Pasta e patate alla napoletana

/5

PRESENTAZIONE

Pasta e patate alla napoletana
Ricetta Podcast
Durata 2:36 - Passaggi 5
Ascolta

Se non conoscete la pasta e patate alla napoletana oggi vi si aprirà un mondo! Non è un’esagerazione perché si tratta di un piatto che ha sorpreso noi per primi, una ghiotta variante della classica pasta e patate: la sua preparazione, la sua modalità di cottura e, non per ultimo, il suo meraviglioso sapore. Si tratta di un piatto di umili radici, nonostante oggi ci si lanci in versioni sempre più "gourmet" come patate e cozze! La pasta e patate nasce dall'esigenza di piatti unici corroboranti e sostanziosi, unendo per prima cosa i carboidrati dei due ingredienti. Per rendere più ricca la preparazione viene aggiunto del grasso di maiale in cui lasciar sfrigolare le verdure del soffritto. Per dare un po’ di colore si aggiunge del concentrato che, durante la bella stagione, può essere sostituito con dei pomodorini freschi. E poi c’è l’ingrediente fondamentale della pasta e patate alla napoletana: la crosta del formaggio! In tanti la scartano, non sanno che si perdono a non aggiungerla in pentola, come per esempio nella ricetta della pasta e fagioli. La crosta infatti diventa morbida rilasciando parte del formaggio ancora attaccato trasformando il piatto in una prelibatezza di cremosità, mentre la parte più esterna, accuratamente pulita e grattata, è da masticare: il nostro consiglio, per evitare scontri diplomatici a tavola, è di dividerla in pezzi tanti quanti i commensali così ognuno avrà la sua porzione. Siete curiosi di sapere come si prepara la pasta e patate alla napoletana? Venite a scoprire la nostra versione e dopo averla provata, cimentatevi anche in altre ricette dai sapori antichi come il soffritto napolenato o la genovese.

INGREDIENTI
Ingredienti per 4 persone
Pasta Mista 320 g
Patate 750 g
Sedano 150 g
Carote 150 g
Cipolle bianche 1
Lardo 130 g
Concentrato di pomodoro 20 g
Rosmarino 1 rametto
Parmigiano Reggiano DOP la crosta 1
Olio extravergine d'oliva q.b.
Sale fino q.b.
Pepe nero q.b.
Preparazione

Come preparare la Pasta e patate alla napoletana

Per preparare la pasta e patate alla napoletana cominciate mondando sedano, carota e cipolla e poi sminuzzateli finemente (1-2-3).

Poi pulite anche le patate e tagliatele a tocchetti irregolari di circa 2 cm 4. Infine affettate e poi sminuzzate il lardo 5. A questo punto avete tutto quello che vi occorre, spostatevi ai fornelli. Mettete sul fuoco una casseruola e un giro d’olio, aggiungete il lardo e lasciatelo scaldare a fuoco dolce per qualche minuto 6.

Poi tuffate il trito di cipolla 7, carote e sedano 8. Dopo qualche minuto unite le patate 9

e lasciatele insaporire per qualche minuto mescolando di tanto in tanto evitando così che bruci il fondo 10. Aggiungete anche il rosmarino 11 e la crosta di formaggio (prima potete lavarla e grattare la parte esterna) 12;

unite anche il concentrato di pomodoro 13 e mescolate. Versate 600 g di acqua calda 14, aggiustate di pepe 15.

e di sale 16. Infine coprite con il coperchio lasciando cuocere a fuoco dolce per 30 minuti; al bisogno potete aggiungere ancora un po’ di acqua 17. Trascorso il tempo le patate risulteranno ammorbidite, schiacciatene una parte con il dorso del cucchiaio di legno 18; a questo punto versate la pasta mista.

Aggiungete subito altri 250 g di acqua calda 19 e portate il tutto a bollore. Lasciate cuocere la pasta mescolando di tanto in tanto: se dovesse servire potrete aggiungere altra acqua al bisogno; assicuratevi che sia giusto di sale. A fine cottura però ricordate che il composto dovrà risultare cremoso e quasi asciutto. Quindi eliminate i rametti di rosmarino 20 e impiattate la vostra pasta e patate alla napoletana guarnendo con un giro di olio 21.

Conservazione

Potete conservare la pasta e patate fino a 2 giorni tenendola in frigorifero. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

Una delle versioni più ricche e golose della pasta e patate alla napoletana prevede l’aggiunta di quella che in Campania è conosciuta come provola o mozzarella affumicata. Basterà tagliarla a cubetti e lasciarla sciogliere a fine cottura mantecando per bene finché non diventa filante e cremosa. Un’altra variante? Se vi avanzasse la pasta, o semplicemente se siete in vena di sperimentare una nuova versione, infornate la pasta spolverizzando la superficie con un po’ di pan grattato: un nuovo, irresistibile, piacere per il vostro palato!

UN SUCCESSO IN OGNI RICETTA

Iodì è la patata di qualità dal sapore pieno e genuino con mille virtù. Vuoi un assaggio? Tanto per cominciare è incredibilmente versatile e ideale per essere protagonista di mille gustose preparazioni. Inoltre è una preziosa fonte di iodio e potassio, il che la rende perfetta per portare sulla tua tavola il giusto equilibrio fra bontà e benessere. Scopri di più

ASCOLTA
STAMPA
/5
COMMENTI43
  • tataclà
    sabato 05 settembre 2020
    la provola sostituisce la crosta di parmigiano, oppure è in più?
    Redazione Giallozafferano
    sabato 05 settembre 2020
    @tataclà: ciao, la crosta resterà morbida ma nin filante mentre la provola darà quell effetto filante smiley
  • Rashotte
    giovedì 20 agosto 2020
    Buongiorno! Purtroppo vivo in un paese dove non si trova il lardo. Posso usare lo strutto come alternativa? Quale sarebbe l’alternativa migliore?
    Redazione Giallozafferano
    giovedì 20 agosto 2020
    @Rashotte: ciao, si va bene una cucchiaiata di strutto
  • kiara2511
    venerdì 24 aprile 2020
    buongiorno! ma la pasta va aggiunta cruda o fatta sbollentare? io ho una pasta da 5/6 minuti di cottura.. grazie 😊
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 24 aprile 2020
    @kiara2511:Ciao, si aggiunge da cruda e puoi regolarti in base alle indicazioni di cottura riportate sulla tua confezione.
  • hiside
    domenica 05 agosto 2018
    Sono di Napoli e il rosmarino non lo avevo mai sentito nella pasta e patate, mi dite quale napoletano lo mette visto che io non ne conosco. poi ... concentrato di pomodoro?!?! pomodoro maturo o pelati.
    Redazione Giallozafferano
    domenica 05 agosto 2018
    @hiside: Ciao, sui testi storici della cucina napoletana a cui abbiamo fatto riferimento quasi sempre si fa riferimento al rosmarino o al prezzemolo. Se non ti piace puoi tranquillamente ometterlo. I pomodori invece possono sostituire il concentrato quando la ricetta viene preparata nella bella stagione. In inverno, quando i pomodori non sono più di stagione, è consigliabile utilizzare il concentrato. Ad ogni modo, anche in questo caso, sono due ingredienti che possono essere interscambiati oppure omessi, a seconda dei gusti smiley 
  • Claudia1970
    domenica 05 agosto 2018
    Io non uso il lardo e viene buonissima lo stesso...in compenso aggiungo sempre qualche tocchetto di provola affumicata a fine cottura. Una goduria!
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 13 gennaio 2021
    @Claudia1970: ciao Claudia! La provola è opzionale, ma ci sta benissimo! 

Pasta e patate alla napoletana
5