Panini alla curcuma

PRESENTAZIONE

Gialla e aromatica la curcuma viene definita anche lo "zafferano delle indie" proprio perchè è una spezia molto legata alla cultura orientale; oltre ad avere lo stesso colore, in lingua persiana-indiana significa proprio zafferano. La Kour Koum si utilizza in cucina per moltissime preparazioni e non è da confondere con il curry, perchè anche essendo uno degli elementi principali che dona il colore caratteristico ha un gusto meno pungente. Noi oggi abbiamo scelto di utilizzarla per realizzare dei soffici panini alla curcuma e ve li presentiamo in due versioni, dolce e salata. Avendo questo gusto così delicato, rispetto alle altre spezie orientali, i panini alla curcuma sono perfetti sia per arricchire il cestino del pane a cena o a pranzo, sia come panino dolce da colazione. Per la versione salata abbiamo scelto le olive riviera, piccole e saporite, mentre per la merenda abbiamo aggiunto dell'uva sultanina ma voi siete liberi di dare sfogo alla fantasia e aggiungere a questi soffici paninetti gli ingredienti che più amate e gustarli nel momento della giornata che preferite! Allacciate il grembiule e mettete le mani in pasta, si comincia!

Leggi anche: Panini colorati

INGREDIENTI

221
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per l'impasto di 12 panini
Farina Manitoba 150 g
Farina 00 350 g
Lievito di birra secco 2 g
Zucchero 10 g
Sale fino 8 g
Latte intero a temperatura ambiente 300 g
Burro a temperatura ambiente 50 g
Curcuma in polvere 5 g
per condire 6 panini alle olive
Olive riviera denocciolate 50 g
per condire 6 panini all'uvetta
Uva sultanina 50 g
Preparazione

Come preparare i Panini alla curcuma

Per preparare i panini alla curcuma come prima cosa occupatevi di fondere il burro a fuoco dolce, poi lasciatelo intiepidire e nel frattempo iniziate a realizzare l'impasto. Setacciate entrambe le farine all'interno di una ciotola 1, aggiungete il lievito di birra disidratato 2, lo zucchero 3

e la curcuma 4. Iniziate ad impastare con le mani versando a filo il latte a temperatura ambiente 5 e continuate 6 fino ad ottenere un impasto omogeneo.

A questo punto aggiungete il burro fuso, ormai a temperatura ambiente 7, il sale 8 e impastate ancora con le mani fino ad amalgamarli completamente. Trasferite l'impasto su un piano di lavoro 9 e lavoratelo con le mani fino a che risulterà liscio ed elastico; ci vorranno circa 15 minuti. Se preferite per queste fasi potete utilizzare una planetaria dotata di gancio.

Dopodichè date all'impasto una forma sferica 10, trasferitelo all'interno di una ciotola capiente e copritelo con della pellicola per alimenti 11. Lasciate lievitare in forno spento solo con la luce accesa per circa 2 ore fino a che l'impasto non avrà raddoppiato il suo volume. Quando mancheranno una ventina di minuti ponete l'uvetta a mollo in acqua fredda, in modo da farla rinvenire 12.

Una volta che l'impasto sarà raddoppiato eliminate la pellicola 13 e trasferitelo delicatamente su una spianatoia aiutandovi con un tarocco 14. Poi dividetelo a metà, dovrete ricavare 2 porzioni da 430 gr ciascuna 15.

Prendetene una e appiattitela leggermente con le mani 16, poi scolate per bene l'uvetta (se dovesse essere necessario tamponatela con della carta assorbente) 17 e trasferitela al centro della vostra porzione di impasto 18.

Poi incorporatela semplicemente arrotolando il tutto 19; fate scorrere delicatamente l'impasto tra la spianatoia e le vostre dita, in questo modo ricaverete un filone 20, che potrete poi dividere in 6 porzioni da 80 grammi ciascuna 21.

Sempre con le mani prendete i lembi esterni di ciascuna porzione e portateli verso l'interno 22 poi date a ciascuno una forma sferica facendo roteare la pallina tra la spianatoia e la parte inferiore del palmo della mano 23. Otterrete in questo modo 6 palline uguali 24;

adagiatele su una leccarda leggermente infarinata 25 e ripetete la stessa operazione anche per i paninetti alle olive. Quindi riprendete la seconda porzione di impasto da 430 gr tenuta da parte in precedenza, appiatitela un pò con le mani e adagiate le olive, scolate dalla loro acqua di conservazione 26. Ricavate il solito filone, porzionatelo in 6 pezzi sempre da 80 grammi 27

e create come fatto in precedenza le palline 28. Adagiatele sulla leccarda 29, coprite con della pellicola trasparente 30 e lasciate lievitare ancora per circa 30 minuti, questa volta a temperatura ambiente. Nel frattempo scaldate il forno, impostando la modalità statica, e portatelo ad una temperatura di 200°.

Quando il forno avrà raggiunto la temperatura indicata e i panini alla curcuma saranno lievitati inumidite la superficie con dell'acqua; per realizzare questa operazione è consigliabile utilizzare uno spruzzino da cucina 31. Infornate i vostri panini per 30 minuti, nella parte bassa del forno, fino a che non risulteranno ben dorati. Poi sfornateli 32, lasciateli intiepidire e serviteli 33.

Conservazione

I panini alla curcuma si possono conservare a temperatura ambiente, chiusi in un sacchetto di carta, o plastica per 2-3 giorni al massimo. Dopo cotti possono essere anche congelati.

Consiglio

Una volta che avrete inumidito la superficie dei panini potete arricchirli con semi vari (sesamo, girasole, papavero) oppure con della granella di nocciole!

29 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • itslindie
    sabato 23 marzo 2019
    Ricetta perfetta! La prima volta ho seguito la ricetta alla lettera, la seconda invece ho fatto qualche variazione! Ho usato il latte senza lattosio al posto del latte intero e ho riempito i panini alcuni con l’uvetta e alcuni con le noci. L’impasto l’ho fatto lievitare un’oretta e mezza nel forno spento con luce accesa e poi tutta la notte con luce spenta. Invece di spennellarli con l’acqua l’ho fatto con un goccio di latte e sono venuti buonissimi!!
  • vulpes
    domenica 20 gennaio 2019
    salve. al posto della Manitoba posso usare la farina 0? grazie mille
    Redazione Giallozafferano
    domenica 20 gennaio 2019
    @vulpes:Ciao, la farina Manitoba è più indicata per questo tipo di preparazioni ma se non riesci a reperirla puoi usare una farina di tipo 0.
12 FATTE DA VOI
milazzogiorgia
❤️🥰
Sambacca
Fatti con il lievito madre. Sei semplici e sei alle olive
itslindie
sono già giorni che sforno panini no-stop!
topotopo
Panini con curcuma e semi di girasole...davvero fantastici...
pintopao
ottimi!!! anziché l’uvetta ho messo le olive.
Chocoholic75
Che fantastica idea, grazie. Li ho preparati oggi per i bimbi dell'asilo dove lavoro
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo