Pasta biscotto

PRESENTAZIONE

La pasta biscotto è una base morbida, sottile ed elastica che viene usata principalmente per produrre rotoli farciti con  marmellate, creme o ganache, ma viene utilizzata anche per realizzare dolci più complessi come per esempio la torta Dobos o la torta moderna.
La consistenza della pasta biscotto è soffice e ricorda quella del pan di spagna: per questa sua peculiarità è conosciuta anche come pan di spagna arrotolato.
Il procedimento della pasta biscotto è semplice e veloce e basta variare leggermente gli ingredienti per realizzare versioni sempre più golose e colorate come il rotolo red velvet o quello alla zucca!

Leggi anche: Pasta biscotto al cacao

INGREDIENTI
221
CALORIE PER PORZIONE
Uova 5
Miele 10 g
Farina 100 g
Zucchero 140 g
Vaniglia i semi di 1 bacca
Preparazione

Come preparare la Pasta biscotto

Per preparare la pasta biscotto iniziate dividendo i tuorli (dovranno pesare circa 100 gr) dagli albumi (dovranno pesare circa 150 gr). Sbattete i tuorli per almeno 10 minuti assieme a 90 gr di zucchero 1, al miele 2 e alla vaniglia fino a che non diventano chiari e molto spumosi 3.

Montate gli albumi a neve non troppo ferma assieme al restante zucchero, in modo che non si formino grumi quando li unirete ad altri ingredienti 4, quindi unite i due composti con una spatola senza smontarli 5. Aggiungete la farina setacciata molto delicatamente ed amalgamatela 6.

Stendete l’impasto su un foglio di carta forno, posto su una leccarda da forno delle dimensioni di 45 x 37 cm, e livellatelo con una spatola piatta e liscia fino a raggiungere lo spessore di 1 cm 7. Infornate in forno statico già caldo a 220° per 6-7 minuti (non di più); la superficie del dolce deve diventare appena dorata e non dovrete mai aprire il forno che tratterrà al suo interno l’umidità. Estraete la pasta biscotto dal forno, toglietela immediatamente dalla teglia, poggiandola con tutta la carta forno su di un piano. Spolverizzate  la superficie della pasta biscotto con dello zucchero semolato, in modo che non si appiccichi 8, e sigillatela immediatamente con della pellicola, ripiegandola anche sotto i lati 9. In questo modo la pasta biscotto raffreddandosi tratterrà al suo interno tutta l’umidità che servirà a renderla elastica e l’aiuterà a piegarsi senza creparsi. Quando la pasta biscotto sarà fredda togliete la pellicola, farcitela con il prodotto prescelto e arrotolatela.

Conservazione

La pasta biscotto si conserva, ancora avvolta nella pellicola, per 1-2 giorni, meglio se preparata e farcita subito.

Consiglio

Prova la ricetta del rotolo alla nutella, clicca qui

328 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • ValeValeVale1981
    martedì 21 gennaio 2020
    altra domanda! se la congelo, osservando i passaggi della pellicola per conservare l'umidità, avrà la stessa "plasticità" di utilizzo una volta scongelata? nel senso, si arrotolerà comunque facilmente? grazie
    Redazione Giallozafferano
    martedì 21 gennaio 2020
    @ValeValeVale1981: Ciao, sarebbe preferibile non congelarla per utilizzare la pasta biscotto da arrotolare... se la congeli puoi poi ridurla in pezzi per mangiarla.
  • ValeValeVale1981
    domenica 19 gennaio 2020
    ciao, vorrei utilizzare la pasta biscotto colorata per fare una torta girella di carnevale. Vorrei farcirla con una crema bianca, per fare contrasto, che farcia mi potete consigliare? In alternativa, se uso la crema pasticcera, è consigliabile usare della colla di pesce per non farla "scendere"? (visto che sarebbe in verticale). Grazie
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 20 gennaio 2020
    @ValeValeVale1981: Ciao, dipende dal colore che utilizzerai per la pasta biscotto... potresti realizzare il rotolo red velvet ad esempio, che trovi sul nostro sito, scegliendo una decorazione più carnevalesca. Oppure realizzare un rotolo al cacao e fare poi la crema bianca con gocce di cioccolato o rosa con lamponi... Per la crema se preferisci puoi aggiungere della colla di pesce o realizzare una crema diplomatica che trovi sul nostro sito! Anche se posizioni in verticale, facendo solidificare prima non dovresti avere problemi. 
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo