Pasta frolla

/5

PRESENTAZIONE

Pasta frolla

Vi sveliamo tutti i segreti per preparare una pasta frolla perfetta, una delle basi della pasticceria con cui realizzare crostate, sbriciolate o biscotti in maniera impeccabilmente golosa! La ricetta è semplice, ma nasconde alcune insidie e oggi vogliamo mostrarvi a cosa prestare attenzione per ottenere una frolla friabile e non dura. Esistono diverse varianti di questa preparazione, come per esempio la frolla senza uova o quella realizzata solo con i tuorli, quelle con più o meno burro... noi abbiamo scelto una ricetta universale con cui potrete realizzare tantissime prelibatezze! Stessi ingredienti e due procedimenti diversi da mostrarvi, il metodo classico e il metodo "sabbiato", da provare entrambi per scegliere la vostra versione preferita. Il metodo classico è più adatto per realizzare crostate o tartellette, quindi "gusci" che devono contenere un ripieno, e richiede che gli ingredienti siano a temperatura ambiente. Il metodo sabbiato è più adatto per impasti ricchi di burro, come i biscotti ad esempio, e in questo caso gli ingredienti devono essere freddi di frigo.
L'occorrente per preparare la pasta frolla è facilmente reperibile: uova, burro, zucchero e farina... e ovviamente la nostra ricetta da seguire passo passo per realizzare un'ottima pasta frolla fatta in casa! Potrete preparare tante delizie burrose per tutte le occasioni, come dei semplici biscotti decorati da servire in occasioni di feste di compleanno o per originali biscotti di Natale, o anche per Halloween

Scoprite le altre varianti di pasta frolla che si possono realizzare:

 

INGREDIENTI
per circa 1 kg di frolla
Farina 00 500 g
Burro 250 g
Zucchero a velo 150 g
Uova (circa 2 medie) 110 g

Come preparare la pasta frolla con il metodo classico

Pasta frolla - 1 Pasta frolla - 2 Pasta frolla - 3

Per preparare la pasta frolla con il metodo classico avrete bisogno di burro morbido, ma ancora plastico, quindi lasciatelo a temperatura ambiente il tempo necessario a raggiungere la giusta consistenza. A questo punto iniziate la preparazione: tagliate il burro a cubetti e versatelo in una ciotola. Aggiungete lo zucchero a velo 1 e lavorate il composto con le mani 2 o con una frusta sino ad ottenere una crema. Unite poi le uova 3.

Pasta frolla - 4 Pasta frolla - 5 Pasta frolla - 6

Mescolate bene e non preoccupatevi se il composto non risulta troppo omogeneo 4. A questo punto versate la farina tutta in una volta 5 e impastate con le mani, possibilmente fredde 6.

Pasta frolla - 7 Pasta frolla - 8 Pasta frolla - 9

Non appena la farina sarà stata assorbita trasferite il composto su un piano 7 e impastate molto velocemente sino a che non risulterà omogeneo 8. È importante non lavorare troppo l'impasto per evitare la formazione della maglia glutinica, necessaria per impasti elastici ma sconsigliata in impasti che devono risultare friabili come la frolla. Altra cosa molto importante è quella di non scaldare l'impasto, essendoci il burro potreste avere problemi poi in cottura. 

Pasta frolla - 10 Pasta frolla - 11 Pasta frolla - 12

Ora potete formare un panetto e avvolgerlo nella pellicola. Altrimenti vi consigliamo questo metodo che renderà la stesura della frolla più semplice: sistemate l'impasto al centro di un foglio di carta forno abbastanza lungo e ripiegate poi le estremità verso il centro, in modo da coprire bene la frolla 10. Utilizzando poi un mattarello stendetela allo spessore desiderato 11 12. Potete conservarla così in frigorifero per almeno un'ora prima di utilizzarla. Al momento dell'ultilizzo potrete stenderla ulteriormente se necessario o copparla direttamente! 

Come preparare la pasta frolla con il metodo sabbiato

Pasta frolla - 13 Pasta frolla - 14 Pasta frolla - 15

Per preparare la pasta frolla con il metodo sabbiato invece è necessario che il burro sia ben freddo. Versate la farina in una ciotola 13, aggiungete il burro a cubetti 14 e impastate principalmente con i polpastrelli 15.

Pasta frolla - 16 Pasta frolla - 17 Pasta frolla - 18

Dovrete ottenere un composto sbriciolato 16, appunto sabbiato. Questa tecnica serve a rendere la farina impermeabile, in modo da non sviluppare la maglia glutinica durante la lavorazione. A questo punto unite le uova 17 e impastate ancora 18.

Pasta frolla - 19 Pasta frolla - 20 Pasta frolla - 21

In ultimo aggiungete lo zucchero a velo 19 e continuate ad impastare prima in ciotola 20 e poi sul piano, sino ad ottenere un panetto omogeneo 21. È importante non lavorare troppo l'impasto per evitare la formazione della maglia glutinica, necessaria per impasti elastici ma sconsigliata in impasti che devono risultare friabili come la frolla. Altra cosa molto importante è quella di non scaldare l'impasto, essendoci il burro potreste avere problemi poi in cottura.

