Pasta brisè

PRESENTAZIONE

Pasta brisè

La Pasta brisè è un impasto base tipico della cucina francese, utilizzato moltissimo per la preparazione di dolci, per la copertura delle torte salate tra cui la famosa Quiche Lorraine, ma anche per sfiziosi antipasti o stuzzichini, ideali per aperitivi e buffet. Il successo della Pasta brisè è sicuramente dovuto alla sua semplice realizzazione e alla sua versatilità, infatti si sposa perfettamente con diversi tipi di ingredienti, donando una nota di croccantezza ad ogni ricetta che la vede protagonista. Se siete dei veri appassionati di cucina, non potete assolutamente lasciarvi scappare questa ricetta, che vi tornerà utile in tantissime occasioni. Cosa aspettate? Preparate la pasta brisè e avrete una base delicata e fragrante che vi consentirà di preparare anche all’ultimo minuto ricette da forno sfiziose!

Leggi anche: Pasta brisée al pomodoro

INGREDIENTI
422
CALORIE PER PORZIONE
Ingredienti per 350 g di pasta brisé
Burro freddo di frigo 100 g
Farina 00 200 g
Acqua ghiacciata 50 g
Sale fino 1 pizzico
Preparazione

Come preparare la Pasta brisè

Per preparare la pasta brisè mettete nel mixer dotato di lame la farina 1, il burro a pezzi freddo di frigo 2, un pizzico di sale 3 e frullate il tutto per qualche secondo. 

Poi aggiungete l'acqua ghiacciata 4 e lavorate l'impasto ancora per 1-2 minuti 5 fino a che si sarà compattato. Trasferitelo su una spianatoia 6,

lavoratelo con le mani giusto per qualche istante 7. Avvolgete il panetto nella pellicola 8 e lasciate riposare in frigorifero per almeno 40 minuti prima di utilizzare la vostra pasta brisè 9

Conservazione

Conservate la pasta brisè in frigorifero, chiusa in un contenitore ermetico, per un paio di giorni al massimo. Se volete, potete congelare il panetto di pasta brisé nel freezer per un mesetto e scongelarlo all'occorrenza.

Consiglio

E' fondamentale ricordare che il burro deve essere freddo, appena tolto dal frigo: in questo modo si evita che, durante la cottura in forno, si sciolga troppo rapidamente e la pasta diventi dura. Lo spessore varierà naturalmente a seconda dell'uso che intendete farne: se la vostra pasta diventerà la base per una torta la lascerete di 4-5 millimetri; se, invece, vi servisse per realizzare tartellette o crostatine, la assottiglierete ancora un po'. Se con la pasta brisé avete intenzione di realizzare una torta salata, per evitare che il fondo rimanga crudo potete effettuare una "cottura alla cieca" o "in bianco", seguendo le indicazioni della nostra scuola di cucina!

Curiosità

Per stendere la vostra pasta brisè potete utilizzare i matterelli che si possono riempire di acqua e ghiaccio, in modo tale da non surriscaldare la pasta.

206 COMMENTI
Commenta o chiedici un consiglio
  • beatochimangia
    sabato 27 giugno 2020
    Ciao, ho un dubbio riguardo alla cottura, è meglio cuocere la base per qualche minuto senza il ripieno, oppure va bene lo stesso cuocere tutto in una volta? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    sabato 27 giugno 2020
    @beatochimangia : Ciao, dipende dalla ricetta che stai seguendo e dal tipo di ripieno e risultato che si vuole ottenere
  • Maddy70
    venerdì 26 giugno 2020
    buonasera, X fare le pizzette è meglio brise' o pasta sfoglia, grazie
    Redazione Giallozafferano
    sabato 27 giugno 2020
    @Maddy70: ciao, dipende dal tipo di risultato che preferisci ottenere: la brisé resterà croccante, perciò in genere è più indicata per delle crostatine, la sfoglia invece risulta più friabile: ecco le nostre pizzette di sfoglia!
RICETTE CORRELATE

Ti suggeriamo