
    Redazione Giallozafferano
    sabato 18 gennaio 2020
    @ValeValeVale1981: ciao! è giusto che nella seconda lievitazione i panini non crescano moltissimo. In ogni caso la prossima volta puoi prolungare i tempi di lievitazione! Se vuoi dei panini più lucidi prova a spennellarli con tuorlo e panna! 
  • ValeValeVale1981
    venerdì 17 gennaio 2020
    salve, poiché ho necessità di cuocere i panini la sera prima per la mattina dopo, come è meglio conservarli affinché l'indomani siano ancora freschi? Pensavo di incartare nella pellicola ogni panino singolarmente....che dite?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 18 gennaio 2020
    @ValeValeVale1981: ciao! puoi fare in questo modo e scaldarli prima di servirli! 
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo