Pasta con pesci poveri

/5

PRESENTAZIONE

Pasta con pesci poveri

Non lasciatevi trarre in inganno dal nome… la pasta con pesci poveri è un primo piatto dal gusto incredibilmente ricco! Triglie, alici e sarde fanno parte del cosiddetto pesce azzurro e sono un vero e proprio concentrato di proprietà nutritive. Per esaltare il sapore di mare di questi ingredienti abbiamo preparato un fondo con gli scarti che viene utilizzato per risottare gli spaghetti a fine cottura: in questo modo otterrete un condimento cremoso e avvolgente, perfetto per i formati lunghi di pasta. L’aggiunta delle canocchie, infine, conferisce un tocco di dolcezza grazie alla loro polpa dalla consistenza tenera e delicata. Seguite le nostre indicazioni per la pulizia dei pesci, oppure fatevi aiutare dal vostro pescivendolo di fiducia, e deliziatevi con la nostra ricetta della pasta con pesci poveri!

Dopo aver provato gli spaghetti con il pesce povero, scoprite anche questi gustosi primi di mare:

 

INGREDIENTI

Spaghetti 320 g
Canocchie 500 g
Sarde (già pulite, aperte a libro) 150 g
Acciughe (alici) (già pulite, aperte a libro) 150 g
Triglie (squamate ed eviscerate) 2
Pomodorini datterini 250 g
Olive taggiasche 2 cucchiai
Aglio 1 spicchio
Peperoncino fresco 1
Prezzemolo q.b.
Olio extravergine d'oliva q.b.
per il fondo
Pomodorini datterini 6
Cipollotto fresco 1
Concentrato di pomodoro 1 cucchiaio
Vino bianco secco ½ bicchiere
Ghiaccio q.b.
Acqua fredda q.b.
Preparazione

Come preparare la Pasta con pesci poveri

Pasta con pesci poveri - 1 Pasta con pesci poveri - 2 Pasta con pesci poveri - 3

Per realizzare la pasta con pesci poveri iniziate dalla pulizia delle triglie: incidete con il coltello sotto la testa e sopra la coda 1, poi fate passare la lama sopra la lisca lungo il ventre sia da un lato che dall’altro 2 e infine rimuovete i filetti ottenuti 3. Fate la stessa cosa dall’altro lato. Assicuratevi che la testa e la coda rimangano attaccate alla lisca centrale e tenete da parte gli scarti che vi serviranno successivamente per il fondo.

Pasta con pesci poveri - 4 Pasta con pesci poveri - 5 Pasta con pesci poveri - 6

Rifinite i filetti 4 ed eliminate le lische con delle pinzette da cucina, aiutandovi con le dita per individuarle 5. Per ultimo tagliate i filetti puliti a tocchetti 6.

Pasta con pesci poveri - 7 Pasta con pesci poveri - 8 Pasta con pesci poveri - 9

Passate alla pulizia delle canocchie: con un paio di forbici tagliate le estremità della coda per formare un triangolo 7, poi praticate dei tagli lungo i lati 8 e rimuovete la corazza 9.

Pasta con pesci poveri - 10 Pasta con pesci poveri - 11 Pasta con pesci poveri - 12

Estraete la polpa avendo cura di lasciarla intera 10 e tenete da parte gli scarti. Ora potete dedicarvi al fondo: mondate il cipollotto e tagliatelo a tocchetti 11, poi dividete a metà i pomodorini 12.

Pasta con pesci poveri - 13 Pasta con pesci poveri - 14 Pasta con pesci poveri - 15

In una pentola versate un filo d’olio, il cipollotto e i pomodorini 13, poi aggiungete il concentrato di pomodoro e fate tostare a fiamma vivace per qualche minuto 14. A questo punto unite gli scarti delle triglie e delle canocchie che avete tenuto da parte 15. Tostate ancora per 3-5 minuti a fiamma vivace, schiacciando bene gli scarti con un mestolo per far uscire tutti i succhi.

