Pasta al pesto e gamberi

PRESENTAZIONE

A tutti gli amanti del pesto mortaio alla mano! Oggi vi proponiamo di spingervi oltre le frontiere di una delle più classiche ricette liguri aggiungendo a questa salsa aromatica… un delicato profumo di mare. Come? Ecco la ricetta: pasta al pesto e gamberi. Questo primo piatto è una combinazione di sapori vincenti: il pesto fatto in casa con l'aroma intenso del basilico dona cremosità e sprigiona una ventata di freschezza unendosi alla carne soda e delicata dei gamberi! Un abbinamento vincente e originale che vi conquisterà alla prima forchettata, preparatevi quindi a gustare anche altre sue varianti come la pasta con pesto e tonno fresco!

Leggi anche: Bavette al pesto

INGREDIENTI

801
CALORIE PER PORZIONE
Linguine 320 g
Gamberi 400 g
Olio extravergine d'oliva 30 g
Aglio 1 spicchio
Brandy 50 g
per il pesto alla genovese
Aglio 1 spicchio
Sale grosso q.b.
Olio extravergine d'oliva 100 g
Basilico 50 g
Pecorino grattugiato 50 g
Pinoli 15 g
Parmigiano Reggiano DOP grattugiato 70 g
Preparazione

Come preparare la Pasta al pesto e gamberi

Per preparare la pasta al pesto e gamberi iniziate dalla preparazione del pesto (per il procedimento completo potete consultare la nostra scheda del Pesto alla Genovese): pulite accuratamente le foglie di basilico con un panno pulito (se non siete certi della provenienza del basilico, potete immergere le foglioline delicatamente in una ciotola riempita di acqua fredda per sciacquarle. Quindi lasciatele asciugare completamente su un panno pulito. Poi prendete un mortaio e pestate l’aglio sbucciato con qualche grano di sale grosso: quando avrete ottenuto un composto cremoso unite le foglie di basilico aggiungendo dell'altro sale grosso 1. Con il pestello schiacciate il basilico ruotando pestello e mortaio in senso opposto 2: dovrà uscire del liquido verde brillante dalle foglioline. Aggiungete pinoli e formaggio continuando a pestare. Infine unite l’olio a filo 3 continuando mescolare bene gli ingredienti con il pestello fino ad ottenere una salsa omogenea. Tenete il pesto così ottenuto da parte.

Dopodiché mettete a bollire l'acqua della pasta e quando avrà raggiunto il bollore, salate. Nel frattempo dedicatevi alla pulizia dei gamberi (per un maggiore dettaglio potete consultare la nostra scuola di cucina su come pulire i gamberi). Prendete i gamberi e sciacquateli velocemente sotto abbondante acqua fredda. Poi staccate delicatamente la testa 4, privateli anche di zampette e carapace, insieme alla coda. Procedete incidendone il dorso e aiutandovi con un coltellino eliminatene l'intestino 5, facendo molta attenzione a non romperlo. A questo punto i gamberi sono pronti: tagliateli in piccoli tocchetti 6 che terrete da parte.

Prendete ora una padella ampia dal fondo antiaderente, versateci l’olio in cui fare rosolare uno spicchio di aglio intero 7 che appena sarà dorato potrete eliminare facilmente 8. Unite in padella i gamberi 9.

Sfumate con il brandy che lascerete evaporare 10, insaporendo con sale 11 e pepe. Mettete a cuocere la pasta 12.

e quando le bavette saranno piuttosto al dente, scolatele (tenendo da parte almeno 2-3 mestoli di acqua di cottura) e versatele direttamente nella padella con i gamberi 13; aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta 14 per ultimare la cottura e impedire che si asciughi troppo: lasciate andare, mescolando per qualche istante finché non sarà completamente assorbita. Quando sarà pronta, spegnete il fuoco e versate il pesto 15,

unite ancora poca acqua di cottura della pasta se necessario 16 e amalgamate bene gli ingredienti 17. A questo punto la vostra pasta al pesto e gamberi è pronta per essere impiattata 18 e portata in tavola!

Conservazione

Vi suggeriamo di consumare la pasta al pesto e gamberi appena pronta. Se vi avanza, potete trasferirla in un contenitore chiuso ermeticamente e conservarla in frigorifero per al massimo 1 giorno. Potete conservare però solo il pesto in frigorifero per circa 2-3 giorni anch’esso chiuso in un contenitore ermetico, coprendo la salsa con uno strato di olio.

Sconsigliamo di congelare la preparazione di pasta pronta. Tuttavia se lo desiderate ed avete utilizzato ingredienti freschi e non decongelati, potete dividere il pesto in piccoli vasetti già porzionati e congelarlo per al massimo 1 mese. Per utilizzarlo basterà scongelarlo in frigorifero o a temperatura ambiente.

Consiglio

Ora vi vogliamo svelare qualche variante per incontrare il gusto dei vostri commensali: se preferiscono i sapori più tenui potreste optare per un delicato pesto di zucchine invece del classico pesto alla genovese o al contrario se i vostri ospiti sono amanti dei gusti decisi potreste soffriggere l'aglio insieme a del peperoncino piccante per insaporire i gamberi!

10 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • Sugar87
    giovedì 12 luglio 2018
    Ciao! Ho dei vasetti di pesto pronto, quanti grammi devo usarne per questa ricetta?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 12 luglio 2018
    @Sugar87: ciao! circa 300 grammi! 
  • Mattia
    giovedì 17 agosto 2017
    Ci starebbe bene un po’ di panna in aggiunta al pesto?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 17 agosto 2017
    @Mattia: Ciao, si può sperimentare tutto ciò che si preferisce in cucina! Prova e facci sapere! smiley
10 FATTE DA VOI
ste 🇮🇹
linguine pesto, gamberi e granella di mandorle
sara.mancuso
Pasta pesto di zucchine e gamberi
Benzbenz
👍
emma34786422
tagliatelle pesto e gamberi
EugeniaPa
Abbiamo usato Orecchiette 🙂
AndreA1990
linguine pesto di pistacchio e gamberoni 😘
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo