Pasta con barbabietola e pecorino

/5

PRESENTAZIONE

Stregati dalla tinta color amaranto della barbabietola e attirati dal suo gusto unico e dalle sue innumerevoli proprietà benefiche, l’abbiamo provata come gustoso colorante al naturale per insaporire diverse pietanze, dando vita così a un fragrante pane, una soffice torta, un cremoso risotto, sfiziose crocchette e dei morbidi gnocchi. Qui vi proponiamo un’altra delizia saporita: la pasta con barbabietola e pecorino, un primo piatto semplice in cui la barbabietola è la indiscussa protagonista. Una crema saporita avvolge con gusto le pennette ai cereali e prima di servire una pioggia di scaglie di pecorino renderà ancora più appetitosa questa pasta dai colori e dai sapori unici.

INGREDIENTI
Pennette rigate 5 cereali 320 g
Barbabietole precotte 200 g
Pecorino romano q.b.
Scalogno già pulito 40 g
Timo 1 rametto
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare la Pasta con barbabietola e pecorino

Per realizzare la pasta con barbabietola e pecorino per prima cosa mondate e tritate con il coltello lo scalogno 1. Tagliate le barbabietole a fettine e poi a cubetti 2. Ponete sul fuoco una pentola colma di acqua salata che servirà per la cottura della pasta. Versate un filo d’olio in un tegame, aggiungete lo scalogno tritato 3.

Lasciatelo rosolare pochi istanti 4. Aggiungete la barbabietola 5 e profumate il condimento con il timo sfogliato 6.

Prelevate circa un cucchiaio e mezzo di condimento e frullatelo con mezzo mestolino di acqua calda (7-8), ovvero circa 20 g, (la stessa nella quale cuocerete la pasta), dovrete ottenere una purea omogenea 9 che aggiungerete al condimento in casseruola 11

che aggiungerete al condimento in casseruola 10. Versate un mestolino d’acqua calda sul condimento 11 salate e proseguite la cottura del condimento per circa un paio di minuti e a fuoco vivace. Intanto cuocete la pasta, lasciandola indietro di cottura di circa tre minuti (regolatevi in base alle indicazioni di cottura che trovate sulla confezione). Scolate la pasta direttamente nella casseruola con il condimento 12

aggiungete un mestolo d’acqua della pasta 13 e amalgamate il tutto a fuoco dolce fino a terminare la cottura. Servite la vostra pasta ben calda, insaporite con pepe nero e con una grattugiata di pecorino romano a scaglie grosse (14-15).

Conservazione

Conservate la pasta con barbabietola e Pecorino in frigo e consumate entro 3 giorni. Sconsigliamo la congelazione.

Consiglio

Per rendere la vostra pasta più cremosa aggiungete circa 30 g di panna fresca al condimento.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI11
  • Enzo Rosario Mazzola
    domenica 19 aprile 2020
    Ricetta ottima e di grande effetto visivo. Ho realizzato una variante con le rape fresche (ovviamente prima sbollentate) e tagliatelle (meglio rigatoni) integrali, con sopra ricotta fresca, scorza di limone non trattato, tagliata a fili sottili e un trito di prezzemolo, ho sostituito il pecorino romano con della scagliette di ricotta salata “basilisca” delle Madonie.
  • Alice-0
    giovedì 12 marzo 2020
    ciao!!!! sono estremamente curiosa e l’ho comprata! ma vorrei farci una torta salata con patate e gorgonzola. può andare? chissà se la mangia mio figlio di 2anni!
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 12 marzo 2020
    @Alice-0: Ciao, lasciati pure ispirare dalla torta salata alla barbabietola!