Pasta con pesci poveri - 16 Pasta con pesci poveri - 17 Pasta con pesci poveri - 18

Quando inizierà ad attaccarsi alla base della pentola deglassate con il vino bianco 16 e raschiate bene il fondo con il mestolo. Aspettate che la parte alcolica evapori del tutto, poi aggiungete ghiaccio e acqua fredda e abbassate la fiamma: l’abbassamento di temperatura permetterà di estrarre i sapori al meglio 17. Lasciate sobbollire a fuoco dolce per circa 30 minuti, avendo cura di rimuovere la schiuma che potrebbe affiorare in superficie a causa delle impurità. Nel frattempo occupatevi degli altri pesci eliminate le estremità delle sarde e delle alici, già pulite e aperte a libro 18.

Pasta con pesci poveri - 19 Pasta con pesci poveri - 20 Pasta con pesci poveri - 21

Tagliate le alici 19 e le sarde a tocchetti della stessa dimensione delle triglie 20 e tenete da parte 21.

Pasta con pesci poveri - 22 Pasta con pesci poveri - 23 Pasta con pesci poveri - 24

Trascorso il tempo di cottura del fondo 22, filtratelo attraverso un colino foderato con un panno carta bagnato (o garza alimentare) così da eliminare tutti i residui 23. Tenete il fondo da parte 24 e mettete a bollire una pentola di acqua per cuocere la pasta.

Pasta con pesci poveri - 25 Pasta con pesci poveri - 26 Pasta con pesci poveri - 27

Per preparare il sugo tagliate i pomodorini più piccoli a metà e quelli più grandi in quarti 25. In una casseruola soffriggete uno spicchio di aglio schiacciato e un peperoncino con un filo d’olio 26, poi aggiungete i pomodorini 27.

Pasta con pesci poveri - 28 Pasta con pesci poveri - 29 Pasta con pesci poveri - 30

Rosolate a fiamma vivace, poi unite le olive 28. Quando i pomodorini cominceranno ad appassire, versate il fondo 29 e continuate a cuocere per farlo ridurre ulteriormente 30.

Pasta con pesci poveri - 31 Pasta con pesci poveri - 32 Pasta con pesci poveri - 33

Intanto l’acqua sarà arrivata a bollore, quindi salate e aggiungete gli spaghetti 31. Scolate gli spaghetti 4 minuti prima della fine del tempo di cottura e trasferiteli nella padella con il condimento 32. Risottate la pasta nella padella fino a terminare la cottura, aiutandovi con un mestolo della sua acqua 33.

Pasta con pesci poveri - 34 Pasta con pesci poveri - 35 Pasta con pesci poveri - 36

Dopo un paio di minuti unite le sarde, le alici 34 e le triglie 35. A fine cottura aggiungete le canocchie, che cuoceranno in pochissimo tempo 36.

Pasta con pesci poveri - 37 Pasta con pesci poveri - 38 Pasta con pesci poveri - 39

Togliete la padella dal fuoco e profumate con il prezzemolo tritato 37, poi mantecate la pasta versando l’olio a filo mentre mescolate; in questo modo risulterà lucida e cremosa 38. Impiattate e servite subito la vostra pasta ai pesci poveri 39!

Conservazione

Si consiglia di consumare subito la pasta con pesci poveri.

Consiglio

Non abbiamo utilizzato gli scarti delle sarde e delle alici perché conferirebbero al fondo un sapore troppo forte.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI2
  • miranda55si
    martedì 08 agosto 2023
    Si puo' preparare anche con altri pesci? per esempio: Pagello, sparaglione....
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 09 agosto 2023
    @miranda55si:Certamente smiley
  • Sir_Jo
    martedì 18 luglio 2023
    tutto buono… sale nell’acqua ma nel sugo???
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 19 luglio 2023
    @Sir_Jo: ciao! non lo abbiamo aggiunto perché sono tutti ingredienti molto saporiti, ma se preferisci puoi metterne un pizzico durante la cottura dei pomodorini!
Newsletter
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.