Pasta frolla - 22 Pasta frolla - 23 Pasta frolla - 24

Ora potete avvolgerlo nella pellicola. Altrimenti vi consigliamo questo metodo che renderà la stesura della frolla più semplice: sistemate l'impasto al centro di un foglio di carta forno abbastanza lungo 22 e ripiegate poi le estremità verso il centro, in modo da coprire bene la frolla 23. Utilizzando poi un mattarello stendetela allo spessore desiderato 24. Potete conservarla così in frigorifero per almeno un'ora prima di utilizzarla. Al momento dell'ultilizzo potrete stenderla ulteriormente se necessario o copparla direttamente!

Conservazione

La pasta frolla si può conservare in frigorifero per 3-4 giorni.

In alternativa si può congelare per 1 mese al massimo.

Qualche informazione prima di iniziare...

La struttura della pasta frolla è versatile, in base al risultato che si vuole ottenere. Qualche esempio?
1) Per ottenere una frolla più frabile potete utilizzare solo tuorli. Se l'impasto non si compatta bene potete aggiungere un po' di burro. 
2) Lo zucchero a velo conferisce una consistenza fine; quello semolato invece donerà un effetto più rustico all'impasto cotto, ancor più accentuato se usate lo zucchero di canna.
3) Si può aggiungere anche un po’ di miele (con queste dosi basteranno 10-20 g): la frolla acquisterà un bel colorito dorato.
4) Aggiungendo un pizzico di lievito per dolci otterrete una frolla più morbida.

Come aromatizzare...

La pasta frolla si presta benissimo ad essere aromatizzata come meglio si preferisce. Si può utilizzare la scorza grattugiata di arancia, o di limone. Oppure, potete aggiungere i semi di una bacca di vaniglia o altre spezie dolci, come la cannella. O ancora aggiungere dello zenzero grattugiato o della noce moscata per biscotti più speziati.

Se la frolla si sbriciola?

Se la pasta frolla dovesse sbriciolarsi, niente panico: potete riprenderla aggiungendo un pizzico di burro o di uova, a seconda di quello che manca di più nella ricetta.

Come sostituire il burro?

Al posto del burro potete usare la stessa dose di strutto o di margarina, scegliendone una senza grassi idrogenati.

Se preferite utilizzare l'olio al posto del burro seguite la nostra ricetta della pasta frolla senza burro.

Cosa realizzare...

Con queste dosi potrete preparare una crostata da 22 cm, con le losanghe. 

Se invece vi basta realizzare un guscio di frolla potete usare anche uno stampo da 24 cm. 

Se volete realizzare dei biscotti con queste dosi ne otterrete circa 30, ovviamente dipende sempre dalla grandezza dei vostri stampini.

Consigli sulla cottura...

Non c'è una regola fissa e il consiglio è quello di seguire la ricetta specifica che si sta realizzando.

La temperatura ideale è quella di 170°. Consigliamo di cuocere la frolla sempre fredda. 

I tempi di cottura variano. Per i biscotti ci vorranno circa 20 minuti, per una crostata da 40 a 60 minuti, dipende dalla quantità e dal tipo di ripieno. Per la cottura alla cieca potete cuocere il guscio con dei pesetti per circa 20 minuti + 10 minuti senza pesi.

RICETTE CORRELATE
COMMENTI1163
  • pasticcera.
    lunedì 28 settembre 2020
    Ciao, per gli intolleranti al lattosio, posso sostituire il burro con l'olio di semi? Grazie
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 28 settembre 2020
    @pasticcera. :Ciao, prova la nostra pasta frolla senza burro.
  • Erika SG
    mercoledì 16 settembre 2020
    Ciao, volevo chiedere. se non ho lo zucchero a velo quanti gr di zucchero normale posso mettere?? grazie
    Redazione Giallozafferano
    mercoledì 16 settembre 2020
    @Erika SG: Ciao, stessa dose! Otterrai una consistenza un po' diversa smiley
  • Giadaaramini
    giovedì 26 marzo 2020
    Ciao! volevo sapere se al posto del mixer posso usare la planetaria. Grazie mille
    Redazione Giallozafferano
    venerdì 27 marzo 2020
    @Giadaaramini: Certo, usa la foglia!
  • Mar1994
    domenica 17 marzo 2019
    Ciao! Ho fatto la pasta frolla con la solita ricetta che seguo sempre. Questa volta però non si è compattata e le parti esterne del panetto sono molto friabili. Ora l'ho messa in frigo a riposare tutta la notte, se domani dovesse essere ancora friabile cosa posso fare? Grazie!!
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 18 marzo 2019
    @Mar1994:Ciao, se la frolla si sbriciola si può porvare a recuperarla con un pizzico di burro o uova.
  • elecrrr
    domenica 11 novembre 2018
    Ciao, scusate, io non ho né la planetaria né il mixer, si può impastare a mano? i tempi di riposo sono gli stessi? l’impasto sarà comunque corretto? grazie mille... sono alle prime armi e con pochi strumenti! 😂
    Redazione Giallozafferano
    lunedì 12 novembre 2018
    @elecrrr: Ciao, puoi realizzarla a mano lavorando molto velocemente gli ingredienti possibilmente su un piano di lavoro freddo. Il risultato sarà meno fine ma otterrai comunque un buon impasto!
Newsletter
Aggiornamento Termini e Condizioni

Gentile Utente,
le nostre Condizioni e Termini d'Uso del sito sono state modificate. Le nuove Condizioni e Termini d'Uso sono entrate in vigore dal 6 Giugno 2022. Ti preghiamo di prenderne visione a questo link ed accettarle per potere proseguire con l'utilizzo del sito e ad usufruire dei servizi offerti.