Pasta c'anciova

/5

PRESENTAZIONE

Pasta c'anciova

Siete pronti per immergervi nella cucina siciliana? Oggi vi parliamo di un primo piatto particolarmente diffuso a Palermo, la pasta c'anciova. Si tratta di un condimento molto povero a base di acciughe, pinoli e pomodoro concentrato, ingredienti onnipresenti nella tradizione sicula. A caratterizzare la pasta c'anciova c'è una preparazione indispensabile la muddica atturriata. In buona sostanza si tratta di pangrattato o mollica (muddica) che viene tostato in padella, e perciò atturriato. Questo condimento, considerato anticamente il formaggio grattugiato dei poveri, impreziosisce piatti umili e semplici come involtini e persino quella che è considerata la versione in bianco di questo primo, vale a dire la pasta con le sarde.
Nella nostra personalissima versione alla muddica atturriata abbiamo aggiunto anche delle mandorle che conferiranno quel tocco di croccantezza in più e di spessore al piatto di pasta c'anciova. 

Siete curiosi di scoprire altri primi piatti tradizionali della Sicilia bedda? Ecco quello che fa al caso vostro:

 

INGREDIENTI

Reginette 350
Concentrato di pomodoro 200 g
Acqua tiepida 2 bicchieri
Aglio 2 spicchi
Acciughe sott'olio 10
Uva passa passolina 30 g
Pinoli 30 g
Olio extravergine d'oliva 40 g
Zucchero 1 pizzico
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Prezzemolo q.b.
Per la muddica atturrata
Pangrattato 70 g
Mandorle pelate 15
Olio extravergine d'oliva 1 cucchiaio
Sale fino q.b.
Preparazione

Come preparare la Pasta c'anciova

Per preparare la pasta c'anciova iniziate versando le acciughe in una padella con un l'olio 1 mescolate spesso affinché non si sciolgano completamente. Successivamente unite prima l'aglio tritato finemente 2 e poi le i pinoli e l'uva passolina 3, fate insaporire per un paio di minuti.

 

A questo punto aggiungete il concentrato di pomodoro 4 e l’acqua 5. Aggiungete sale, pepe e un pizzico di zucchero, mettete su il coperchio e lasciate cuocere per 10 minuti a fiamma dolce 6.

Nel frattempo mettete sul fuoco la pentola con l'acqua per la pasta e occupatevi anche della “muddica atturrata” (cioè del pangrattato abbrustolito). Mettete le mandorle in un sacchetto e trituratele grossolanamente con un batticarne o un pesetto 7. Versate il pangrattato in una padella antiaderente 8 e unite le mandorle sbriciolate 9.

Aggiungete l'olio e un pizzico di sale e poi lasciate  tostare a fuoco medio per circa 5 minuti mescolando spesso per evitare che si bruci 10: dovrà diventare di un bel colore abbrustolito. A questo punto cuocete salate l'acqua bollente e cuocete la pasta 11. Quando sarà al dente scolatela in pentola per aggiustarla con il condimento, mescolate 12 e servite la vostra pasta c'anciova con una spolverata di muddica atturrata e prezzemolo tritato a piacere.

Conservazione

Una volta pronta la pasta c'anciova è bene consumarla subito.

Se desiderate potete preparare il sugo in anticipo e conservarlo fino a due giorni in frigorifero.

Consiglio

La muddica atturrata originale è senza le mandorle, quindi potrete ometterle se non vi piacciono. Aggiungendole donerete un tocco di croccantezza e particolarità al piatto.