Passatelli al pesto di zucchine

PRESENTAZIONE

I passatelli sono un piatto della tradizione italiana che abbraccia più regioni, sono diffusi infatti in Emilia Romagna, nelle Marche e anche in Umbria.
La loro semplicità e il gusto unico della pasta fresca che si scioglie in bocca li rende un primo piatto saporito e alla portata di tutti. Solitamente si gustano con un buon brodo ma li avete mai provati asciutti? Noi vi proponiamo una versione dal gusto fresco: i passatelli al pesto di zucchine,  realizzata con prodotti genuini e di stagione, ideale per i vostri menu di primavera.
I passatelli al pesto di zucchine sono un piatto semplice gustoso che racchiude i gusti e i colori italiani: il rosso dei pomodori, il bianco della pasta fresca e il verde delle zucchine.

Leggi anche: Passatelli in brodo

INGREDIENTI

Ingredienti per i passatelli
Brodo di carne 1 l
Parmigiano reggiano 120 g
Pangrattato 120 g
Uova 3
Scorza di limone ½
Noce moscata q.b.
Sale fino q.b.
per il pesto di zucchine
Zucchine 350 g
Parmigiano reggiano 30 g
Pinoli 30 g
Pomodori secchi sott'olio 20 g
Basilico 10 g
Aglio 1 spicchio
Prezzemolo 1 rametto
Olio extravergine d'oliva 20 g
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare i Passatelli al pesto di zucchine

Per realizzare i passatelli al pesto di zucchine iniziate dal pesto, per ulteriori dettagli su questa preparazione consultate la ricetta Pesto di zucchine: lavate le zucchine, privatele delle estremità e, con l’aiuto di una grattugia, sminuzzatele 1. Ponete le zucchine grattugiate in un colino e salatele leggermente, così che perdano il liquido in eccesso 2. Nel frattempo nel mixer ponete le foglie di basilico, il prezzemolo, lo spicchio di aglio sbucciato, i pinoli, l'olio extravergine 3, il parmigiano e il pecorino grattugiati.

Frullate il tutto e aggiungete un filo d’olio e un pizzico di sale e pepe. Unite le zucchine al composto 4 insieme ad un altro filo d'olio 5 quanto basta per rendere cremoso il pesto e completate con un ultimo giro di lame. Il pesto dovrà risultare morbido e omogeneo 6.

Tagliate a listarelle i pomodori secchi, reidratateli in acqua calda, poi sciacquateli affinché perdano il sale in eccesso, scolateli e uniteli al pesto 7 ( se usate i pomodori secchi sott'olio, scolateli e asciugateli prima di aggiungerli al pesto) mescolate con un cucchiaio di legno per ottenere una salsa omogenea 8 che terrete da parte. Occupatevi ora dei passatelli, per la cottura preparate un brodo di carne seguendo la nostra ricetta. Per l’impasto dei passatelli potete seguire la ricetta classica dei passatelli. Ponete le uova in una ciotola, aggiungete il sale 9

e sbattetele con una frusta o una forchetta. Incorporate il parmigiano grattugiato 10, il pangrattato e aromatizzate con la noce moscata grattugiata 11 e la scorza di limone anch’essa grattugiata 12,

impastate a mano il composto 13 finché non sarà compatto 14, poi formate un panetto 15 e lasciatelo riposare 5 minuti.

Trascorso il tempo di riposo riprendete il panetto, portate al bollore il brodo di carne e formate i passatelli con l’apposito strumento (il ferro per passatelli) oppure con uno schiacciapatate con fori larghi, spremete l’impasto e fate cadere i passatelli direttamente nella pentola con il brodo caldo 16, cuocete qualche minuto finché i passatelli non riaffioreranno in superficie, a quel punto scolateli con una schiumarola e trasferiteli nella ciotola con il pesto 17, mescolate delicatamente con un cucchiaio per insaporirli con il condimento. I vostri passatelli al pesto di zucchine sono pronto 18 gustateli ben caldi!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito i passatelli al pesto di zucchine, se avanzano poneteli in frigorifero per un giorno al massimo in un contenitore ermetico. E’ possibile congelare a parte l’impasto dei passatelli crudo e il pesto di zucchine in piccoli vasetti.

Consiglio

Se non vi piacessero i pinoli, potete sostituirli con delle mandorle; il massimo sarebbe aggiungere al pesto anche qualche foglia di menta.

Ti suggeriamo

RICETTE CORRELATE
COMMENTI (19)
Lascia un commento o chiedici un consiglio
  • CLAUDIA
    lunedì 24 luglio 2017
    ottimi veramente ottimi,
  • Pina
    giovedì 28 aprile 2016
    Perché una volta tolti dal brodo e messi nel condimento si rompono tutti?
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 29 aprile 2016
    @Pina:Ciao Pina, forse li hai cotti troppo a lungo sfaldandoli...